Twitch banna una streamer bianca per essersi truccata la faccia di nero 98

Twitch ha bannato una streamer per essersi truccata la faccia di nero, ma stava solo facendo il cosplay di un personaggio di Apex Legends

NOTIZIA di Simone Tagliaferri   —   16/04/2019

Twitch ha bannato per trenta giorni la streamer lituana Karina "Karupups" Martsinkevich per essersi truccata la faccia di nero. A far discutere è il fatto che il volto truccato della Martsinkevich non avesse alcuno scopo razzista o offensivo, ma fosse solo parte del cosplay di Lifeline, un personaggio con la pelle scura di Apex Legends.

La Martsinkevich ha dichiarato che il suo obiettivo era quello di mostrare quanto possa essere complicato realizzare un buon cosplay, ma evidentemente qualcuno l'ha segnalata accusandola di razzismo e Twitch ha fatto scattare il ban automatico. Poco importa che la ragazza abbia chiesto scusa e spiegato il suo punto di vista.

In realtà il ban una motivazione ce l'ha ed è insita nella cultura statunitense. Nell'ottocento gli attori americani bianchi che volevano interpretare un personaggio nero applicavano un forte trucco sui loro volti, chiamato da allora blackface. Ovviamente, vista l'epoca, le interpretazioni erano estremamente stereotipate e connotavano la gente di colore in modo uniforme e offensivo.

La Martsinkevich ha comunque rivendicato la sua buona fede e il fatto che il trucco sia stato applicato solo per aumentare la verosimiglianza del cosplay. Qui sotto potete vedere la foto della sua Lifeline pubblicata sul social russo VK.

#Politica

Politica