Mario Kart Live: Home Circuit, l'anteprima

Mario Kart Live: Home Circuit è uno dei progetti più interessanti delle celebrazioni dedicate al 35 anniversario di Super Mario: analizziamo i primi dettagli.

ANTEPRIMA di Raffaele Staccini   —   04/09/2020
47

Indice

Mario Kart Live: Home Circuit è una corsa di Mario Kart dentro la propria casa. Comunicare una cosa del genere a chi ama la serie di corse Nintendo è un po' come dire a un appassionato di Formula 1 che dal 16 ottobre 2020, data di uscita su Nintendo Switch e Switch Lite, potrà vedere Lewis Hamilton e Charles Leclerc sfidarsi nel giardino di casa. Sì perché è bellissimo veder gareggiare i propri personaggi preferiti sulle piste del Regno dei Funghi, e sfrecciare tra le liane di uno stage di Donkey Kong, ma vuoi mettere la soddisfazione di avere il rettilineo del traguardo di fronte a te e poter prendere la scia alzando gli occhi dallo schermo e guardando direttamente il tuo avversario?

Questo è tutto quello che abbiamo pensato, e sperato, durante i 100 secondi di trailer mostrati in occasione del Nintendo Direct per il 35° anniversario di Super Mario, che nella giornata di ieri, giovedì 3 settembre 2020, ha visto la presentazione di tutti i progetti dedicati a celebrare il compleanno del nostro baffuto idraulico preferito. Ma cosa sarà davvero possibile fare con questo nuovo racing? E quali saranno di contenuti di Mario Kart Live: Home Circuit? Proviamo a rispondere a queste domande analizzando il trailer e le poche informazioni fornite finora da Nintendo.

Il contenuto del pacchetto

Mario Kart Live: Home Circuit è venduto in due set distinti: il Set Mario e il Set Luigi. Ogni set include:

  • 1 kart
  • 4 porte
  • 2 segnali di curva
  • Cavo di ricarica USB
Il prezzo dovrebbe essere di 109,99€ per ogni set. Il software di gioco sarà invece scaricabile gratuitamente su Nintendo Switch, ma probabilmente non sarà utilizzabile separatamente.

Realtà aumentata all'ennesima potenza

Partiamo da quello che salta subito all'occhio: Mario Kart Live: Home Circuit sfrutta la realtà aumentata per costruire un circuito da kart a casa, come suggerisce il nome, o dovunque vogliamo. Per farlo non impone però al giocatore di spostarsi fisicamente da un luogo all'altro come ci hanno abituato Pokémon GO e compagnia su mobile: qui avremo delle componenti fisiche indispensabili, ovvero una macchinina che riproduce il kart di Mario, o quello di Luigi, delle porte che dovrebbero servire da checkpoint e degli indicatori di curve. Il kart è ovviamente l'oggetto più importante del lotto: mosso da una batteria ricaricabile via USB, questo veicolo è anche dotato di una videocamera in grado di catturare la realtà che lo circonda, così da creare un mondo parallelo all'interno della console. Non sappiamo quanto sarà immediato il trasferimento dei dati o quale sarà la portata precisa del segnale, ma dal trailer si può notare come tutti i circuiti tengano i giocatori al centro di una circonferenza immaginaria con raggio di circa un metro (ovvero una dozzina di listelli di parquet).

Mario Kart Live Home Circuit Track 6

In ogni caso l'interfaccia aiuterà a capire quando si finisce fuori dal range adeguato, visto che presenta un indicatore di segnale in alto a sinistra, a fianco di quello dedicato al carburante/batteria del kart. Si può notare, poi, anche la riproduzione di una mini mappa del circuito, che probabilmente verrà creata attraverso un giro di prova, una sorta di giro di ricognizione utile anche a confermare la percorribilità del percorso scelto. A schermo non ci sono poi molti altri elementi, se non il classico contatore di monete e quelli che indicano i giri percorsi e la posizione, mentre la visuale assume quella della telecamera stessa, subito dietro il sedile del pilota.

Mario Kart Live Home Circuit 4

Un gameplay da Mario Kart tradizionale?

Per il resto il gameplay sembra quello classico della serie e sul circuito appaiono persino i cubi oggetto, per lanciare strumenti classici come banane, Calamaki o il famigerato guscio spinoso blu contro gli ignari avversari. La cosa più interessante è che le penalità inferte nel gioco sembrano ripercuotersi anche nella realtà, con il kart del proprio avversario che si blocca improvvisamente quando viene colpito. Si può infatti gareggiare in gare singole o in Gran Premi contro altri tre piloti, controllati dall'intelligenza artificiale oppure da altri giocatori in multiplayer locale, a patto ovviamente che questi abbiano a loro volta un kart a scelta tra quello di Mario o di Luigi (ma quanto vogliamo scommettere che ci sono già altri personaggi in produzione previsti per i prossimi mesi?). Ma non è tutto, perché posizionare ostacoli e oggetti vari lungo il percorso domestico permette di aggiungere un ulteriore livello di sfida, visto che questi possono trasformarsi in elementi tipici della serie come le Piante Piranha. Come si può non ritenere stuzzicante un concept del genere?

Mario Kart Live Home Circuit 13

Resta solo da capire come verrà sfruttato nella pratica tutto questo bagaglio di idee, ma ad alimentare le speranze di un progetto realizzato come si deve ci pensa anche il nome della software house coinvolta nello sviluppo: Velan Studios. Non vi dice nulla? E allora proviamo a parlare di Guha e Karthik Balai, ovvero i fondatori di Vicarious Visions, che negli anni hanno lavorato a praticamente tutti gli episodi di Skylanders. L'esperienza con i toys-to-life non gli manca di certo e siamo convinti che lavorando con Nintendo saranno in grado di realizzare un titolo divertente e stratificato.

Mario Kart Live: Home Circuit è l'ennesima espressione della Nintendo Difference concettualizzata dal compianto Satoru Iwata ormai una quindicina di anni fa. Un progetto che fonde in maniera fluida toys-to-life e realtà aumentata, andando a creare un gioco di corse di un genere tutto nuovo, che potrebbe essere il regalo di Natale più ambito in questo 2020, non solo dai bambini. Rimane l'incognita su quanto effettivamente sarà strutturato il software di gioco, ma la speranza è che possa diventare un altro ghiotto modo di gustare una delle serie racing più spassose di sempre.

CERTEZZE

  • Mario Kart nel proprio salotto
  • Tante meccaniche da cui attingere

DUBBI

  • Non costa poco
  • Struttura da verificare