RAGE 2, Bethesda ha rivelato i requisiti di sistema della versione PC 36

Bethesda ha pubblicato le specifiche hardware di RAGE 2. Il lancio del gioco è confermato per il 14 maggio.

NOTIZIA di Davide Spotti —   03/05/2019

Bethesda ha rivelato i requisiti di sistema minimi e raccomandati richiesti per la versione PC di RAGE 2. Vediamoli nel dettaglio:

Requisiti minimi:

  • Richiesti processore e sistema operativo a 64-bit
  • Sistema operativo: Windows 7, 8.1, o 10 (versioni 64-bit)
  • Processore: Intel Core i5-3570 o AMD Ryzen 3 1300X
  • Memoria: 8GB RAM
  • Scheda grafica: Nvidia GTX 780 3GB o AMD R9 280 3GB
  • Archiviazione: 50 GB di spazio libero

Requisiti raccomandati:

  • Richiesti processore e sistema operativo a 64-bit
  • Sistema operativo: Windows 7, 8.1, o 10 (versioni 64-bit)
  • Processore: Intel Core i7-4770 o AMD Ryzen 5 1600X
  • Memoria: 8GB RAM
  • Scheda grafica: Nvidia GTX 1070 8GB o AMD Vega 56 8GB
  • Archiviazione: 50 GB di spazio libero

Nel nostro ultimo provato, Emanuele Gregori ha scritto: "Rage 2 è in dirittura di arrivo. L'ultima prova prima delle recensioni ha messo sul piatto un titolo più divertente e completo nella sua interezza. Questo dettaglio è più che positivo e ci regala un ritrovato ardore per la serie e per le sue scorribande. Il sistema di crescita è vario e profondo, la personalizzazione dell'equipaggiamento consente di trovare il miglior compromesso per il proprio modo di giocare e, per concludere, la storia ci ha fatto la stessa discreta impressione che già avevamo avuto.

Tante armi, con le più disparate modalità di fuoco, dalle pistole ai lanciarazzi, passando per fucili a pompa e supercannoni, faranno la gioia di tutti gli amanti degli shooter. Le sezioni di guida sembrano migliorate (al netto di un mondo che appare ancora troppo vuoto) e la storia ci intriga il giusto. Ormai manca davvero poco e potremo tirare le somme sull'ultimo titolo di Bethesda e Avalanche!"

Vi ricordiamo che la data d'uscita di RAGE 2 è fissata per il 14 maggio su PC, PlayStation 4 e Xbox One. Gli sviluppatori hanno confermato che il gioco riceverà supporto post lancio ma non deve essere considerato un gioco come servizio.