PlayStation Plus - Aprile 2015 120

Dishonored, Killzone: Mercenary, Never Alone, MonsterBag e altro ancora nell'Instant Game Collection di aprile

RUBRICA di Tommaso Pugliese   —   08/04/2015

Indice

Si rinnova anche ad aprile l'Instant Game Collection per gli utenti iscritti a PlayStation Plus, che potranno dunque scaricare gratuitamente il frenetico Tower of Guns, l'avventura fra le lande innevate di Never Alone, l'azione stealth di Dishonored, l'originale Aaru's Awakening, la hit portatile Killzone: Mercenary e il simpatico MonsterBag. Una selezione anche stavolta variegata e stuzzicante, che spazia fra produzioni tripla A e interessanti progetti indipendenti.

Dishonored, Killzone: Mercenary, Never Alone e altro ancora nell'Instant Game Collection di aprile

Tower of Guns (PlayStation 3 e PlayStation 4)

A un anno di distanza dall'uscita su PC, Tower of Guns approda anche sulle piattaforme Sony, debuttando all'interno dell'Instant Game Collection di aprile.

Il gioco si rifà alla tradizione dei roguelike, proponendo però un'esperienza in prima persona frenetica, impegnativa e spiccatamente hardcore, in cui lo scenario viene generato in modo casuale e si dispone di un'unica possibilità per arrivare in cima alla torre e completare la missione. Nel caso si dovesse incorrere nel game over, bisognerà ricominciare tutto da capo, ma quantomeno si potranno sfruttare gli oggetti raccolti per curare la crescita del proprio personaggio e far sì che abbia più probabilità di arrivare alla fine nel tentativo successivo. La mancanza di una vera e propria trama e l'insorgere di momenti un po' troppo caotici rendono il gameplay talvolta frustrante, ma allo stesso tempo i punti di forza del prodotto targato Terrible Posture Games sono piuttosto evidenti. Insomma, se siete alla ricerca di un'esperienza diversa dal solito, con un grado di sfida non indifferente, Tower of Guns potrebbe fare al caso vostro. Fortuna vuole che, se siete iscritti a PlayStation Plus, possiate scaricarlo gratuitamente.

Never Alone (PlayStation 4)

Realizzato in collaborazione con una fondazione nata per preservare la cultura inupiat, Never Alone è un platform con elementi puzzle in cui controlliamo Nuna, una ragazzina esquimese che si trova a dover difendere il suo villaggio da una misteriosa minaccia, e una volpe artica che l'accompagna nel suo viaggio.

Il concetto alla base del gioco è un po' quello del tradizionale Lost Vikings, nel senso che è possibile passare in qualsiasi momento da un personaggio all'altro (volendo anche in modalità multiplayer cooperativa) per sfruttarne le abilità peculiari e superare ponti, baratri o punti troppi alti da raggiungere tramite un semplice salto. Laddove Nuna è in grado di arrampicarsi, spostare oggetti e usare un'arma da lancio inupiat chiamata "bolas", la volpe può invece intrufolarsi all'interno di cunicoli, raggiungere zone poste più in alto e, soprattutto, richiamare gli spiriti del vento affinché creino delle piattaforme mobili da percorrere. Carico d'atmosfera e bello da vedere, grazie a un design che ricorda molto lo stile Disney e un'animazione di ottimo livello, Never Alone soffre purtroppo di alcuni problemi con l'intelligenza artificiale, che speriamo siano stati sistemati con gli ultimi aggiornamenti, e si rivela un po' troppo corto e facile per garantire una durata sufficiente. Certo, nell'ottica dell'Instant Game Collection si tratta senza dubbio di un titolo di grande rilevanza.

Dishonored (PlayStation 3)

Corvo Attano, abile guardia del corpo dell'Imperatrice di Dunwall, viene ingiustamente accusato dell'uccisione della regina e rinchiuso in carcere. Da lì comincia una nuova vita, votata alla vendetta verso chi ha tramato per ottenere il potere e rapito la principessa.

Ricco d'atmosfera e dotato di uno scenario tanto affascinante quanto oscuro, Dishonored è un action game in prima persona che si divide fra due differenti anime: da una parte l'elemento stealth, che porta il protagonista a muoversi silenziosamente, eliminare i propri nemici uno a uno senza allertare i loro compagni e nascondersi nel buio; dall'altra la possibilità di affrontare a viso aperto gli avversari, brandendo non solo il pugnale ma anche tutta una serie di armi da fuoco, nella migliore tradizione dei first person shooter. Corposo, impegnativo e caratterizzato da una narrazione di qualità, Dishonored si pone fin da subito come un'esperienza solida, ricca di idee interessanti che si concretizzano spesso nelle abilità speciali del personaggio, protagonista di una crescita nel corso delle missioni, che lo porteranno a scoprire la verità su ciò che è accaduto. Il prodotto firmato da Arkane Studios va assolutamente recuperato, se per un motivo o per l'altro non avete ancora avuto l'occasione di provarlo.

Aaru's Awakening (PlayStation 3 e PlayStation 4)

Dotato di uno stile peculiare, conferitogli dalla grafica disegnata a mano, Aaru's Awakening ci catapulta in un mondo coloratissimo ma pieno di insidie, ai comandi di una creatura mitologica (Aaru, appunto) che ha il compito di liberare la foresta dai mostri che la popolano.

Il personaggio, che si muove procedendo a quattro zampe, possiede due abilità speciali: quella di effettuare una carica veloce e di teletrasportarsi per brevi distanze. Entrambe vengono impiegate in modo massiccio nel corso dell'avventura, perché saltando, caricando e teletrasportandosi Aaru potrà superare passaggi ristretti, distruggere mura, evitare i colpi dei nemici e, soprattutto, sconfiggere gli enormi boss che gli si pareranno di fronte. Il tutto in un contesto in cui non mancano enigmi ambientali da risolvere, anch'essi legati alle capacità del protagonista. Il risultato finale è un mix impegnativo ma ben bilanciato, decisamente originale nelle sue meccaniche e portatore di un gran numero di idee interessanti.

Killzone: Mercenary (PlayStation Vita)

Cosa fareste se il vostro ruolo nella guerra fra ISA e Helghast fosse quello di uno spietato mercenario, al soldo di una fazione o dell'altra a seconda della missione? Guerrilla Games prova a raccontarcelo con Killzone: Mercenary, uno dei titoli di punta per PlayStation Vita, capace di spingere tecnicamente la console portatile Sony là dove raramente è stata portata.

Protagonista della storia è Arran Danner, appunto un mercenario che si ritrova a combattere subito dopo gli eventi del primo episodio di Killzone, all'interno di un contesto ancora incerto e instabile. Utilizzando una visuale in prima persona, potremo scegliere di affrontare ogni livello in tre modi differenti, puntando sull'azione stealth, sullo scontro frontale senza troppi riguardi e sulla precisione. Un fattore che punta ad aumentare la durata dell'esperienza grazie alla rigiocabilità, e che si avvale di tutta una serie di feature extra che vanno a sfruttare i dispositivi di input di PlayStation Vita, in particolare il touch screen per le uccisioni istantanee. Killzone: Mercenary offre dunque una campagna in single player interessante, solida e ricca di risvolti narrativi d'impatto, ma si avvale anche di un comparto multiplayer dotato di un grande potenziale, con partite online a cui possono partecipare fino a otto giocatori. L'approdo nell'Instant Game Collection rappresenta un'occasione più unica che rara per poter mettere le mani su questo titolo senza pagare nulla.

MonsterBag (PlayStation Vita)

Realizzato da un team di sviluppo indipendente cileno, MonsterBag si pone come una possibile, gradita sorpresa per PlayStation Vita. Protagonista del gioco è infatti un mostro azzurro, V, che vuole riunirsi con l'amica Nia ma deve superare un gran numero di ostacoli per poterci riuscire.

Tutto sta infatti nella reazione della gente alla vista di un mostro, cosa che costringe V a nascondersi dietro degli oggetti quando esplora lo scenario, studiando il comportamento delle persone presenti per capire quando muoversi e cosa fare. Il personaggio può inoltre sfruttare a suo vantaggio una particolare abilità speciale, la telecinesi, che gli consente di spostare ciò che si trova all'interno delle location per creare eventualmente l'occasione giusta per raggiungere la meta. In realtà si sa molto poco di come funzioni effettivamente il gameplay di MonsterBag, dunque sarà interessante capire cosa il gioco abbia da offrire, al di là di uno stile grafico che si preannuncia riuscito e stuzzicante, e che alterna personaggi molto vividi e colorati a sfondi quasi monocromatici.

Gli arrivi e le partenze di aprile

Non più disponibili nell'Instant Game Collection dall'8 aprile
- Valiant Hearts: The Great War (PlayStation 4)
- Oddworld: New 'n' Tasty! (PlayStation 4)
- Papo & Yo (PlayStation 3)
- Sherlock Holmes: Crimini e Punizioni (PlayStation 3)
- OlliOlli 2: Welcome to Olliwood (PlayStation 4 e PlayStation Vita in cross-buy)
- CounterSpy (PlayStation 3, PlayStation 4 e PlayStation Vita in cross-buy)

Disponibili nell'Instant Game Collection dall'8 aprile
- Tower of Guns (PlayStation 3 e PlayStation 4
- Never Alone (PlayStation 4)
- Dishonored (PlayStation 3)
- Aaru's Awakening (PlayStation 3 e PlayStation 4)
- Killzone: Mercenary (PlayStation Vita)
- MonsterBag (PlayStation Vita)

#PlayStation Plus

PlayStation Plus