Skull & Bones, rimandato ancora da Ubisoft il nuovo gioco sui pirati

Skull & Bones è stato rimandato ancora da Ubisoft, che ora ha piazzato il gioco dei pirati per il prossimo anno fiscale, ovvero dopo aprile 2022.

NOTIZIA di Giorgio Melani —   11/05/2021
43

Ricordate Skull & Bones, l'interessante gioco open world sui pirati annunciato da Ubisoft nel lontano E3 2017? Ebbene, è stato rimandato ancora da Ubisoft ed è ora previsto arrivare nel 2022 o 2023, come annunciato dal publisher durante un recente meeting finanziario.

Tra i programmi di Ubisoft, infatti, Skull & Bones rientra ora come un progetto per il prossimo anno fiscale, che inizierà nell'aprile 2022 e terminerà a marzo 2023. Questo significa che il gioco piratesco non arriverà prima della primavera del 2022 ma probabilmente andrà anche a più tardi, forse nel tardo 2022 o addirittura nei primi del 2023.

Skull & Bones diventa sempre più ambizioso ma è anche sempre più in ritardo
Skull & Bones diventa sempre più ambizioso ma è anche sempre più in ritardo

Non c'è alcuna certezza sul periodo di uscita, tranne il fatto che non arriverà prima di aprile 2022 ed è un'attesa non da poco, se si considera che il gioco è stato presentato nel 2017. Skull & Bones ha probabilmente attraverso un periodo di riprogettazione piuttosto profonda, considerando che a settembre del 2020 Ubisoft aveva affermato che il team stava cercando una "nuova direzione" per il gioco.

Il director Elisabeth Pellen aveva affermato che Ubisoft Singapore stava sognando "qualcosa di più grande" e a quanto pare ha avuto bisogno di più tempo per realizzare la nuova visione. La questione è stata confermata di recente dal CFO di Ubisoft, Frédérick Duguet, che ha commentato il posticipo imposto a Skull & Bones.

"Crediamo fortemente nella visione creativa del team e hanno ricevuto un mandato sempre più ambizioso per il gioco", ha affermato Duguet, "La produzione guidata da Singapore è andata avanti molto bene negli ultimi 12 mesi e promette grandi cose. Il tempo aggiuntivo consentirà al team di raggiungere la sua piena visione".