Seminudi nell'ottagono 22

EA Sports UFC porta il cruento spettacolo delle arti marziali miste sulla punta delle dita

RECENSIONE di Giorgio Melani   —   07/05/2015

Darsele di santa ragione in un picchiaduro usando un touch screen e su un prezioso dispositivo mobile difficilmente rappresenta una situazione pienamente appagante, ma ci sono casi in cui è possibile trovare un equilibrio interessante. L'ostacolo maggiore nel proporre un gioco di questo genere (simulativo o meno) su tali piattaforme è ovviamente l'interfaccia di controllo, ma una volta superato questo scoglio la strada è in discesa.

Per EA Sports UFC è stato adottato il sistema delle varie tipologie di tocchi corrispondenti a colpi e parate, una soluzione che rappresenta in un certo senso lo standard per produzioni del genere in ambito mobile: colpi leggeri con rapidi tocchi sullo schermo, medi con una strusciata orizzontare del dito e potenti con swipe obliquo, mentre la fase difensiva avviene con un doppio tocco per la parata e strusciate nella direzione opposta all'avversario per la schivata. È un sistema dunque "indiretto" poiché si basa su un set prestabilito da attivare con questi semplici movimenti, ma è comunque in grado di regalare delle soddisfazioni, anche se spesso il ritardo generale con cui avviene la risposta ai comandi tende a rendere i combattimenti più macchinosi di quanto già non lo siano per conto loro, con questo schema di controllo. Scopo del gioco, ovviamente, è scalare la classifica dei lottatori UFC per arrivare al vertice, un combattimento dietro l'altro in una progressione continua del livello di sfida, con avversari sempre più potenti e obiettivi secondari sempre più complessi da raggiungere. La lotta avviene all'interno dell'iconico ottagono, il classico ring dell'UFC, con i giocatori inquadrati di lato sebbene la telecamera si trovi spesso a modificare l'inquadratura per rendere il tutto più spettacolare. E uno spettacolo lo è davvero, quello di EA Sports UFC: i combattenti sono grandi, perfettamente modellati e animati, avvicinandosi al livello delle produzioni videoludiche per le console maggiori, su questo punto il titolo EA Sports è veramente appagante e può già valere il prezzo del biglietto di ingresso. Anche perché è gratuito.

Botte da orbi e tocchi sul touch screen trovano una buona sintesi in EA Sports UFC

Lotta nell'ottagono

Vista anche l'impostazione free-to-play si poteva pensare che EA Sports UFC fosse una sorta di companion o rimando interattivo al gioco uscito su console, ma c'è invece una certa profondità strutturale nel gioco EA mobile che lo rende un prodotto completo, e nemmeno troppo impostato sulla necessità di acquisti in-app. Nello store è possibile acquistare oro e pacchetti di elementi a pagamento ma non si tratta di un meccanismo invasivo, di fatto è possibile avanzare nella carriera anche senza sborsare soldi, almeno fino ai livelli più alti. Non c'è alcuna barra che si consuma e blocca il prosieguo, l'unica vera limitazione è data dalla necessità di utilizzare, negli incontri più avanzati, una sorta di boost prestazionale per il proprio lottatore (doping?) che è presente in quantità limitata e si ricarica con estrema lentezza e che può spingere all'acquisto in-app per ottenerlo con maggiore facilità, diventando quasi indispensabile negli scontri più difficili.

Allo stesso modo, l'estrema rarità dei lottatori aggiuntivi all'interno dei pacchetti premio che si conquistano avanzando di livello in livello rende più semplice la formazione di una squadra di combattenti validi e variegati (anche in termini di categoria) attraverso l'acquisto diretto, ma fatte queste eccezioni bisogna dire che la carriera standard può proseguire senza intoppi mantenendo il suo status gratuito. La quantità di colpi base durante l'incontro è piuttosto limitata, trattandosi come detto di colpi veloci e leggeri, medi e pesanti ma è possibile ampliare notevolmente le possibilità di attacco acquisendo nuove mosse speciali che si sbloccano con la progressione del lottatore e vengono proposte durante l'incontro come una sorta di mazzo di carte, distribuite via via che si portano a segno delle buone combinazioni di colpi. Attraverso l'allenamento pre-match è possibile incrementare la potenza dei colpi speciali e adottarne di nuovi, comprendenti un'ampia gamma di pugni, calci, prese e proiezioni tutti tratti dalla tradizione delle arti marziali miste e dalle caratteristiche specifiche dei lottatori reali. Sono presenti anche set di colpi da effettuare a terra, con delle sorte di quick time event da portare a termine per atterrare l'avversario e costringerlo alla resa. Tutto questo comporta un certo spessore strategico con la necessità di non sprecare colpi a vuoto e utilizzare le mosse giuste al momento opportuno, sebbene il ritardo percepibile nell'esecuzione dei colpi e delle parate da parte del lottatore possa vanificare parzialmente questo aspetto.

Versione testata
iPad 1.1.7
Multiplayer.it

7.5

Lettori (4)

6.9

Il tuo voto

EA Sports UFC porta su piattaforma mobile la spettacolarità degli scontri visti nel gioco su console, con degli ovvi adattamenti strutturali. Il sistema di controllo è ben studiato per il touch screen ma tende a soffrire di un lieve ritardo nella risposta che limita la precisione e l'approccio strategico, rendendo lo scontro un po' macchinoso e in certi casi alquanto aleatorio. La possibilità di ampliare le mosse a disposizione e far evolvere il combattente fornisce una certa profondità aggiuntiva al gioco, contribuendo a creare un senso di progressione costante, sebbene la passione per gli incontri di questa tipologia sia in fondo un elemento importante per mantenere alto un interesse che altrimenti, inevitabilmente, cala dopo un po' di partite. Nella valutazione bisogna comunque considerare che il sistema di micro-transazioni non invasivo consente in pratica a chiunque di giocare gratuitamente.

PRO

  • Tecnicamente impressionante
  • Sistema di controllo funzionale al touchscreen
  • È possibile giocare gratuitamente senza limiti netti

CONTRO

  • Il lieve ritardo nella risposta ai comandi complica l'azione
  • Un certo interesse nel soggetto UFC risulta necessario per combattere la monotonia
  • Componente gestionale alquanto semplificata