Godzilla Defense Force, la recensione 2

Godzilla Defense Force porta sui dispositivi mobile il protagonista di King of the Monsters, con uno strategico semplice ma intrigante: la nostra recensione

RECENSIONE di Tommaso Pugliese   —   31/05/2019

Godzilla Defense Force è il nuovo strategico in tempo reale di stampo casual prodotto da Nexon, che arriva sui dispositivi iOS e Android in concomitanza con l'uscita nei cinema di Godzilla II: King of the Monsters. Come immaginerete leggendo questa recensione, non si tratta di un caso: il famoso publisher ha affidato agli sviluppatori di Neople e Studio 42 la realizzazione di un mobile game che celebrasse la lunga storia cinematografica del mostro giapponese, portando sullo su smartphone e tablet quasi trenta Kaiju tratti dai vari adattamenti che si sono susseguiti nel corso degli anni, a partire dall'originale Godzilla del 1954.

Godzilla Defense Force 3

Nel gioco non impersoniamo l'enorme rettile dall'alito pesante, bensì le forze di difesa terrestri che si trovano ad affrontare nuovamente un'invasione di mostri e hanno il compito di difendere cinque grandi zone sotto attacco: Tokyo, Londra, Sydney, New York e lo stato dell'Arizona. Le mappe si sbloccano man mano che saliamo di livello, ma tutte propongono la medesima formula: toccando ripetutamente lo schermo possiamo produrre unità di fanteria, blindati, veicoli e torrette che attaccano automaticamente la minaccia di turno, nell'ambito di una progressione scandita da stage che presentano dapprima nemici di bassa lega, nella fattispecie insetti giganti, e ogni dieci ondate un boss proveniente dalla storia della saga, con la possibilità a un certo punto di sfidare anche lo stesso Godzilla. Parliamo dunque di Kaiju come Gigan, Megalon, Biollante, Rodan, Mechagodzilla, Mothra, King Ghidorah e le loro numerose varianti, tutte descritte con tanto di foto e dettagli all'interno di un codex che si aggiorna ogni volta che otteniamo nuove carte. Queste ultime, piazzate nella parte bassa dello schermo, consentono di ricorrere a mosse speciali che amplificano o velocizzano le manovre delle nostre unità, oppure danno vita a veri e propri attacchi da parte del nostro roster di creature.

Gameplay e microtransazioni

Il gameplay di Godzilla Defense Force è straordinariamente semplice e immediato, visto che in teoria basta toccare il più velocemente possibile lo schermo perché le nostre unità si moltiplichino e possano così infliggere danni sempre più consistenti ai nemici, cercando nel caso dei boss di completare lo scontro entro un breve tempo limite. In caso contrario si incorre nel game over con la possibilità, però, di riprendere immediatamente la sfida senza dover attendere la ricarica di un particolare indicatore o altro.

Godzilla Defense Force 5 1

Il modello freemium scelto da Nexon per questo titolo è insomma molto permissivo, nel senso che non limita in alcun modo la quantità di tempo che desideriamo passare con il gioco né il numero di nuovi tentativi a ogni sconfitta. Tuttavia l'enfasi sulla monetizzazione appare chiara non appena si passa alla seconda mappa, quando il denaro necessario per gli upgrade delle unità si moltiplica a dismisura e la progressione si fa dunque più lenta, spronandoci ad acquistare qualche pacchetto di monete oppure a visionare dei trailer pubblicitari per ottenere un piccolo premio. L'impostazione non è ingannevole e basta poco per comprenderne i meccanismi, dunque si può decidere liberamente se continuare a giocare gratuitamente oppure investire un po' di denaro, magari per ottenere carte preziose che possano fare la differenza durante gli scontri più complicati. La volontà degli autori di Godzilla Defense Force era quella di realizzare un semplice "clicker", un titolo che si giocasse quasi in automatico e che richiedesse poco impegno, puro intrattenimento estemporaneo. È però un peccato che non sia stata scelta la strada di uno strategico dotato di un minimo spessore, visto il grande valore della licenza, la già citata uscita concomitante di Godzilla II: King of the Monsters e la presenza di così tanti mostri, molto ben tradotti sullo schermo grazie a una grafica davvero ben fatta, che rappresenta i più suggestivi scorci delle varie città coinvolte e condisce il tutto con un comparto audio coinvolgente, impreziosito dai ruggiti dei Kaiju.

Versione testata
iPhone (2.0.3)
Digital Delivery
App Store, Google Play
Prezzo
Gratis
Multiplayer.it

7.0

Lettori

S.V.

Il tuo voto

Godzilla Defense Force è uno strategico in tempo reale straordinariamente immediato, un "clicker" che volendo si gioca con un solo dito e che è possibile tirare fuori per una partita in qualsiasi occasione. Il valore della licenza ufficiale Toho avrebbe giustificato un gameplay di maggior spessore, vista anche l'abbondanza di Kaiju inseriti nel gioco e ben descritti nell'enciclopedia inclusa, ma anche così l'esperienza si rivela piacevole e divertente, a patto di non chiederle troppo. Il modello freemium adottato da una parte non pone vincoli in termini di durata e possibilità di continuare la partita, dall'altro si fa sentire quando la difficoltà cresce e le risorse a nostra disposizione diventano sempre meno efficaci. È tuttavia possibile non pensarci, concentrandosi magari sulla bella grafica e sul coinvolgimento di una sfida a tratti entusiasmante, pur nella sua semplicità.

PRO

  • Tanti mostri provenienti dalla saga
  • Ottima realizzazione tecnica
  • Estremamente semplice e immediato...

CONTRO

  • ...forse anche troppo
  • Gameplay piuttosto ripetitivo
  • Meccanismi freemium ben visibili