Assassin's Creed Valhalla: 10 cose che (forse) non sapete 29

Ecco 10 curiosità scoperte durante la prova di Assassin's Creed Valhalla che forse ancora non sapete, tra meccaniche di gameplay e chicche particolari.

VIDEO di Raffaele Staccini   —   14/07/2020

Indice

Ormai lo avrete capito: Assassin's Creed Valhalla sarà un gioco mastodontico. Nel mare di leak e presentazioni degli ultimi giorni, però, è facile che vi siate persi alcuni dettagli importanti e piccole curiosità che caratterizzeranno il nuovo titolo Ubisoft. In questo video abbiamo quindi deciso di raccoglierle per voi, raccontandovi 10 cose che forse non sapete su Assassin's Creed Valhalla.

Scontri Mitologici

Come già in Assassin's Creed Odyssey, anche in Valhalla sarà possibile affrontare delle creature mitologiche. Nel corso della prova abbiamo visto, per esempio, il Black Shuck, una creatura della notte ricorrente nel folclore del Regno Unito, dalla forma di un grosso cane con occhi fiammeggianti e pelo irsuto. La presenza di questi animali è indicata da un segnalino blu che li identifica come un mistero, ovvero quelle attività particolari che porteranno Eivor ad affrontare anche nemici "maledetti", che possono essere generati dalla sua fantasia o da qualche droga respirata nei dintorni dell'area contrassegnata.

495115Ea95302Bf61D746336972 Acv Screen Announce House Carl Combat Male Eivor 200430 5Pm Cet Paris Time

Niente Sub-Quest

A proposito di attività, Assassin's Creed Valhalla non avrà quest secondarie, o quasi: il nuovo episodio della serie Ubisoft gestirà infatti le missioni in una maniera differente. Ci saranno degli archi narrativi più lunghi da completare e che faranno parte della storyline principale, mentre gli extra si divideranno in tre categorie: oltre ai già citati misteri, ci saranno attività benessere e segreti. Per scovarli servirà prima localizzare e poi esplorare i punti di interesse che possiamo facilmente identificare in funzione del colore con cui sono rappresentati. Un indicatore dorato, poi, sta ad indicare un qualche tipo di tesoro nascosto, magari all'interno di una rovina di cui dovremo trovare l'ingresso oppure in un accampamento pattugliato dai soldati inglesi; ma non è tutto, perché ci saranno alcuni oggetti maledetti da scovare e distruggere.

Anomalie dell'Animus

Anche la storia del presente avrà un impatto più incisivo nella simulazione dell'Animus, che si concretizzerà nelle cosiddette anomalie. Si tratta di sezioni platform durante le quali controllare Layla, per raggiungere la vetta di una struttura a piattaforme che impedisce il corretto caricamento di una determinata area. La parte giocata si è distinta per la necessità di risolvere una sorta di piccolo rompicapo, ma non è da escludere che la difficoltà di queste aree diventi maggiore durante la progressione.

Miao Miao (Reclutare i Gatti)

Assassin's Creed Valhalla consentirà di reclutare anche i gatti: come mostrato in alcuni video di gameplay, Eivor potrà avvicinare i piccoli felini e convincerli in qualche modo a seguirlo. Ovviamente i micetti non si trasformeranno in temibili guerrieri, ma andranno a stabilirsi nell'accampamento e faranno compagnia alle truppe, occupandosi della caccia a eventuali roditori.

Acv Screen Fwd Settlement Life 200712 945Pm Cest 3840 2160

Minigiochi

Nel nuovo Assassin's Creed non mancheranno nemmeno alcuni minigiochi utili a spezzare il ritmo delle attività principali. Durante i combattimenti, per esempio, ci si potrebbe imbattere in gare di insulti, o canzonamenti, che metteranno a dura prova le nostre capacità retoriche e che ricordano quelle di Monkey Island; oppure si dovranno affrontare vere e proprie sfide di bevute, dove dare sfoggio del proprio senso del ritmo e dell'equilibrio. I minigiochi caratterizzeranno anche alcuni scontri con boss e mid boss: questi nemici particolarmente coriacei, infatti, potranno essere eliminati anche in maniera furtiva, a patto di riuscire ad azzeccare il giusto tempismo durante il caricamento del colpo letale.

Stealth: Su il Mantello

Un gradito ritorno in Assassin's Creed Valhalla è la possibilità di indossare il cappuccio da assassino per nasconderci tra la folla, così da girovagare per le zone ostili diminuendo la capacità degli avversari di riconoscerci e darci la caccia. Una sorta di leggera modalità stealth, che permetterà di agire indisturbati senza dover commettere un omicidio dietro l'altro per raggiungere i punti di interesse e portare avanti la narrativa o l'attacco del nostro clan. Particolarmente interessante è a questo proposito la funzione di mantello e cappuccio, che hanno un'influenza reale sulla capacità di mimetizzarsi e non sono solo dei semplici elementi estetici.

Nuovo Menu Radiale

L'interfaccia è stata rivista e presenta ora un nuovo menu radiale, più ricco di opzioni rispetto al passato. Da qui si potrà per esempio indossare il già citato cappuccio, suonare il corno per chiamare i propri alleati durante gli assalti, fischiare per richiamare il cavallo e meditare, senza dover ricordare tasti aggiuntivi o accedere a qualche menu extra.

Acv Ka Fwd Raid Leader 200712 945Pm Cest 12000 6752

Indicatore Galoppo

Cambia anche il modo in cui si cavalca. Rispetto ad Odyssey, i cavalli di Assassin's Creed Valhalla hanno un indicatore di galoppo, che permette di decidere quando e per quanto tempo aumentare la velocità del movimento del proprio quadrupede. Il rovescio della medaglia è che, in questo modo, si dovrà anche tenere in considerazione l'energia della cavalcatura, per evitare di finire in qualche agguato senza la possibilità di allontanarsi velocemente.

Cura: mangia che è Buono, Mangia!

Stavolta nemmeno Eivor recupererà in automatico la sua energia vitale, neanche fuori dal combattimento: dovremo quindi consumare bacche, funghi e fiori raccolti sul campo di battaglia per mantenerci in salute. Un piccolo indicatore in basso a sinistra mostra quante "ricariche" dell'energia abbiamo a disposizione e per far aumentare questo numerino dovremo riempire un piccolo indicatore circolare raccogliendo la vegetazione commestibile. Questo significa che non basta avvicinarsi a un cespuglio per avere l'energia ripristinata, ma dovremo innanzitutto rovistare per più cespugli e poi premere il tasto corretto per far partire l'animazione con cui Eivor si nutre e recupera la sua vita. Sembra una sottigliezza, ma vi possiamo assicurare che le conseguenze sul gameplay sono evidenti fin dal primo combattimento più intenso del solito.

Storie di Marinai

Infine, tornano i canti marinareschi in modo simile a quanto già visto all'epoca di Assassin's Creed IV: Black Flag. Rispetto al vecchio capitolo dedicato ad Edward Kenway, però, durante i tragitti in mare si potranno anche ascoltare delle vere e proprie storie di marinai, che ci hanno fatto tornare in mente i racconti di Kratos durante le sezioni di navigazione dell'ultimo God of War.

Questi erano dieci elementi che potreste non aver notato durante le tante presentazioni di Assassin's Creed Valhalla. Quello che sicuramente non vi sarà sfuggito, comunque, è l'annuncio della data di uscita: Valhalla sarà disponibile dal 17 novembre su PC, PlayStation 4 e Xbox One, con un aggiornamento gratuito che permetterà di avere, rispettivamente, la versione PS5 o Xbox Series X senza costi aggiuntivi. Vi ha convinto quanto visto finora e quello di cui vi abbiamo parlato nel nostro provato? E qual è l'elemento che vi ha stupito di più? Fatecelo sapere nei commenti qua sotto e se il video vi è piaciuto non dimenticate d'iscrivervi al canale e di lasciare un bel mi piace per sostenere il nostro lavoro.