Take Two: l'acquisizione di Zynga si chiude il 23 maggio, una delle più grandi di sempre

Take Two è giunta al termine del processo di acquisizione di Zynga, una delle più grandi del mondo videoludicio, che avverrà ufficialmente il 23 maggio 2022.

NOTIZIA di Giorgio Melani   —   20/05/2022
4

Take Two comunica che le procedure previste per l'acquisizione di Zynga, una delle manovre più grandi della storia dell'industria videoludica, sono ormai in fase conclusiva e la fusione si concluderà lunedì 23 maggio 2022.

Gli azionisti di entrambe le compagnie hanno votato a favore della manovra di acquisizione e di tutti i dettagli compresi in questa: nella fattispecie, come conseguenza le azioni di Zynga verranno bloccate sul mercato alla chiusura della borsa oggi, venerdì 20 maggio 2022, e non verranno più indicate come azioni indipendenti sull'indice NASDAQ, entrando ufficialmente a far parte di Take Two.

La manovra si concluderà con un esborso di 12,7 miliardi di dollari da parte di Take Two, cosa che rende questa acquisizione, al momento, la più grande mai conclusa all'interno dell'industria videoludica.

Zynga entra a far parte di Take Two
Zynga entra a far parte di Take Two

Sarà poi superata di gran lunga da quella di Activision Blizzard da parte di Microsoft da 68,7 miliardi, ma al momento questa è quella più costosa registrata finora come operazione conclusa, superando ampiamente quella di Bethesda da parte di Microsoft (7,5 miliardi di dollari) e quella di Bungie da parte di Sony (3,6 miliardi di dollari).

L'annuncio dell'acquisizione venne dato lo scorso gennaio e l'operazione nel frattempo è proseguita attraverso tutte le varie fasi economiche e legali previste per una manovra di questa ampiezza, evidentemente lasciata passare senza problemi dai vari organi di sorveglianza che ora sembrano molto più attivi, come dimostrato dalle recenti indagini dell'FTC.

L'intenzione di Take Two è ovviamente accedere alle ricche proprietà intellettuali di Zynga in ambito social e mobile e sfruttare l'esperienza della compagnia in questi ambiti per espandersi in nuovi settori rispetto a quelli più tradizionali.