Dalla parte dei cattivi

L'ultimo episodio della serie Anomaly arriva anche su mobile, confermando pregi e difetti della versione PC

RECENSIONE di Tommaso Pugliese   —   06/10/2014
0
Dalla parte dei cattivi

Siamo stati fra quelli che hanno esaltato l'originalità dell'approccio "tower offense" della serie Anomaly, confermato nell'episodio ambientato in Corea e poi nel sequel propriamente detto, in cui gli sviluppatori hanno anche introdotto le trasformazioni per i veicoli. Ci aspettavamo dunque una conclusione coi fiocchi per la saga creata da 11 bit studios, anche se l'idea di vestire i panni dei cattivi in Anomaly Defenders non ha di certo contribuito a creare entusiasmo attorno a questa uscita; entusiasmo scemato ulteriormente quando abbiamo saputo che si sarebbe tornati a un'impostazione tower defense tradizionale, controllando le torri aliene sul loro pianeta, attaccato dagli umani ma senza un briciolo di trama a corredo di questo pur interessante risvolto narrativo. Messa agli archivi la versione PC del gioco, uscita lo scorso maggio, ecco l'ormai tradizionale riduzione mobile a confermare i pregi e i difetti di un impianto solido ma convenzionale, come detto privo del coinvolgimento che sarebbe stato lecito aspettarsi dall'episodio conclusivo di una saga che gli appassionati di strategia hanno senza dubbio apprezzato.

La versione mobile di Anomaly Defenders conferma i pregi e i difetti dell'ultimo episodio della serie

Destroy all humans

Le ventiquattro missioni che compongono la campagna in single player di Anomaly Defenders, caratterizzate da un grado di difficoltà crescente e da un'ottima durata, ci vedono sbloccare man mano nuove e più potenti torri, nonché i relativi potenziamenti, con l'obiettivo di arrestare l'avanzata dei convogli inviati dalla Terra per distruggere le nostre postazioni di lancio, ultima possibilità di salvezza per gli alieni. In ogni stage compaiono dunque uno o più "ingressi" da cui arriveranno le unità ostili, seguendo il tragitto più breve per arrivare alla postazione di lancio e distruggerla.

Dalla parte dei cattivi

Per impedire che ciò accada, dovremo sistemare nelle apposite zone le nostre torri, regolando la velocità dell'azione grazie a un selettore posto nella parte bassa dello schermo e aspettando che la natura faccia il suo corso, visto che il funzionamento dei dispositivi è automatico e l'attacco viene portato non appena un avversario è a tiro. Il nostro intervento diretto è tuttavia non solo possibile, ma anche necessario: in primo luogo per raccogliere le risorse lasciate sul terreno dai veicoli umani distrutti; in secondo luogo per attivare manovre speciali che possono cambiare il corso della battaglia, nella fattispecie il ripristino dell'energia vitale, gli impulsi EMP, gli scudi energetici e così via. Tutti elementi che arricchiscono il gameplay di Anomaly Defenders, donandogli dinamicità pur a fronte di controlli touch un po' imprecisi e "duretti" quando c'è da selezionare rapidamente una torre o un bonus da raccogliere. Abbiamo riscontrato una buona progressione, un grado di sfida tutt'altro che banale e la sensazione che l'esperienza sia stata sapientemente cesellata dagli sviluppatori, ma purtroppo mancano quegli elementi di stacco che costituivano il vero punto di forza della serie, ovvero il gameplay offensivo anziché difensivo e la gestione strategica dei percorsi. Senza di essi, e senza un supporto narrativo in grado di dare un senso alla vicenda, l'ultima fatica di 11 bit studios si presenta come un buon tower defense ma nulla di più, realizzato con competenza dal punto di vista tecnico (cosa che risalta in particolare su mobile) ma privo dell'ispirazione che aveva caratterizzato gli episodi precedenti.

Commento

Versione testata iPhone (1.0.2)
Digital Delivery App Store
Prezzo 4,49 €
Multiplayer.it

7.5

Lettori

S.V.

Il tuo voto

La versione mobile di Anomaly Defenders conferma i pregi e i difetti dell'ultimo episodio della serie strategica di 11 bit studios, che torna a un'impostazione tradizionale e perde dunque quegli elementi che la rendevano diversa dagli altri tower defense. Su PC le conseguenze di tali scelte sono state più nette, vista l'agguerrita concorrenza, e dunque non si può parlare certamente di un prodotto malriuscito; anzi, la solidità del gameplay (benché convenzionale), il senso di progressione e il dettaglio grafico sono evidenti a chiunque apprezzi il genere. Semplicemente ci aspettavamo un gran finale per Anomaly, qualcosa di epico e di spettacolare, e ci siamo invece trovati di fronte a uno strategico sì interessante ma nella norma.

PRO

  • Campagna solida e impegnativa
  • Tante torri e potenziamenti da sbloccare
  • Buona realizzazione tecnica...
CONTRO
  • ...ma inferiore rispetto ad Anomaly 2
  • Gameplay convenzionale
  • Praticamente nessun elemento narrativo a corredo