Surgeon Simulator 2: la recensione

La recensione di Surgeon Simulator 2, folle simulatore di chirurgia sviluppato da Bossa Studios disponibile in esclusiva su PC.

RECENSIONE di Rosario Salatiello   —   04/09/2020
10

Indice

Ricordate Surgeon Simulator 2013? Se la risposta a questa domanda è sì siete senza dubbio avvantaggiati, perché a distanza di sette anni con la recensione di Surgeon Simulator 2 siamo pronti a rimettere in campo la nostra laurea immaginaria in chirurgia. Sviluppato dal team Bossa Studios (lo stesso dell'altrettanto folle I Am Bread), il secondo capitolo della serie Surgeon Simulator è arrivato da pochi giorni in esclusiva PC su Epic Games Store, con l'obiettivo di riportare con sé tutte le caratteristiche che hanno fatto del suo predecessore uno dei giochi più gettonati dai creatori di contenuti su YouTube. Per chi invece non dovesse conoscere Surgeon Simulator, ricordiamo che la fatica del team di Londra si fece infatti notare soprattutto per l'ilarità suscitata da alcune situazioni di gioco, all'interno delle quali il giocatore si ritrovava a spaccare ossa e affettare arti con risultati spesso e volentieri esilaranti e surreali. Oltre a riportare con sé le caratteristiche principali del gioco uscito sette anni fa, Surgeon Simulator 2 prova anche a espanderne le dinamiche del gameplay, presentando alcune novità che risultano piuttosto interessanti sulla carta. Non ci resta che andare a scoprire com'è andata la prova in sala operatoria, tra un bisturi e una gamba da sostituire.

Large Copy Of Saw Fixes D93C300Ad7

Nuove modalità

La principale novità introdotta da Surgeon Simulator 2 è rappresentata da una vera e propria modalità storia, che va ad accompagnare la possibilità di giocare una partita rapida. Il racconto messo in piedi da Bossa Studios ci porta ad affrontare una serie di livelli all'interno di una misteriosa clinica, proposta almeno nelle fasi iniziali come un luogo dove "chiunque può diventare chirurgo". Ben presto ci ritroveremo ad avere a che fare con strani avvenimenti all'interno della struttura, accompagnati da una voce alla quale non si finisce mai per associare un volto. Da questo punto di vista la narrazione proposta da Surgeon Simulator 2 assomiglia molto a quella di Portal, proponendo un clima dettato dallo spirito della serie che tende verso un umorismo un po' macabro. La trama in sé non è nulla di particolarmente memorabile, sia ben chiaro, ma risulta sufficiente a mantenere il giocatore motivato ad andare avanti e concludere la modalità storia. In caso di problemi, stavolta è possibile anche chiedere aiuto.

La seconda novità di Surgeon Simulator 2 è infatti la presenza fissa di un multiplayer cooperativo fino a quattro giocatori, i quali si ritrovano quindi a dover collaborare per cercare di portare a casa il livello di turno. Ma è proprio in queste novità che il gioco comincia a scoprire il fianco verso qualche difetto, in quanto il matchmaking finisce quasi sempre per non trovare nessuno all'interno dei server. Quando si riesce finalmente a trovare qualcuno che partecipi alla stessa partita i personaggi iniziano a laggare muovendosi quasi ai limiti del teletrasporto, rendendo di fatto impossibile il gioco cooperativo per il quale la fatica di Bossa Studios è stata invece disegnata. L'unica ancora di salvezza è rappresentata dalla presenza online di qualche amico, anche per evitare che persone intenzionate solo a fare confusione finiscano per rovinare la partita.

A beneficio di chi vuole esprimere tutto il proprio estro, Surgeon Simulator 2 propone anche un editor di livelli abbastanza potente. I più tenaci possono così partorire cose folli, esplorabili poi dall'interno del gioco. Sono proprio le creazioni altrui quelle che danno a Surgeon Simulator 2 una longevità potenzialmente infinita, quantomeno per i più affezionati.

Il gameplay

Il cuore delle dinamiche di gioco di Surgeon Simulator 2 resta abbastanza simile a quello del suo predecessore. Tramite un sistema di controllo volutamente ostico e impreciso, il giocatore può muovere con una combinazione di mouse e tastiera il braccio del proprio personaggio verso l'alto o il basso, allungandolo o accorciandolo secondo necessità. È inoltre possibile ruotare il polso a trecentosessanta gradi, oltre a fare presa su elementi come seghe, martelli, bisturi e altri strumenti diabolici coi quali ripulire le interiora del malcapitato Bob. La precisione, almeno in un discorso di alto livello, non è richiesta: se per esempio dobbiamo trapiantare un cuore la prassi operatoria può tranquillamente essere quella di spaccare la cassa toracica e tirare via per la stanza i polmoni, prima di arrivare all'obiettivo. Stavolta il giocatore può inoltre muoversi all'interno dello scenario, saltando o abbassandosi nel caso in cui la situazione lo richieda.

L'aspetto chirurgico di Surgeon Simulator 2 costituisce infatti solo una parte del gameplay studiato da Bossa Studios per questo seguito, al quale sono stati dati anche connotati da puzzle game. Per accedere ad aree contenenti gli organi di ricambio il giocatore deve spesso tirare leve o risolvere enigmi ambientali, tra i quali per esempio usare parti del corpo appena asportate per sbloccare porte. Se davanti al tavolo operatorio il sistema di controllo volutamente grezzo mette Surgeon Simulator 2 in condizione di esprimere tutta la sua follia sfociando in divertimento, dobbiamo purtroppo dire che nella soluzione degli enigmi sono i controlli stessi a rendere tutto quanto frustrante.

Bisogna anche considerare che i livelli più avanzati sono stati espressamente studiati per essere giocati insieme a più persone, cosa che purtroppo come già detto con il sistema di matchmaking attuale diventa piuttosto difficile. Al di là di una buona storia, l'impressione generale che dà Surgeon Simulator 2 è quella di essersi allontanato un po' troppo dallo spirito del suo predecessore per cercare di proporre un prodotto con delle novità, che però non riescono a inserirsi a dovere nel contesto della serie creata da Bossa Studios.

Large Labs Screenshot 2020 07 12 22 42 39 0Ecac3D9D3

Grafica e personalizzazione

Dal punto di vista tecnico su Surgeon Simulator 2 c'è abbastanza poco da dire. Non si tratta infatti del gioco con cui spremerete la vostra nuova RTX 3080, risultando quindi abbordabile da gran parte delle configurazioni presenti nelle nostre case. Segnaliamo la possibilità di cambiare il modello fisico del nostro personaggio, con la possibilità di personalizzarlo sbloccando alcuni elementi estetici man mano che si completano i vari livelli.

Large Labs Screenshot 2020 07 12 22 15 35 1B83F4576E
Digital Delivery
Epic Games Store
Prezzo
20,99 €
Multiplayer.it

6.0

Lettori (6)

4.0

Il tuo voto

Nonostante qualche buona idea, la recensione di Surgeon Simulator 2 si conclude con una valutazione di sufficienza. Se da un lato le dinamiche di gioco restano intatte e divertenti quando ci si ritrova a operare, dall'altro il gameplay scopre il fianco all'intenzione degli sviluppatori di fare di questo gioco un mezzo puzzle game. Discorso simile per il multiplayer, castrato da una presenza sui server pressoché nulla e da evidenti problemi di connessione.

PRO

  • Tagliare e asportare è ancora divertente
  • Ottimo editor di gioco
  • Modalità storia che si lascia seguire

CONTRO

  • Il multiplayer funziona poco
  • Le nuove dinamiche non si inseriscono bene nel gameplay
  • Qualche fase può risultare un po' ripetitiva