Splatoon 2, Nintendo cancella uno stream per la protesta #FreeMelee, è bufera

Nintendo è nella bufera per aver cancellato uno stream di Splatoon 2 in Nord America in risposta alle proteste legate all'hashtag #FreeMelee

NOTIZIA di Simone Tagliaferri   —   06/12/2020
65

La comunità di Splatoon 2 ha accusato Nintendo di aver cancellato lo stream> del torneo NA December Open perché molte squadre si sono rinominate #FreeMelee in protesta per il trattamento ricevuto dalla scena competitiva della serie Super Smash Bros..

Il tutto è nato dalla cancellazione dell'evento Big House Smash, dovuta all'intervento dei legali di Nintendo, che hanno inviato una diffida agli organizzatori. Il motivo? Volevano semplicemente usare un client di terze parti per il gioco online.

I giocatori si sono letteralmente rivoltati per questa decisione, vista come un vero e proprio abuso, dato che Nintendo non fornisce alcun supporto ufficiale agli eventi eSport di Smash. Da qui è nato l'hashtag #FreeMelee, che si è propagato anche in altre comunità legate ai giochi di Nintendo, compreso Splatoon 2.

Ufficialmente, Nintendo non ha cancellato lo stream dell'evento di Splatoon 2 a causa di #FreeMelee, ma si è appellata a motivazioni tecniche, non convincendo però la comunità. In particolare l'organizzatore, SlimyQuagsire, ha subito legato la cancellazione alla protesta, sottolineando l'importanza del torneo per la comunità di Splatoon 2 e di come sia la prima volta dalla nascita del franchise che accade una cosa del genere.

Le richiesta fatta a Nintendo è molto semplice: se vuole continuare a non supportare le comunità nate intorno ai suoi giochi, quantomeno eviti di impedir loro di crescere autonomamente con diffide e altre azioni legali.