Strega comanda color 2

Un altro clone di Puzzle Bobble, che svolge il suo compito alla perfezione

RECENSIONE di Giorgio Melani   —   21/01/2017

Ci sono idee praticamente immortali nell'universo videoludico, veri e propri archetipi che fondano generi e dinastie di titoli e serie in grado di preservarsi negli anni con un continuo susseguirsi di seguiti, cloni e, se tutto va bene, rinnovamenti ed evoluzioni.

Strega comanda color

Possiamo far rientrare Bubble Witch Saga 3 in quest'ultima categoria di prodotti, perché nonostante la struttura di base sia sostanzialmente la stessa di Puzzle Bobble, capostipite di questo tipo di puzzle game, la serie King ha saputo inserirvi alcune varianti in grado di dare un'identità piuttosto particolare ai giochi. Com'è lecito aspettarsi da parte del publisher in questione, il risultato di questo raffinamento delle meccaniche classiche è una perfetta macchina succhia-tempo, che cattura facilmente i giocatori nelle sue spire spingendoli ad andare avanti, partita dopo partita, nella sua facile progressione lungo la curva di apprendimento estremamente docile. È anche un free-to-play piuttosto onesto, che non si appoggia troppo alle micro-transazioni lasciando una buona libertà di scelta in proposito e dedicando gli acquisti in-app ai giocatori particolarmente assidui, un sistema già rodato dal successo planetario di Candy Crush. Sebbene abbia un significato relativo, è piuttosto curata anche la presentazione generale del gioco, con gli elementi di contorno che creano un'atmosfera simpatica e magica agevolando l'affezione per la streghetta Stella, il gatto Nero e gli altri bizzarri elementi caratterizzanti, dando un'identità molto precisa a Bubble Witch Saga 3, mentre la presenza di elementi secondari come la casa da costruire garantisce un ulteriore ambito in cui sfogare la mania del collezionismo e la ricerca di ricompense e bonus.

Il classico gioco di associazione delle palline colorate viene perfezionato da Bubble Witch Saga 3

Questione di priorità

Le meccanica di base è sempre quella: ci si trova a dover sparare dal basso verso l'alto delle sfere colorate, sfruttando anche i rimbalzi e calcolando le traiettorie in modo da associare i colori e far sparire le complesse conformazioni di sfere che calano dalla parte superiore dello schermo. Bubble Witch Saga 3 introduce però delle novità fondamentali a questa base con la necessità di portare a termine degli obiettivi precisi all'interno di ogni livello.

Strega comanda color

Le missioni sono di vario tipo e nonostante richiedano comunque di associare le sfere colorate lanciandole verso l'alto hanno il pregio di modificare le priorità e dunque l'impostazione strategica del gioco, aggiungendo un ulteriore strato da puzzle game a una meccanica altrimenti già vista innumerevoli volte. Ci troviamo dunque a dover liberare dei gufi avvicinandoli e associandoli al giusto colore, liberare delle fate con un sistema simile o cercare di aprire un varco tra le sfere accumulate in modo da far fuggire verso l'alto un fantasmino, tanto per fare degli esempi. Un elemento tattico è dato dalla possibilità di utilizzare i poteri speciali forniti dal gatto Nero accumulando le sfere in eccesso all'interno del suo capello, avendo in questo modo ulteriori strumenti per risolvere le situazioni più complesse. È chiaro che la ripetizione degli obiettivi e delle meccaniche di gioco, nella lunga progressione tra i livelli alla caccia del malvagio gatto Wilbur, può far sopraggiungere il tedio, ma in perfetto stile King il gioco si basa su un perfetto equilibrio di elementi tra immediatezza, collezionismo, caratterizzazione e controlli che lo rendono sempre desiderabile anche per brevi partite distribuite su un arco di tempo molto lungo.

Versione testata
iPad 2.0.8
Digital Delivery
App Store, Google Play
Prezzo
Gratis
Multiplayer.it

8.0

Lettori

S.V.

Il tuo voto

Quando ci si basa su una struttura come quella di Puzzle Bobble si gioca sul sicuro, ma King ha dimostrato comunque, ancora una volta, una grande sicurezza nei propri mezzi caratterizzando la meccanica classica con l'aggiunta di alcuni elementi che hanno costruito un'identità specifica per Bubble Witch Saga 3. L'inclusione degli obiettivi varia in maniera sensibile l'esperienza dei vari livelli, mentre la meccanica dei bonus, delle abilità speciali e della costruzione della casa contribuiscono a mantenere alta l'attenzione nonostante gli inevitabili momenti di saturazione.

PRO

  • Ottima l'inclusione degli obiettivi
  • Bella caratterizzazione
  • Buon sistema di controllo e interfaccia

CONTRO

  • La meccanica di basa è ovviamente trita
  • Inevitabilmente monotono alla lunga