AverMedia Live Streamer AX310, la recensione di un mixer ideale per fare streaming e video

AverMedia prova a creare un mixer ideale per gli streamer più esigenti. Ecco la nostra recensione dell'AverMedia Live Streamer AX310

RECENSIONE di Francesco Serino   —   21/10/2021
1

L'idea di AverMedia è di quelle senza alcun dubbio vincenti: unire un mixer da sei tracce con un touch screen da cinque pollici che permetta di controllare graficamente la diretta e interagire con il pubblico. Praticamente l'unione, su carta perfetta, di due strumenti oramai essenziali per gli streaming che puntano a un salto di qualità consistente, percepito sia da chi è davanti alla camera che da tutti gli spettatori.

Nella nostra recensione di AverMedia Live Streamer AX310 ci focalizzeremo sull'hardware, passando successivamente a dare uno sguardo al software incluso, mai come in questo caso importante per sfruttare al massimo l'oggetto. Il prezzo di questa periferica? 350€ circa.

Caratteristiche hardware

Un oggetto compatto che riesce a trovare posto anche nelle scrivanie più caotiche
Un oggetto compatto che riesce a trovare posto anche nelle scrivanie più caotiche

Quello proposto da AverMedia è un oggetto che vuole liberare più spazio possibile sulla nostra scrivania, senza però obbligarci a trovare dei compromessi. AverMedia Live Streamer AX310 si presenta piuttosto bene ma balzano subito agli occhi alcune strane scelte, specialmente nella gestione degli spazi: lo schermo è troppo piccolo e i pulsanti pochi e troppo grandi. Non ci hanno convinto fino in fondo neanche gli ingressi presenti: utilizzare un entrata ottica per le console, quando è stata abbandonata da praticamente tutte le le macchine da gioco di nuova generazione, è una scelta davvero difficile da comprendere.

Ma muoviamoci con ordine e concentriamoci sul retro, dove trovano spazio una porta USB per il collegamento con il PC, un ingresso per jack da 3,5 mm, l'entrata XLR per il microfono e quella per il cavo ottico; presenti anche due uscite sempre in formato da 3,5 mm per collegarci cuffie ed eventuali casse. Sempre sul retro c'è il pulsante d'accensione.

Sulla parte frontale invece abbiamo lo schermo da cinque pollici, quattro pulsanti la cui funzione è totalmente personalizzabile via software e sei piccole e reattive manopole per i volumi del microfono, dell'ingresso jack, di quello ottico qui definito "console", del PC collegato, del gioco attivo e l'ultimo dedicato alla chat. A prima vista non sembra insomma davvero mancare nulla: l'oggetto attira e invoglia alla prova.

Per chi vorrà farlo un piccolo avvertimento: nonostante il mixer sia compatibile con MacOS, a tutt'oggi il produttore sottolinea l'assenza di compatibilità con i Macbook basati su SoC M1.

Scheda tecnica AverMedia Live Streamer AX310

AverMedia Live Streamer AX310 - Mixer audio a 6 tracce con touch screen IPS per interazione e azioni per OBS Studio, Streamlabs OBS, Spotify
Offerta Amazon
Offerta Amazon
AverMedia Live Streamer AX310 - Mixer audio a 6 tracce con touch screen IPS per interazione e azioni per OBS Studio, St...

€ 350,27

Vedi
Offerta

  • Interfaccia: USB 2.0, tipo B (driver richiesto)
  • Ingresso microfono: XLR (bilanciato) / 6,3 mm (Single-End) x 1
  • Ingresso linea: TRS da 3,5 mm, stereo x 1
  • Console In: Optical In (Toslink) x 1
  • Ingressi computer: tracce digitali x 3
  • Uscita cuffie: TRS da 3,5 mm, stereo
  • Uscita linea: TRS da 3,5 mm, stereo
  • Output Mix: 2 uscite indipendenti: Creator mix e Audience mix
  • Frequenza di campionamento: fino a 96 kHz, 24 bit
  • Effetti microfono: Noise Gate, Riverbero, Compressor, Equalizzatore
  • Risposta in frequenza: da 10Hz a 20kHz
  • Gamma dinamica: 114 dB
  • Pannello dello schermo: schermo IPS da 5 "con touch panel CTP
  • Widget: griglia interattiva e personalizzabile
  • Encoder rotazionali: 6
  • Illuminazione: RGB
  • Pulsanti funzione: 4
  • Interruttore di alimentazione:
  • Consumo energetico: <7W
  • Dimensioni (L x P x A):
    Senza supporto: 21,7 x 14,5 x 6,1 cm
    Con supporto: 21,7 x 14,5 x 9,4 cm
  • Peso:
    Senza supporto: 0,702 kg
    Con supporto: 0,847 kg

Design

AverMedia Live Streamer AX310 a confronto con un controller Xbox Series X
AverMedia Live Streamer AX310 a confronto con un controller Xbox Series X

AverMedia Live Streamer AX 310 è un oggetto piccolo, leggero, dotato di una base magnetica che ne permette una manovrabilità sorprendente grazie a una buona estetica: puoi acchiapparlo al volo, tenerlo in mano, e poi rimetterlo nel suo alloggio anche ad occhi chiusi. Lo schermo è molto luminoso, ha però qualche problema di troppo con i riflessi, mentre la reattività delle sue funzioni touch lascia in alcuni casi a desiderare: c'è sempre quella frazione di secondo di ritardo nella risposta che rende tutto meno avvincente e comodo di quanto dovrebbe essere, specie considerato che si tratta di un oggetto uscito nel 2021.

Controversa invece la scelta di design con ingressi e uscite sul posteriore posizionate all'interno di una vistosa rientranza che rende la gestione dei cavi potenzialmente scomoda, specialmente se si hanno connettori dalle forme particolari.

La qualità della struttura è piuttosto buona, compatta e stabile, mentre i quattro pulsanti non sembrano rispondere sufficientemente bene alla pressione, e a volte rimangono incastrati per alcuni istanti prima di rimbalzare nella loro posizione originaria. L'AverMedia AX310 è anche dotato di affascinanti luci che ne circondano la scocca, e di cui è possibile cambiare il colore liberamente attraverso il software allegato.

Software

Una schermata del software proprietario di AverMedia Live Streamer AX310
Una schermata del software proprietario di AverMedia Live Streamer AX310

Constatato che l'oggetto andrebbe perfezionato da un punto di vista fisico, è necessario ribadire che al di là delle sbavature ci troviamo davanti a uno strumento concettualmente vincente. Spostiamo quindi l'attenzione su un altro fondamentale aspetto di AverMedia Live Streamer AX310, ovvero il software che ci permetterà di utilizzarlo, e che in questo caso deve essere sempre attivo in background sul PC con conseguente dispendio di risorse.

Poco male, ma anche in questo caso ci siamo trovati tra le mani sì degli strumenti ben concepiti, ma allo stesso tempo chiaramente ancora da rifinire. L'interfaccia del programma è semplice, intuitiva, si basa sul drag & drop di widget come siamo un po' tutti abituati a fare da tempo: basta prendere dalla colonna sinistra la funzione che ci interessa e trascinarla nella parte destra per farla comparire in pochi attimi sullo schermo dell'unità AX 310.

Ci sono poi una lunga serie di personalizzazioni che aiutano a configurare l'AX310 in base alle necessità di ciascuno, e la fondamentale integrazione di vari servizi e programmi, come l'immancabile OBS e la sua versione speciale Streamlabs, RECentral e così via. Presenti anche dei widget che permettono di controllare direttamente dal monitor dell'AX 310 il numero di utenti connessi alla diretta su Twitch e YouTube, e leggerne i commenti anche se questa funzione fatica un po' a stare dietro alla velocità della chat e spesso viene aggiornata da un flash luminoso alquanto fastidioso.

Comodissima invece la possibilità di interagire direttamente dalla periferica con un secondo PC, se questo non è lo stesso dal quale viene effettuato lo streaming. Anche qui però ci troviamo in una situazione dalle grandi potenzialità, ma molte delle quali in divenire. Sembra però che la tabella di marcia, se questa verrà rispettata, sarà piuttosto serrata: dopo l'update estivo già uscito, presto arriverà quello autunnale che introdurrà un widget store, nuova documentazione, la possibilità di utilizzare sample audio e altre funzioni minori, mentre in inverno ci aspetta un completo redesign della user experience che ci permetterà tra le altre cose di cambiare la grandezza dei widget sullo schermo (oggi limitatamente prestabilita).

Esperienza d'uso

Una foto dell'AverMedia Live Streamer AX310
Una foto dell'AverMedia Live Streamer AX310

La settimana passata a sperimentare con Avermedia Live Streamer AX310 è stata piacevole ma non del tutto soddisfacente. Come detto, la gestione degli spazi ci ha lasciati un po' spiazzati: avremmo preferito sicuramente un touch screen più grande, o quantomeno più tasti di grandezza inferiore ai quattro presenti. Le sei manopole volume sono circondate da led luminosi che indicano il livello settato, ma girandole sarà possibile solo effettuare salti di cinque punti e per un controllo più preciso si è costretti ad usare l'applicazione su PC; il che è abbastanza scomodo.

Alla fine avremmo voluto utilizzarlo di più, ma il collo di bottiglia rappresentato dal software che deve essere sempre in funzione, chiaramente ancora in work in progress, ci ha impedito di innamorarci dell'idea, che rimane naturalmente vincente: avere tutto a portata di mano, letteralmente visto che l'AX310 si può tenere quasi come un tablet, è chiaramente comodo, ma i limiti evidenti nella personalizzazione delle sue funzioni non ne permettono una completa riuscita.

Anche il piccolo schermo ci ha soddisfatto a metà, con tante idee che potevano sembrare interessanti, come poter leggere la chat direttamente dal deck, rivelatesi pressoché inutili nell'uso quotidiano. Le sue modeste dimensioni non permettono una lettura chiara, istantanea, come dovrebbe essere durante una live, e spesso e volentieri gli abbiamo preferito un classico iPad a supporto. Ecco diciamo che questo AX310 alla fine si è rivelato molto più utile come mixer, nonostante anche qui ci siano alcuni limiti da risolvere il prima possibile.

L'uso dell'AX310 ci ha obbligato al passaggio ad un microfono XLR, l'unica tipologia di collegamento supportata, che per chi non lo sapesse sono microfoni generalmente migliori di quelli USB ma che hanno bisogno di alimentazione e anche di una gestione avanzata del gain per acquisire correttamente la voce. Richiedono però un'equalizzazione di fino, visto che bisogna lavorare su compressore e gate per evitare che entrino rumori di fondo o l'audio risulti sporco. Tutte funzionalità che è proprio l'AX310 a gestire. Avermedia insieme a questo deck multifunzione propone il suo più che discreto Live Streamer MIC 330 (ne parliamo in modo più approfondito nella nostra guida ai migliori microfoni sul mercato per video e streaming), ma l'AX310 sa gestire anche microfono più potenti e dispendiosi.

Commento

Prezzo 350 €

Multiplayer.it

7.3

AverMedia Live AX310 è un progetto vincente che necessita ancora di qualche mese e di diversi update software per definirsi davvero maturo. I passi in avanti rispetto ai primi firmware con il quale ha debuttato sono però già tangibili, con una risposta dello schermo più veloce e una migliore stabilità generale. Speriamo facciano qualcosa anche sulle risorse utilizzate visto che vedersi rubare così tanta memoria da un software il cui uso è obbligatorio, lascia effettivamente indispettiti. Software a parte, la nuova invenzione AverMedia svolge il suo dovere con precisione e versatilità e potrà svoltare la vita a diversi streamer e content creator in erba.

PRO

  • Ottima idea
  • Design compatto e leggero
CONTRO
  • Software da migliorare
  • Alcune scelte anacronistiche e poco convincenti