Halo 2: Anniversary, la recensione 159

La recensione di Halo 2: Anniversary per PC, un classico intramontabile nella sua forma migliore, che ci ricorda come mai Master Chief è entrato nei cuori di così tanti videogiocatori

RECENSIONE di Simone Tagliaferri   —   16/05/2020

Indice

Scrivere la recensione di una remastered come Halo 2: Anniversary fa sempre venire un po' di nostalgia, perché la prima cosa che si è costretti a notare è il tempo che passato dal lancio dell'originale. Halo 2 uscì nel lontano 2004, un anno fatidico per il mondo dei videogiochi e in particolare per il genere degli FPS, per via delle uscite di titoli ancora oggi celebratissimi come Half-Life 2 e il primo Far Cry.

Halo 2 Anniversary 07

Qualche anno prima Bungie, con Halo: Combat Evolved, era riuscita finalmente a rendere giocabili in modo dignitoso gli sparatutto in prima persona su console e aveva creato il franchise più iconico della neonata Xbox, macchina che aveva un disperato bisogno di prodotti che la rendessero riconoscibile e le fornissero un'identità.

Halo 2 aveva quindi l'ambizioso obiettivo non solo di consolidare il successo del primo Halo, ma di trasformare quell'esperienza di enorme successo in un franchise vero e proprio. Se vogliamo è da qui che è nata la mitologia della serie, quella che poi è stata espansa con i capitoli successivi e gli spin-off. Halo 2 fu accolto come un capolavoro da stampa e pubblico, riuscendo a vendere quasi nove milioni di copie (all'epoca un'enormità) nel suo intero ciclo di vita.

Fu anche il titolo che fece affermare il multiplayer su console e permise di superare la diffidenza di molti produttori giapponesi. Anche con i joypad era possibile avere un'esperienza online più che soddisfacente. Naturalmente la versione rimasterizzata ha perso completamente questa fortissima carica innovatrice, quasi rivoluzionaria a suo modo, ma ciò non significa Halo 2 non possa rappresentare un'ottima esperienza anche oggi.

La storia

Halo 2: Anniversary è il terzo Halo a essere lanciato nella Halo: The Master Chief Collection per PC (in quella per Xbox One è disponibile da tempo). Arriva dopo Halo: Reach e Halo: Combat Evolved perché Microsoft ha deciso di seguire la cronologia narrativa della serie e non quella di uscita effettiva dei vari titoli. Halo 2 inizia subito dopo la fine del primo episodio, con il comandante Thel' Vadamee, capo della flotta Particular Justice, trasformato in un Arbiter dal consiglio dei Covenant per il suo fallimento in Combat Evolved.

Halo 2 Anniversary 08

Il suo destino è quello di morire in battaglia per difendere la causa del suo popolo. Dall'altro lato della barricata Master Chief viene celebrato sulla stazione Il Cairo come un eroe liberatore. Da questa semplice premessa nasce una storia che porta il giocatore a seguire le gesta di entrambi i personaggi, in un susseguirsi mozzafiato di missioni, fino al gran finale... che naturalmente non vi raccontiamo.

Il port PC

Halo 2: Anniversary non è la prima volta di Halo 2 su PC. Fortunatamente ci troviamo di fronte a un prodotto completamente diverso da quello lanciato nel 2007 per Windows Vista, che non era proprio di qualità eccelsa e aveva molti problemi irrisolti. La scelta più logica per 343 Industries è stata quella di partire dal lavoro già fatto sulla versione Xbox One del 2014, presente nella raccolta Halo: The Master Chief Collection, offrendo la stessa revisione grafica e gli stessi contenuti.

Halo 2 Anniversary 04

In questo senso Halo 2: Anniversary non impressiona, perché è in tutto e per tutto ciò ci si aspettava che fosse: un port fedele. Essendo un gioco per Xbox il lavoro di rimasterizzazione è stato molto più profondo rispetto a quello fatto per i capitoli usciti su Xbox 360, tra texture completamente rifatte, modelli rifiniti, un sistema d'illuminazione enormemente migliorato e varie altre modifiche che faranno felici gli appassionati di numeri, come il supporto il 4K, i 60fps o la possibilità di passare in tempo reale dalla grafica rimasterizzata a quella originale con la pressione di un tasto.

Gameplay

Parlando del gioco in sé, è chiaro che Halo 2: Anniversary si porti dietro qualche limite dovuto alla sua non più giovanissima età. Il multiplayer, per quanto come detto rivoluzionario nel 2004, oggi è molto meno sconvolgente e mostra qualche problema ampiamente superato dai capitoli successivi, come le hitbox non precisissime e un modo di concepire l'online molto etico e competitivo che ormai interessa a ben poche persone. Detto questo la campagna single player rimane più che godibile e, anzi, superiore a moltissima roba moderna in termini di narrazione e conduzione della storia.

Halo 2 Anniversary 02

All'epoca qualcuno si lamentò della sua brevità e di una certa confusione nella trama, ma questi sono ormai dei limiti superati, vuoi per le modalità con cui viene venduto (è inserito in una raccolta con decine di altri contenuti), vuoi perché già sappiamo come si svilupperanno certe situazioni.

Cambiando discorso, giocando non abbiamo potuto fare a meno di notare l'ottima intelligenza artificiale dei nemici, fatto positivo, ma che ci ha lasciati con un bel po' di amaro in bocca, perché ci ha mostrato in modo plastico quanto poco si sia evoluto il mondo dei videogiochi in questo campo. Evidentemente ci sono delle difficoltà a superare certi modelli, altrimenti non si spiega. Comunque sia non è questo lo spazio giusto per ragionare sulla materia.

In conclusione, Halo 2: Anniversary è un ottimo titolo, imprescindibile per chi vuole rigiocare l'intera serie nella Halo: The Master Chief Collection, anche perché rappresenta un tassello fondamentale dell'universo narrativo del franchise. Acquistandolo su PC vi porterete a casa la versione full optional, ma non aspettatevi che si distacchi troppo dalla versione Xbox One, perché il gioco quello è.

Digital Delivery
Steam, Windows Store
Prezzo
9,99 € / 39,99 €
Multiplayer.it

9.0

Lettori (44)

8.8

Il tuo voto

Halo 2: Anniversary è ancora oggi un titolo godibilissimo che piacerà in particolare ai nostalgici e a tutti quelli che sono alla ricerca di un FPS più tradizionale. Certo, fatichiamo a capire come il multiplayer di allora possa affermarsi di nuovo ai giorni nostri, visto i suoi limiti evidenti, ma è altrettanto chiaro come non sia questo il punto dell'intera raccolta, che vuole solo essere un punto di raccordo e una celebrazione del franchise. Ricapitoliamo: Halo 2 dovreste conoscerlo ma, se non ci avete ancora giocato e possedete solo un PC, questo è il momento giusto per scoprire questo intrigante gioco.

PRO

  • È Halo 2
  • Ottimo lavoro di rimasterizzazione
  • Breve ma intenso

CONTRO

  • Gli anni ce li ha e si sentono
  • Alcuni limiti potrebbero scoraggiare i giocatori moderni