Yakuza Kiwami 2, la recensione per Xbox One

A poco più di tre mesi dall'uscita del remake del primo episodio, Kazuma Kiryu torna su Xbox One per una nuova avventura: la recensione di Yakuza Kiwami 2.

RECENSIONE di Tommaso Pugliese   —   04/08/2020
46

Indice

Con la recensione di Yakuza Kiwami 2 per Xbox One possiamo immergerci nuovamente nelle straordinarie atmosfere della serie SEGA, alla luce del consolidato rapporto di collaborazione fra l'azienda giapponese e Microsoft, che si tradurrà nel lancio del prossimo capitolo, Yakuza: Like a Dragon, in esclusiva temporale next-gen su Xbox Series X.

Prima di arrivare agli eventi del settimo episodio bisognerà tuttavia recuperare anche le restanti avventure di Kazuma Kiryu, dunque immaginiamo a breve l'uscita su Xbox One delle remaster di Yakuza 3, Yakuza 4 e Yakuza 5, nonché di Yakuza 6: The Song of Life, che conclude in maniera degna la lunga saga del Drago di Dojima.

Yakuza Kiwamki 2 24

Torniamo però a Yakuza Kiwami 2, che oltre al classico quartiere fittizio di Kamurocho, a Tokyo, introduce anche la splendida ambientazione di Sotenbori (ispirato a Dotonbori) a Osaka, dove troveremo non solo suggestivi panorami e numerose attività con cui interagire, ma anche svariati riferimenti allo scenario di fine anni '80 di Yakuza 0.

Il tutto nell'ambito di un pacchetto estremamente corposo e duraturo, acquistabile su Xbox Games Store a un prezzo di appena 19,99 euro ma scaricabile gratuitamente dagli utenti abbonati a Xbox Game Pass.

Storia

La storia di Yakuza Kiwami 2 si svolge esattamente un anno dopo rispetto agli eventi del precedente capitolo: Kazuma e la piccola Haruka hanno cominciato una nuova vita insieme, ma le questioni che riguardano il clan Tojo non smettono di tormentare il suo ex astro nascente. È infatti in corso una vera e propria guerra per le strade di Tokyo, con la temibile Omi Alliance intenta a conquistare anche questo territorio: c'è bisogno che qualcuno si rechi a Osaka e vada a discutere con i vertici dell'organizzazione nemica per stabilire i termini di una tregua.

Consapevole di essere l'unica speranza per la sua precedente famiglia e desideroso di porre fine ai versamenti di sangue, Kazuma accetta l'incarico e insieme a Daigo Dojima si reca nel Kanto per portare a termine la missione. Una volta giunto nel colorato e affascinante quartiere di Sotenbori, scopre però che c'è un altro drago in città: Ryuji Goda, figlio del presidente della Omi Alliance e convinto che la violenza sia l'unica strada percorribile per il suo clan.

Yakuza Kiwamki 2 8

Due personalità così forti non potranno che collidere, ma Yakuza Kiwami 2 non si ferma ovviamente al confronto fra Kazuma e Ryuji, introducendo anche diversi altri personaggi e affrontando un arco temporale di decine di anni, come da tradizione per il franchise. Una trama come al solito di ampio respiro, quella scritta da Masayoshi Yokoyama, che non lesina sui colpi di scena e le situazioni esplosive, contando in tutti i casi su di una narrazione di livello cinematografico.

Il racconto coinvolge e conquista, al netto di qualche clamorosa esagerazione (vedi lo scenario del Castello di Osaka, o quantomeno la sua introduzione), ma la localizzazione è anche in questo caso limitata ai sottotitoli in inglese. I testi sono abbondanti, dunque la lettura può diventare un po' pesante per chi non mastica perfettamente la lingua, ma si tratta di un problema storico per la serie, che a quanto pare verrà risolto solo a partire da Yakuza: Like a Dragon.

Yakuza Kiwamki 2 23

La campagna di Goro Majima

Oltre ai sedici capitoli della storia principale, Yakuza Kiwami 2 include anche una mini campagna in tre parti interamente dedicata a Goro Majima, che torna dunque a essere un personaggio giocabile dopo aver rubato la scena in Yakuza 0. A proposito, la trama che viene raccontata in tale frangente si ricollega proprio al prequel ambientato alla fine degli anni '80: assicuratevi di averlo completato prima di procedere!

Gameplay

La formula di Yakuza Kiwami 2 non si discosta dalla tradizione della serie, proponendo un gameplay molto semplice in cui bisogna recarsi dal punto A al punto B, a seconda delle indicazioni che compaiono di volta in volta sullo schermo, e nel mezzo affrontare un certo numero di combattimenti, che si tratti di teppisti di strada o rognosi boss. Le cutscene fanno quindi da collante narrativo, andando a dipanare la storia del gioco e contribuendo a creare un eccellente "build up" emotivo che potremo poi sfogare a pugni e calci, nell'ambito di meccaniche action estremamente solide.

Sono purtroppo stati eliminati gli stili di combattimento presenti in Yakuza 0 e Yakuza Kiwami, dunque dovremo attenerci a una progressione lineare delle abilità e delle caratteristiche del protagonista, sbloccabili e potenziabili attraverso l'ottenimento di punti esperienza. Kazuma è tuttavia dotato anche stavolta di un repertorio di mosse abbastanza ricco, in particolare per quanto concerne le dolorosissime finisher che consentono di interagire in vari modi con l'ambiente, schiacciando gli avversari contro un muro, lanciandoli da un balcone o fracassandogli addosso svariati oggetti.

Yakuza Kiwamki 2 15

È possibile completare Yakuza Kiwami 2 nel giro di una ventina di ore procedendo dritti e lasciandosi alle spalle la maggior parte delle quest e delle attività secondarie, ma non è questo l'approccio migliore per il franchise SEGA, che ha fatto dell'abbondanza dei propri contenuti di contorno un marchio di fabbrica. Dedicandosi appunto alle missioni facoltative, che vanno più a fondo nella cultura giapponese in tante situazioni più o meno assurde, e passando un po' di tempo con le attività extra presenti a Kamurocho e Sotenbori, la durata dell'esperienza supera abbondantemente le trenta ore.

Realizzazione tecnica

Provato su Xbox One S, Yakuza Kiwami 2 fa effettivamente un po' fatica a mantenere i 30 fps, nonostante una risoluzione effettiva di 900p. Il perché è presto detto: a differenza del precedente remake, questo episodio utilizza le ultime tecnologie per quanto concerne la resa degli scenari, la quantità di personaggi su schermo e il livello di dettaglio, consentendoci peraltro di accedere alle varie attività senza dover attendere alcun caricamento. Ad ogni modo, l'esperienza rimane godibile e la qualità degli asset non può essere messa in discussione, per non parlare delle cinematiche.

Yakuza Kiwamki 2 14

Delude più che altro il comportamento del gioco su Xbox One X, frutto evidentemente di una conversione non troppo convinta: in questo caso la risoluzione non si spinge oltre i 1080p e il frame rate, per quanto stabile, resta ancorato anche qui ai 30 fotogrammi al secondo. Peccato: ci saremmo aspettati qualcosa in più, considerata la potenza della console. Per il resto nulla da dire: la colonna sonora è eccellente e i dialoghi in giapponese vengono interpretati con grande intensità.

Versione testata
Xbox One
Digital Delivery
Xbox Store
Prezzo
19,99 €
Multiplayer.it

8.5

Lettori (10)

8.4

Il tuo voto

Yakuza Kiwami 2 porta anche su Xbox One le sue straordinarie atmosfere, due ambientazioni estremamente ricche e una campagna corposa e coinvolgente, raccontata e diretta con il solito stile cinematografico. La nuova avventura di Kazuma Kiryu conquista fin dalle prime battute, introduce personaggi molto interessanti e ben caratterizzati, nonché una gran quantità di colpi di scena e situazioni esplosive, in alcuni casi volutamente esagerate. Chi ha giocato Yakuza 0 potrà inoltre godersi una mini campagna extra con Goro Majima che rievoca proprio quei ricordi: la perfetta ciliegina sulla torta per un remake che sulla console Microsoft fa un po' fatica ma non perde nulla del suo fascino.

PRO

  • Narrazione eccellente
  • Un remake straordinario
  • Tantissime cose da fare

CONTRO

  • Stile di combattimento un po' limitato
  • Diverse missioni secondarie brevi e scialbe
  • Xbox One S fa fatica, Xbox One X non viene sfruttata