Yoshi per Nintendo Switch sta procedendo bene ma richiede più tempo del previsto

Bill Trinen di Nintendo spiega qualcosa sull'assenza di Yoshi all'E3 2018

NOTIZIA di Giorgio Melani   —   25/06/2018
8

L'assenza di Yoshi per Nintendo Switch all'E3 2018 è stata alquanto sorprendente, soprattutto considerando la quantità già non ampia di titoli che erano previsti dai first party della compagnia nel corso dell'anno.

Insomma, si tendeva a dare per scontato che il nuovo Yoshi sarebbe stato uno dei titoli principali di questa seconda metà del 2018 per Switch, ma a quanto pare la casa di Kyoto ha deciso di fare in altro modo. Dalle parole di Bill Trinen di Nintendo sembra che ci possa essere stato un vero e proprio posticipo imposto al lancio di Yoshi, perché pare che ci sia stato bisogno di più tempo del previsto per portare a termine lo sviluppo.

"In verità sta facendo degli ottimi progressi", ha spiegato Trinen a IGN parlando dello stato di Yoshi al momento, "Hanno deciso che volevano applicare dei miglioramenti, dunque avranno bisogno di un po' più tempo da passare allo sviluppo ed è per questo che non l'abbiamo mostrato allo show di quest'anno, ma penso che possiamo aspettarvi degli aggiornamenti al riguardo nel corso del 2018".

Per questi motivi Yoshi per Switch è ora previsto per il 2019, dunque è probabile che questi "miglioramenti" decisi dal team di sviluppo siano alla base di uno spostamento che ha visto la data di lancio del gioco slittare dal 2018 all'anno successivo, con conseguente mancanza di Yoshi all'E3 2018.