Xbox Series X: il preorder è un pasticcio negli USA, nonostante le promesse

Nonostante le promesse di Microsoft, il preorder di Xbox Series X non è andato liscio come previsto, anzi in molte catene mondiali la situazione è un pasticcio.

NOTIZIA di Luca Forte   —   22/09/2020
305

Nonostante le promesse di Microsoft e i tentativi di organizzare tutto in maniera più ordinata rispetto a Sony, il preorder di Xbox Series X non è andato liscio come previsto. Le console sono andate esaurite in un attimo e in molte catene la situazione è stata un vero e proprio disastro con siti crollati e l'impossibilità di prenotare la propria console.

La situazione era facilmente prevedibile, vista la grande attesa per questa nuova generazione di console, soprattutto dopo gli eccezionali annunci di ieri, ovvero dell'acquisizione di ZeniMax e Bethesda e l'arrivo di tutti i loro giochi nel catalogo Xbox Game Pass. Il problema è che Microsoft aveva promesso una gestione delle prenotazioni migliore rispetto a quella di Sony, la cui scarsità di PS5 ha fatto comparire preorder a prezzi maggiorati su eBay e Subito.

Le prenotazioni sono partite solo oggi (qui potete trovare Xbox Series X e S al miglior prezzo), ma nonostante questo tutte le console sono sparite, perlomeno online, in pochi minuti. Si parla di Xbox Series X sold-out su Amazon USA e Italia ed esaurita in 20 minuti in UK. Nel nostro paese la situazione sembra meno critica che nel resto del mondo, con Xbox Series S ancora disponibile più o meno ovunque.

Negli USA, il mercato più grande al mondo, ma anche una delle roccaforti di Microsoft, però, la situazione non poteva che essere peggiore, con le varie catene incapaci di gestire l'enorme afflusso di persone che si sono riversate sui loro siti.

GameStop ha provato a creare una coda online per far sì che gli utenti non continuassero ad aggiornare la pagina, ma il sistema non sembra funzionare come previsto e tutti sono bloccati alla stessa schermata da ore.

La pagina di Amazon.com va in errore, mentre quella di Walmart consente di mettere nel carrello la console, ma l'ordine non viene processato. Stesso destino per il sito ufficiale di Microsoft, incapace di gestire tutte le richieste.

Come sempre ci pensa Major Nelson, ovvero il direttore della programmazione di Xbox Live Larry Hryb, a spiegare la situazione e chiedere ai fan pazienza: "I pre-order sono partiti in tutto il mondo e i nostri partner ci stanno dicendo che la domanda è alta. Stiamo facendo il massimo per rendere disponibili il maggior numero di console possibile e fare in modo che il processo sia equo. Grazie per la vostra pazienza."

Cosa dite? Siete riusciti a prenotare la vostra Xbox?