Harry Potter: Magic Awakened, scopriamo il gioco cinese per i fan di J.K. Rowling

Andiamo alla scoperta di Harry Potter: Magic Awakened per iOS e Android attraverso i filmati di gameplay della versione alpha.

VIDEO di Raffaele Staccini   —   10/02/2020
18

Sappiamo della sua esistenza ormai da qualche mese, ma dopo i primi gameplay Harry Potter: Magic Awakened ha decisamente attirato la nostra attenzione. Sviluppato da Portkey Games per Warner Bros e il colosso cinese NetEase, Magic Awakened è una via di mezzo tra un RPG e un gioco di carte, ambientato nell'universo di J.K. Rowling dopo la Seconda Guerra dei Maghi, ovvero quella che si conclude in Harry Potter e i Doni della Morte.

Tra incantesimi e personaggi più o meno noti, sono molti gli elementi già noti ai fan, visto che si pesca a piene mani non solo dalla saga di Harry Potter, ma anche dalla serie Animali Fantastici. Parecchi dettagli sono noti anche per quanto riguarda il gameplay. I combattimenti si basano su posizionamento strategico e uso di carte incantesimo. Le carte, ovvero gli incantesimi, si ottengono tramite un classico meccanismo gacha, che permette di ricevere nuovi elementi nella forma di pagine di libri studiate in biblioteca. Queste vanno poi inserite di volta in volta in un mazzo così da avere elementi per affrontare diverse situazioni e creature. Pare che si giochi con 4 carte in mano, consumabili che si possono attivare consumando una barra di energia magica rappresentata dalla bacchetta in basso nello schermo. Oltre agli incantesimi ci sono anche carte creature, che possono essere evocate sul campo di battaglia anche in aree esterne alla scuola come la foresta proibita.

Si possono anche frequentare le lezioni, dove si ottengono carte speciali e gemme, che immaginiamo siano una delle valute di gioco, e si può accedere alla modalità ballo, dove si può danzare con vari personaggi. Il PvP, invece, pare consistere in un Duelling Club 3 contro 3 piuttosto interessante, mentre il sistema Echoes per il crafting serve a migliorare le statistiche del mazzo con pozioni e oggetti di vario tipo. Le varie aree della scuola possono essere raggiunte direttamente in volo usando la scopa magica. In questo modo si possono anche esplorare i cieli intorno alla scuola e raggiungere lo stadio di Quidditch, dov'è probabile che nella versione completa si possano giocare delle vere e proprie partite contro le altre case.

C'è anche un editor per la creazione del personaggio attraverso i primi eventi della storia: si va dalla consegna della lettera di ammissione a Hogwarts, recapitata niente meno che da Hagrid, fino all'assegnazione della casa con il cappello parlante, dopo una lunga sessione di shopping a Diagon Alley, dove si scelgono nome, aspetto, vestiti e bacchetta. La direzione artistica è particolare e curata, con tanto di scene di intermezzo doppiate in lingua inglese.

Al momento Harry Potter: Magic Awakened è in fase di alpha in Cina, ma non è chiaro se arriverà anche in occidente. Come vi sembra? Fatecelo sapere nei commenti qua sotto e se il video vi è piaciuto iscrivetevi al canale e lasciate un bel mi piace per sostenere il nostro lavoro.