Contra: Rogue Corps, provato 5

La demo disponibile su PlayStation Store ci ha consentito di provare l'esperienza di Contra: Rogue Corps, il nuovo sparatutto Konami che prova a rilanciare la serie

PROVATO di Tommaso Pugliese   —   16/09/2019

Indice

Abbiamo provato Contra Rogue: Corps su PS4 grazie alla demo che Konami ha rilasciato su PlayStation Store: un assaggio molto breve del gioco, che è possibile completare nel giro di pochi minuti ma che fornisce un'idea preliminare su questo peculiare revival del franchise classico.

Le sezioni di gameplay sono quelle delle prime fasi della campagna e consentono di controllare uno solo dei quattro personaggi che troveremo nel gioco, ovverosia Kaiser: si tratta di un soldato delle Alien Wars, trasformato in cyborg a causa delle gravi ferite riportate in battaglia e tornato dunque in grandissima forma, pronto a eliminare orde di nemici alieni.

Contra Rogue Corps 7

Un semplice tutorial ci istruisce sui comandi e le meccaniche, che ricordano fin troppo bene quelle di twin stick shooter come Dead Nation e Alienation. Semplice ispirazione o qualcosa di più? La presenza di veicoli a cui è possibile sparare e che poi dopo qualche istante esplodono, segnalando visivamente l'area della detonazione, rivela quanto gli sviluppatori di questo nuovo titolo abbiano abbiano apprezzato gli sparatutto targati Housemarque.

Sul fronte della spettacolarità, tuttavia, Contra: Rogue Corps prende una strada differente, tutta sua, e si produce in sequenze a dir poco esagerate in cui il protagonista piomba nello scenario aggrappato a un missile, oppure afferra un carro armato per poi lanciarlo in aria e scagliarlo con un calcio contro i suoi avversari.

Gameplay e problemi

Se dal punto di vista artistico Contra: Rogue Corps appare tutto fuorché raffinato, con soluzioni abbastanza generiche e una grafica che risulta spesso "sporca" e poco definita, il problema vero della nuova produzione Konami si nota non appena ci si mette ai comandi. Il gioco soffre infatti di un input lag molto marcato e fastidioso, che tende a scemare quando ci si trova nel mezzo dell'azione ma influenza in maniera importante la reattività e la precisione del gameplay: elementi di non poco conto, che speriamo vengano sistemati con un aggiornamento in tempo per l'uscita, fissata al 26 settembre non solo su PlayStation 4 ma anche su PC, Xbox One e Nintendo Switch.

Contra Rogue Corps 2

Da buon twin stick shooter, il titolo utilizza lo stick destro per mirare e il trigger destro per aprire il fuoco con l'arma equipaggiata, che nel caso di Kaiser implica l'alternanza di una mitragliatrice e di un lanciamissili a ricerca, quest'ultimo utile soprattutto quando i nemici si trovano in una zona rialzata rispetto alla nostra. Agendo sul trigger sinistro è possibile effettuare uno scatto veloce che serve per evitare i colpi e sbaragliare gli avversari nelle vicinanze, anche questo mutuato dalle produzioni Housemarque, mentre con X si salta e con il tasto Triangolo si richiama la smart bomb. La sequenza è particolarmente fuori di testa: il personaggio si aggrappa a un missile e vola in cielo per poi piombare nuovamente al suolo, arrecando un ingente danno a tutto ciò che si trova nelle vicinanze.

Contra Rogue Corps 3

Impressioni preliminari

Ci sono diversi aspetti di Contra: Rogue Corps che rimandano agli episodi classici della serie Konami, vedi ad esempio il salto con avvitamento multiplo. La demo, come detto, non rappresenta che un piccolo assaggio dell'esperienza e lascia purtroppo fuori svariati elementi di interesse, come ad esempio la personalizzazione e il potenziamento delle armi, nonché gli altri tre protagonisti giocabili che troveremo nella versione completa: Ms. Harakiri, un'assassina sfuggente e letale che si è fusa con un alieno; Hungry Beast, scienziato trasformato in un panda cyborg (ebbene sì); e infine Gentleman, un verme extraterrestre cresciuto sulla Terra e disposto a difenderla a qualsiasi costo.

Contra Rogue Corps 6

Le eventuali differente fra queste figure e le modalità multiplayer cooperative per quattro partecipanti, disponibili sia online che in locale, andranno di certo a costituire il fulcro di un'offerta che per il momento non lascia particolarmente impressionati. L'aspetto tecnico sembra infatti piuttosto debole e non rende giustizia alle sequenze più spettacolari della demo per via di una grafica datata, di scarso impatto, mentre i nemici non brillano per iniziativa: tendono semplicemente a spararci addosso, restando fermi anche quando li bersagliamo da pochi centimetri.

Sui boss sembra sia stato fatto invece un lavoro interessante: il gigante che si affronta al termine della demo gode di pattern abbastanza diversificati, richiamando con varie manovre nuovi alieni sul campo di battaglia, e l'enorme robot in stile Terminator che compare in chiusura sembra userà un intero treno per schiacciarci: siamo curiosi di vedere dove andrà a parare.

Contra: Rogue Corps ha senz'altro degli assi nella manica che non sono stati inclusi nella breve demo disponibile su PlayStation Store, ma al tempo stesso soffre di problemi di input lag che speriamo vivamente vengano risolti in tempo per l'uscita. Il gioco è più o meno come ce lo aspettavamo: prova a puntare sulla spettacolarità di alcune situazioni e su personaggi completamente fuori di testa, facendo un discreto lavoro con i boss ma senza impressionare sul fronte tecnico e prendendo in prestito un bel po' di elementi dai twin stick shooter di Housemarque. Un bene? Un male? Ancora presto per dirlo.

CERTEZZE

  • Parecchio fuori di testa
  • I boss hanno un certo potenziale
  • Quattro personaggi e armi modificabili...

DUBBI

  • ...ma nella demo non ce n'è traccia
  • Problemi di input lag evidenti su PS4
  • Tecnicamente bruttino