Allegria a ritmo di musica  41

Dopo ben undici anni l'originale LocoRoco torna in una scintillante alta risoluzione

RECENSIONE di Antonio Fucito   —   18/05/2017

Pensare che sono passati undici anni dall'originale LocoRoco per PSP ci fa sentire tutti un po' vecchi, perlomeno dal punto di vista videoludico. Il titolo Sony Japan è stato sicuramente tra quelli riusciti a proporre un'esperienza portatile peculiare e in grado di dare una precisa identità alla console del produttore giapponese, al punto da meritarsi un seguito ed uno spin-off per PlayStation 3. Undici anni dopo arriva la versione in alta risoluzione per PlayStation 4, con un'operazione commerciale a dir poco curiosa ma sicuramente più riuscita, dal nostro punto di vista, di Parappa the Rapper, non fosse altro per lo stile grafico e le dinamiche di gameplay in grado di resistere maggiormente all'inesorabile passaggio del tempo. I protagonisti di LocoRoco sono questi esserini "pupazzosi e morbidosi" di forma circolare, con un ciuffo sulla parte superiore; ricordano gli Smile Slime della serie di Dragon Quest ma sono decisamente più allegri e canterini, anche quando la situazione che li circonda non è proprio favorevole. Il gioco è invece un classico platform suddiviso in livelli, 40 in totale spalmati su 5 mondi, all'interno dei quali bisogna raggiungere l'uscita, raccogliendo al contempo alcuni collezionabili e accrescendo la quantità di LocoRoco da portare a casa, per un massimo di 20 in totale.

Dopo ben 11 anni l'originale LocoRoco torna in una scintillante alta risoluzione su PlayStation 4

Trofei PlayStation 4

A differenza dell'originale, ovviamente, LocoRoco Remastered introduce il supporto dei trofei, per un totale di 28 con 10 d'argento e 5 oro. Quelli più semplici sono legati al completamento dei cinque mondi di gioco, poi al completamento al 100% di ciascun livello. Gli altri sono elargiti per i mini giochi e gli oggetti collezionabili per le LocoHouse, richiedendo qualche manciata di ore in più per giungere infine al tanto agognato platino!

Rotolando rotolando

Giocando LocoRoco si avverte qualche reminiscenza di Lemmings, anche perché non si ha il controllo diretto dei simpatici protagonisti, bensì dell'inclinazione del mondo circostante, grazie all'utilizzo dei dorsali superiori presenti sul DualShock 4. Spostando l'asse orizzontale, quindi, è possibile far rotolare questi batuffolosi esseri verso destra o sinistra; premendo e poi rilasciando in contemporanea L1 e R1, invece, scuotere il terreno per farli saltare e quindi superare ostacoli che bloccano il passaggio.Durante il percorso non mancano scivoli, terreni appiccicosi o scivolosi nonché passaggi segreti da scoprire; come detto il proprio LocoRoco può mangiare dei frutti e accrescere le proprie dimensioni, viceversa premendo il tasto cerchio è possibile generare un lampo in grado di "impaurire" la massa gelatinosa e scomporla in singoli LocoRoco: per tornare alla forma compatta basta lasciare premuto lo stesso tasto e cominciare il processo di assorbimento.

Le caratteristiche che aggiungono qualità e freschezza ai livelli sono anche di tipo estetico, grazie al comparto grafico fumettoso e gioviale che cambia costantemente dal punto di vista visivo, e la musica gioiosa e arrembante che accompagna le proprie gesta, cantata costantemente dai simpatici protagonisti e contestuale agli accadimenti su schermo. Non mancano i pericolosi antagonisti, rappresentati dai Moja Corps che minano l'allegria del sole, della luna, del mondo stesso: vanno contrastati colpendoli in anticipo prima che questi sottraggano i LocoRoco, prevenendo il completamento del livello al 100%. Per raggiungere il tanto agognato perfect score esistono, infatti, tre tipologie di sfide, quella del portare a casa tutti i 20 LocoRoco, i fiorellini sparsi in giro e i 3 o 4 Mui Mui presenti, piccoli ominidi blu coi quali sbloccare nuove canzoni e oggetti per migliorare ed ampliare la propria LocoHouse. Quest'ultima è una sorta di parco giochi per i LocoRoco, che può essere personalizzata a proprio piacimento per poi vedere cosa succede; nel menu principale si sbloccano inoltre tre mini giochi che egualmente permettono di accrescere la propria collezione, esaurendo gli extra di un titolo che si completa poche ore ma che per fortuna offre una buona rigiocabilità, pur avendo un po' il fiato corto in termini di longevità complessiva. La versione per PlayStation 4 come contenuti è sostanzialmente identica all'originale PSP, ovviamente la risoluzione è stata "sparata" a 1080p sulla versione liscia della console, 4K sulla Pro, mantenendo intatto lo stile e non sembrando troppo grossolana dopo tutti questi anni dal titolo originale. Il comparto sonoro è stato ricampionato e ancora oggi risulta coinvolgente e in grado di generare empatia mentre si portano a casa sani e salvi i nostri piccoli LocoRoco.

Digital Delivery
PlayStation Store
Prezzo
14,99 €
Multiplayer.it

8.0

Lettori (5)

8.5

Il tuo voto

LocoRoco Remastered risulta invecchiato sorprendentemente bene, nonostante siano passati ben 11 anni dal titolo originale. I 40 livelli disponibili sono divertenti, variegati ed ingegnosi, con un buon livello di sfida se si vuole completarli al 100%; rimane una longevità ridotta e un tipo di esperienza decisamente più adatta ad un dispositivo portatile rispetto ad una "ammiraglia" come PlayStation 4, grazie alla sua natura mordi e fuggi e il gameplay semplice ma efficace. Alla fine il titolo Sony Japan può essere definito un'operazione-nostalgia per chi ha giocato l'originale, degno di attenzione per chi non l'ha mai giocato!

PRO

  • Stile accattivante, comparto sonoro coinvolgente
  • Livelli divertenti e ingegnosi
  • 11 anni dopo è invecchiato bene...

CONTRO

  • ...però offre un'esperienza più da dispositivo portatile che casalingo
  • La longevità, come l'originale, non è eccezionale