Clash Royale: come creare un mazzo vincente 12

La giusta strategia per avere sempre in mano le carte adatte

SPECIALE di Simone Pettine   —   18/05/2018

Clash Royale è un titolo strategico immediato e divertente, ma non si può abbassare la guardia neppure per un secondo: un solo passo falso può portare il nostro avversario ad abbattere le nostre torri, aggiudicandosi così la partita e la vittoria. Bisogna dunque essere pronti a lottare senza esclusione di colpi, e il modo migliore per farlo naturalmente è quello di predisporre un mazzo efficiente, in grado di affrontare qualsiasi situazione; stiamo per darvi qualche consiglio per creare un deck funzionale e valido.

Clash Royale presenta una grande varietà di carte con cui comporre il nostro mazzo, che potrà però contenerne soltanto 8 alla volta (ognuna di esse è unica); a ciò si aggiunge il fatto che abbiamo a disposizione tre slot per un totale di tre mazzi, e che in partita ne porteremo soltanto uno per volta: ognuno di essi deve dunque essere solido e funzionante. Il primo consiglio importante è quello di pensare alla compatibilità tra le carte: potremmo cadere in tentazione e aggiungere al nostro deck soltanto carte rarissime e potenti, ovvero Epiche, ma in questo modo perderemo quasi subito. Il mazzo migliore non è quello più affascinante, ma quello più funzionale: bisogna prestare attenzione prima di ogni altra cosa alla sinergia tra le carte, in modo che tutte e otto sappiano interagire tra loro e supportarsi a vicenda senza alcuno spreco di risorse. Questo aspetto del gioco naturalmente migliorerà notevolmente man mano che accumulerete esperienza sul campo, sbloccando non solo nuove carte ma anche osservando il comportamento dei vostri avversari e le stesse carte da loro utilizzate in battaglia. Non si diventa giocatori perfetti di Clash Royale in un giorno solo, ma studiare un buon rapporto di economia tra le carte è sicuramente il giusto punto di partenza.

Un altro elemento importante da tenere a mente è che l'attacco è sicuramente fondamentale, ma non meno importante è la difesa delle nostre torri: potremo anche aver inventato un piano geniale per buttare giù i bastioni avversari, ma senza riuscire a difendere i nostri andremo subito incontro alla sconfitta. È quindi bene tenere d'occhio in ogni momento la situazione in campo, non solo nei pressi delle postazioni nemiche, ma anche delle nostre, per correre immediatamente ai ripari in caso di problemi immediati. È opportuno per raggiungere questo fine inserire nel nostro mazzo carte adatte agli scopi difensivi, da schierare in campo in caso di bisogno immediato, urgente e imprevisto.

Un terzo consiglio utile è quello di tenere ben distinti ed equilibrati i due diversi tipi di danno che le nostre carte possono infliggere, cioè quelli diretti e quelli invece ad area. I danni diretti vengono prodotti dalle carte in grado di colpire singoli bersagli, come ad esempio il Barbaro: dal momento che questi eroi possono attaccare un solo nemico alla volta, possiedono un valore di attacco particolarmente elevato; il loro utilizzo è consigliato contro i nemici che possiedono molti punti salute. I danni ad area funzionano in maniera diversa: queste carte possono investire più nemici contemporaneamente (il Drago ad esempio) ma la situazione è bilanciata da meno punti in attacco a disposizione; tornano comunque a nostro favore per affrontare veri e propri piccoli eserciti nemici, tra i quali Goblin e Scheletri: meglio eliminarli velocemente che disperdere preziose risorse utili invece per attaccare le torri nemiche.

Con Wind è possibile acquistare i contenuti del nuovo “Clash Royale” attraverso il credito telefonico

Per i clienti Wind, acquistare i contenuti del gioco è molto semplice: si può infatti utilizzare il credito residuo della propria SIM oppure, per i clienti in abbonamento, il proprio conto telefonico. Anche l'accesso al servizio è facile: su Google Play Store, è sufficiente scegliere l'opzione "Addebita sul conto Wind" come metodo di pagamento del proprio account. È possibile effettuare la configurazione anche poco prima di ogni acquisto, accedendo al menu accanto al prezzo del contenuto desiderato. A questo indirizzo tutti i dettagli. Su App Store, è necessario accedere al proprio ID Apple e selezionare la modalità di pagamento tramite "Addebito telefonico". Qui maggiori dettagli. È possibile utilizzare il credito telefonico anche per acquistare l'ultimo singolo del proprio artista preferito o un eBook, il tutto con un clic e senza dover usare la carta di credito.