Illusioni mortali 23

Continua l'odissea dell'ambiguo detective Juli Kidman nel contorto mondo di The Evil Within

RECENSIONE di Massimo Reina   —   23/04/2015

Raccolti i consensi di critica e pubblico col primo DLC di The Evil Within, Bethesda Softworks e Tango Gameworks si ripresentano al pubblico col secondo e conclusivo capitolo della storia di Juli Kidman. Come abbiamo scritto in precedenti occasioni, attraverso questi contenuti aggiuntivi scaricabili Mikami e il suo gruppo hanno voluto espandere un po' il gioco originale offrendo, grazie alla figura della bella detective Kidman, la visione di alcuni degli eventi chiave dell'avventura principale da una prospettiva differente. The Consequence in tal senso prosegue la storia di The Assignment, con la povera Juli che tenta ancora di sopravvivere agli orrori dello STEM, ritrovandosi al contempo a scoprire nuovi dettagli su Marcelo Jimenez, Ruvik e sull'organizzazione Mobius, oltre a incrociare un altro personaggio importante del titolo originale. E qui ci fermiamo per evitare fastidiosi spoiler.

Con The Consequence finisce il viaggio dei giocatori nell'incubo a occhi aperti della povera Juli Kidman

Trofei PlayStation 4

The Consequence offre 10 Trofei compresi quelli segreti, di cui sette di bronzo e tre d'argento. Per ottenerli bisogna per esempio completare i due capitoli che compongono l'avventura anche in modalità KURAYAMI, recuperare tutti i file personali o i collezionabili, salvare la vita a un personaggio importante o evitare di uccidere i nemici mentre si supera una specifica area.

L’arte della sopravvivenza

Seguendo lo stile dell'avventura principale, The Consequence mantiene tutta l'atmosfera inquietante e minacciosa ideata da Shinji Mikami, mentre in termini di giocabilità riprende le meccaniche dell'episodio precedente, spingendo quindi il videogiocatore ad un approccio ragionato e stealth nella maggior parte delle situazioni, evitando quindi lo scontro diretto coi nemici se non in casi estremi. Tuttavia a un certo punto del capitolo finale c'è una fase più movimentata dov'è previsto l'uso di un'arma da fuoco. Di conseguenza la Kidman deve ricorrere nuovamente all'astuzia per cercare di superare gli ostacoli, muovendosi di soppiatto nel buio, strisciando dietro a dei ripari improvvisati, come per esempio delle enormi scrivanie rovesciate, oppure infilandosi nei condotti dell'aria sperando poi di non essere sorpresa da qualche nemico ben nascosto all'uscita dalla parte opposta. In tal senso è importante, così come visto nell'episodio precedente, valutare con attenzione i propri movimenti ma anche quelli delle creature che infestano un'area, facendo attenzione alle loro routine comportamentali e ai suoni che emettono, in maniera tale da cercare di scorgerne preventivamente la presenza, per poi evitarle o attirarle in trappola per bloccarle o ucciderle. In quest'ultimo caso l'ideale, almeno per buona parte dei nemici, è riuscire a prenderli alle spalle singolarmente, evitando che altri si accorgano della presenza di Juli, pena una morte spesso istantanea.

Nonostante quanto appena descritto non mancano circostanze in cui si muore "perché così deve andare" in quel momento, ma si tratta solo di un paio di situazioni da "trial and error" facilmente superabili dopo alcuni tentativi e l'aver capito cosa fare per andare avanti. Come al solito un prezioso contributo a rendere l'atmosfera del gioco carica di terrore e inquietudine lo danno il comparto grafico e quello audio, entrambi di ottima fattura, malgrado per il primo abbiamo rilevato qualche sporadico caricamento ritardato delle texture durante alcune scene di intermezzo. All'ottima modellazione dei personaggi principali, all'azzeccato design della disturbante figura con gambe da donna e "volto" rappresentato da un faro, introdotta nel precedente DLC, si aggiungono un buon uso degli effetti particellari e dei giochi di luce e ombra nelle aree al chiuso. A questo si unisce la bella rappresentazione degli ambienti diurni all'aperto, con sullo sfondo i resti della città distrutta, i palazzi crollati su se stessi o di fianco, incastrati nel ventre di altri edifici più grandi. C'è però da sottolineare che questa volta abbiamo praticamente un riciclo più marcato degli ambienti già visti in The Evil Within: è vero che Juli deve muoversi lungo un determinato percorso in base alla storia del gioco originale che si interseca con la trama raccontata in The Consequence, però si poteva a nostro parere cercare di utilizzare passaggi o punti differenti, seppur in scenari analoghi. Per quanto concerne l'audio, buono di nuovo il parlato in italiano e ottimi gli effetti sonori, con tutta una serie di grugniti, lamenti e rumori ad accompagnare gli utenti lungo il loro cammino, mettendogli addosso la giusta ansia.

Allo stesso modo opera la colonna sonora, capace di sottolineare adeguatamente ogni momento della storia, specie quelli di maggiore tensione narrativa o spaventosi. In definitiva, come avrete capito leggendo la recensione, anche The Consequence ci è piaciuto. La storia prosegue quanto iniziato nel precedente The Assignment, riservando anche un colpo di scena finale; raccogliendo i vari audiolog si possono scoprire nuovi dettagli su alcuni personaggi e situazioni relative a The Evil Within, e come se ciò non bastasse, il gameplay offre un buon livello di sfida e il comparto tecnico è ottimo. La campagna non è particolarmente lunga, ma come sempre molto dipende dal modo in cui si decide di affrontarla, se cioè andando sempre avanti senza mai guardarsi alle spalle o viceversa soffermandosi, quando possibile, alla ricerca di collezionabili, file e via discorrendo. Noi l'abbiamo completata in circa tre ore e mezzo, non solo perché abbiamo giocato con calma ed esplorato con attenzione le locazioni, ma anche per colpa del boss del primo capitolo (terzo contandolo come prosecuzione di quelli di The Assignment) che ci ha fatto perdere un po' di tempo in più. Una volta ultimato, il titolo permette comunque di rivivere l'esperienza in maniera differente, proponendo nuove modalità di gioco come la nuova partita plus o un'altra nella quale Juli è armata della sola torcia elettrica per tutta l'avventura, e tutte le aree sono avvolte dall'oscurità.

Versione testata
PlayStation 4
Digital Delivery
Steam, PlayStation Store, Xbox Store
Prezzo
9,99 €
Multiplayer.it

Lettori (7)

6.7

Il tuo voto

PRO

  • La combinazione survival horror e meccaniche stealth continua a piacerci
  • L'atmosfera è azzeccata come nell'originale
  • Tecnicamente molto valido

CONTRO

  • Gli scenari sono in gran parte riciclati da The Evil Within
  • La durata complessiva del gioco in relazione al costo