Kingdom Hearts III: Re Mind, l'analisi del nuovo trailer 39

Square Enix ha pubblicato un nuovo trailer che ha entusiasmato i fan di Kingdom Hearts III: vediamo che cosa ci aspetta nel DLC Re Mind che arriverà all'inizio del 2020

ANTEPRIMA di Christian Colli   —   10/12/2019

Pubblicato un po' a sorpresa e poi rimosso anzitempo, il trailer di Kingdom Hearts III: Re Mind ha ormai fatto il giro del mondo. È il primo DLC a uscire per il titolo Square Enix, nonostante sia passato quasi un anno dal lancio di quello che è stato uno dei sequel più attesi di questa generazione. Una conclusione controversa, quella di Kingdom Hearts III, che ha acceso scottanti dibattiti anche e soprattutto in una fanbase che ha atteso per tantissimo tempo le risposte ai numerosi interrogativi che Tetsuya Nomura ha sollevato passando da una piattaforma all'altra. Una conclusione che non è stata definitiva, visto che ha spalancato le porte a nuove avventure, chiudendo tanti cerchi ma lasciandone aperti alcuni di tutto rispetto. Sembra proprio che Re Mind sia destinato a riprendere alcune sottotrame rimaste in sospeso, anche se non sappiamo ancora in che modo Nomura voglia qualificarlo. Tenete presente che da questo momento in poi, la nostra anteprima si riempirà di SPOILER inevitabili visto che il DLC si svolge presumibilmente dopo il finale di Kingdom Hearts III.

Dov'è finito Sora?

Il trailer si apre con una bellissima sorpresa: Aerith! Assenti ormai da qualche tempo, i personaggi di Final Fantasy ricompaiono in questo trailer in tutto il loro splendore, e non solo Aerith Gainsbrough, ma anche Yuffie Kisaragi e Squall "Leon" Leonhart. I tre stanno discutendo con Riku della scomparsa di Sora, che abbiamo visto svanire nel finale di Kingdom Hearts III. Secondo Aerith, il fatto che nessuno lo abbia dimenticato significa che Sora esiste ancora, solo che Riku e gli altri l'hanno cercato dappertutto, senza riuscire a trovarlo. Il nostro giovane eroe compare subito dopo, ma è come se stesse rivivendo il duello tra Aqua e Terra. Quel che segue, è una carrellata di scene di combattimento assolutamente galvanizzanti che evidenziano una delle più importanti feature di questo DLC, e cioè la possibilità di giocare nei panni di quasi tutti i portatori di Keyblade. C'è persino una scena in cui gli eroi respingono tutti insieme un'ondata di Heartless: dobbiamo ammettere che lo striminzito menù delle azioni in basso a sinistra ci ha fatto pensare più a una specie di QTE, ma a questo punto è difficile trarre conclusioni concrete.

Kingdom Hearts 3 Remind Dlc 2

Nel frattempo, Xigbar e Luxord discutono - sembra proprio che Xigbar abbia lanciato una carta contro Luxord - della misteriosa scatola nera che gira da tempo ma della quale non conosciamo ancora il contenuto. Alla fine di Kingdom Hearts III abbiamo scoperto la vera identità di Xigbar, sostanzialmente l'ennesima incarnazione di Luxu, l'allievo del Maestro dei Maestri incaricato di tramandare una potentissima Keyblade che gli ha consentito di scrivere il Libro delle Profezie. È chiaro che la storia di Xigbar deve ancora concludersi e Re Mind potrebbe cementificare il suo ruolo di villain ora che Xehanort non c'è più. Nelle scene successive, vediamo Sora affrontare i singoli membri dell'Organizzazione XIII, un po' come succedeva in Kingdom Hearts II. Saranno probabilmente gli scontri intensi e particolarmente complessi che hanno chiesto a gran voce i fan della serie, visto che la battaglia finale contro l'Organizzazione XIII che si svolge alla fine di Kingdom Hearts III era molto più indiretta.

Kingdom Hearts 3 Remind Dlc 7

Nella cinematica successiva, Sora apre il cuore di Riku, quest'ultimo sotto forma di una gigantesca vetrata. "Mi hanno sempre detto tutti di seguire il mio cuore," dice Sora. "Però i cuori sono connessi." E nella scena successiva, Sora atterra nel Mondo Finale insieme a Kairi. Ricordate che cos'era successo alla fine di Kingdom Hearts III? Xehanort aveva apparentemente distrutto la forma fisica di Kairi, perciò il gioco si concludeva con Sora che partiva alla sua ricerca. Nell'epilogo, però, li vedevamo di nuovo insieme a tutti gli altri nelle Isole del Destino, solo che poco dopo Sora svaniva, lasciandoci nel dubbio che fosse un'illusione o un ricordo e che non fosse mai tornato. In Re Mind sembra proprio che potremo finalmente controllare Kairi in combattimento contro un boss che ha tutta l'aria di essere parecchio temibile. Il suo aspetto ci ha ricordato quello che abbiamo affrontato a Scala ad Caleum... e forse non è una coincidenza, visto che nella scena successiva si mostra un'altra novità di questo DLC: la possibilità di esplorare liberamente quel mondo in cui avevamo soltanto combattuto la strepitosa battaglia finale di Kingdom Hearts III. Il trailer si conclude con una serie di cinematiche intriganti. Prima vediamo Roxas, Axel e Xion unire le forze contro un nemico comune, poi Riku e Aqua.

Kingdom Hearts 3 Remind Dlc 4

Infine, e questa è la cinematica che ha fatto saltare per aria tantissimi fan, troviamo Sora in un mondo buio, sotto un infinito manto di stelle. "Tu stesso sparirai da questo mondo," lo avverte Chirithy. "E senza i tuoi poteri, non riuscirai a tornare al mondo da cui provieni." Sora vede poi qualcuno in lontananza e gli corre incontro. "Ho degli strani pensieri ultimamente..." dice una voce.. anzi, no, sono due voci che si intrecciano e pronunciano una battuta iconica che i fan conoscono benissimo. "Tutto ciò è reale... O no?" E quando Sora raggiunge l'individuo misterioso, si ritrova davanti nientepopodimeno che Yozora, il protagonista del videogioco Verum Rex che abbiamo visto nel mondo di Toy Story. Yozora è anche il giovane che, in cima alla torre di Shibuya, nel mondo reale, vede comparire Riku nel filmato segreto. Yozora è quel personaggio che somiglia tanto, ma proprio tanto, a Noctis Lucis Caelum per come l'aveva immaginato Nomura quando era ancora alle redini di Final Fantasy XV. Yozora, 夜空 in giapponese, significa "cielo notturno", proprio come Noctis Caelum lo significa in latino. Che cosa avrà in mente Nomura?

Kingdom Hearts 3 Remind Dlc 3

Kingdom Hearts III: Re Mind sembrerebbe proprio essere il DLC che i fan della serie stavano aspettando, un aggiornamento che completerà il viaggio cominciato tanti anni fa e risponderà alle critiche e alle richieste di una community che Nomura pare proprio aver ascoltato. Oseremmo quasi dire che il DLC sembra addirittura una specie di Director's Cut: se sia una fine o un nuovo punto d'inizio, lo scopriremo il 23 gennaio 2020 su PlayStation 4 e il 25 febbraio 2020 su Xbox One.

CERTEZZE

  • I portatori dei Keyblade giocabili, Kairi compresa
  • Nuovi boss e scontri spettacolari

DUBBI

  • Risponderà alle domande sollevate nell'epilogo?
  • La presenza di Yozora avrà un significato concreto?