Take-Two ha fatto causa ad alcuni fan di GTA 3 e Vice City per ingegneria inversa

Take-Two ha deciso di denunciare gli autori di un progetto amatoriale di ingegneria inversa di GTA 3 e Vice City, per violazione del diritto d'autore.

NOTIZIA di Simone Tagliaferri   —   03/09/2021
11

Take-Two ha deciso di denunciare gli autori di un progetto amatoriale di ingegneria inversa di GTA 3 e GTA: Vice City. La causa coinvolge ben quattordici programmatori, praticamente tutti quelli che ci hanno lavorato. Nel frattempo il progetto ha ricevuto un DMCA che gli ha imposto la rimozione.

La causa afferma che i componenti del progetto erano consapevoli di non avere i diritti di copiare, adattare o distribuire il codice derivato da GTA, o anche elementi audiovisivi dei due giochi. Averlo fatto costituisce una chiara violazione del diritto d'autore.

È importante sottolineare come in realtà il progetto non utilizzi il codice sorgente di GTA 3 o Vice City, ma lo abbia ricreato usando dei nuovi linguaggi di programmazione. Inoltre non contiene risorse di Rockstar Games, quindi chi volesse usare il codice su cui è stata fatta ingegneria inversa, dovrebbe possedere delle copie originali di GTA 3 o Vice City per realizzare un port. Ergo, la causa non è relativa alla distribuzione illegale del codice, ma a quella di codice derivato da quello dei GTA.

Stando al testo della causa il progetto, chiamato Re3 o ReVC su GitHub, ha causato "danni irreparabili a Take-Two", sia per la già citata violazione del diritto d'autore, sia perché ora chiunque può creare la sua versione di GTA 3 o di Vice City usando il codice distribuito.

Sempre nel testo della causa si fa notare che Take-Two ha provato a far rimuovere il progetto da GitHub, ma tre dei programmatori hanno presentato delle contro diffide affermando la legalità di ciò che hanno fatto e l'assenza di violazioni di copyright.