XCOM 2 Collection, la recensione: gli XCOM salvano il mondo anche su mobile

XCOM 2 arriva su dispositivi iOS in una versione deluxe che si dimostra impegnativa sotto diversi aspetti: scopriamo perché nella nostra recensione

RECENSIONE di Fabio Palmisano   —   19/11/2020
6

In questa recensione di XCOM 2 Collection parliamo finalmente della trasposizione dell'eccellente strategico Firaxis per sistemi iOS, arrivata a distanza di quasi quattro anni dal debutto del gioco originale per PC, PlayStation 4 e Xbox One. Un periodo che ha visto l'uscita di diversi contenuti post lancio, in primis l'ottima espansione War of the Chosen, ma comunque decisamente lungo per gli standard dell'industria. Tale elemento va a testimoniare il duro lavoro che gli sviluppatori di Feral Interactive (autentici specialisti del gaming per la mela morsicata) hanno dovuto sostenere per rendere compatibile con i dispositivi Apple un titolo piuttosto pesante, che già su console subiva più di qualche singhiozzo. Il risultato finale è dunque particolarmente prezioso, ma arriva a delle condizioni non proprio accessibili per chiunque: andiamo a scoprire perché.

Le doverose premesse

Via il dente, via il dolore: XCOM 2 Collection arriva su App Store al prezzo (quasi) record di 27,99€. Un affare, se si considera il valore del titolo e il fatto che il pacchetto include tutti i quattro DLC usciti successivamente più l'enorme War of the Chosen, ma allo stesso tempo un vero e proprio salasso per chi su iPhone e iPad è abituato a spendere cifre decisamente più contenute per esperienze premium. L'altra barriera all'ingresso da considerare se si è interessati al gioco, prima ancora di parlare delle qualità di questa conversione, è il volume occupato dal titolo in termini di memoria: ai 4GB di download iniziale bisogna aggiungerne quasi altrettanti, per un totale di oltre 8GB di spazio di archiviazione richiesto, con una nota degli sviluppatori che consiglia di avere almeno 17GB liberi per non incappare in problemi durante l'installazione. Dulcis in fundo, XCOM 2 Collection non gira assolutamente su tutti i dispositivi Apple: i requisiti minimi, parlando di anno di uscita dell'hardware, sono un iPhone 7 Plus o un iPad Pro di seconda generazione (2017).

Xcom3

Il solito, eccelso gameplay

Insomma, di motivazioni per far girare alla larga una bella fetta di utenza ce ne sono, ma ciò non toglie che XCOM 2 Collection sia un gioco ancora strepitoso, che in formato portatile rinuncia ovviamente a qualcosa in termini di resa grafica ma infonde l'esaltazione di avere nel palmo della propria mano uno dei più grandi strategici degli ultimi tempi. Rimandandovi alle nostre precedenti recensioni di XCOM 2 e War of the Chosen per avere tutti i dettagli sul gioco qualora non sappiate di cosa stiamo parlando, in questa sede preferiamo concentrarci sulla resa del gameplay su iPhone e iPad. Le basi in termini di sistema di controllo e interfaccia erano già state gettate dalla conversione del prequel XCOM, quindi Feral ha proseguito su quel sentiero virtuoso riproponendo le medesime soluzioni: il risultato è che il gioco rende benissimo su un touchscreen (ovviamente meglio ancora sullo schermo più generoso di un iPad), non facendo assolutamente rimpiangere mouse e tastiera né men che meno un pad. La parte gestionale nella base operativa scorre via che è un piacere, con tutti i menu a portata di tap, ma anche durante i combattimenti il lavoro svolto dagli sviluppatori è encomiabile, con i tasti per eseguire le diverse azioni che si posizionano ai bordi dello schermo lasciando la visuale quasi completamente libera, con l'utente che può in qualsiasi momento gestire zoom e rotazione della telecamera con un pinch o un movimento circolare di due dita.

Xcom2

Comparto tecnico

XCOM 2 non era un titolo prodigioso dal punto di vista della grafica e lo è ancora meno con quattro anni in più sul groppone, ma su iOS fa comunque la sua discreta figura, nonostante siano evidenti i paletti che Feral Interactive ha dovuto mettere qua e là. Saltano subito all'occhio, in particolare, la bassa risoluzione dei filmati di intermezzo e una ridotta definizione delle texture che si nota soprattutto quando la telecamera si avvicina all'azione per riprendere le azioni degli agenti o dei soldati nemici. Nulla che renda XCOM 2 Collection sgradevole agli occhi, ma è evidente come si tratti della versione meno appariscente del titolo tra quelle uscite finora. L'accompagnamento sonoro è ottimo come sempre, mentre è giusto segnalare la notevole rapidità dei caricamenti che lascia la porta aperta ad una fruizione non per forza di cose troppo prolungata. Va precisato che la nostra prova è stata effettuata senza alcun problema su un fiammante iPhone 12 Pro, ma su dispositivi più vecchi non è detto che tutto fili liscio come l'olio.

Xcom1

Commento

Versione testata
iPhone
Digital Delivery
App Store
Prezzo
27,99 €
Multiplayer.it

8.8

Lettori (1)

9.5

Il tuo voto

XCOM 2 Collection è un pacchetto di grande valore che arriva su iOS senza troppi compromessi, offrendo l'esperienza completa di tutti i DLC di uno degli strategici migliori della generazione. Un capolavoro che gli amanti del genere che prediligono giocare in mobilità non dovrebbero lasciarsi sfuggire, mentre chi ha già vissuto l'esperienza altrove o ha la possibilità di acquistarlo su un altra piattaforma farebbe bene a farsi due conti: le richieste in termini hardware sono notevoli e le limitazioni grafiche lo rendono comunque una versione meno bella da vedere rispetto alle altre.

PRO

  • Il gioco è sempre fantastico
  • Controlli touch e interfaccia funzionano benissimo
  • Caricamenti molto rapidi
CONTRO
  • Non funziona su molti dispositivi e può arrancare su quelli più vecchi
  • Occupa tanto spazio di archiviazione
  • Tecnicamente è la versione più povera

Multiplayer.it Dark Mode in collaborazione con PlayStation 5 ™

CONTINUA A NAVIGARE