Minecraft Earth, anteprima 6

Una prima occhiata a Minecraft Earth in questa anteprima sul nuovo gioco in realtà aumentata che potrebbe rappresentare qualcosa di più di una semplice app.

ANTEPRIMA di Giorgio Melani   —   19/05/2019

Indice

A dieci anni di distanza dal suo primo arrivo sul mercato, ci troviamo a fare i conti con quello che Minecraft ha significato per il panorama videoludico, ovvero un titolo che ha tutte le caratteristiche di fenomeno culturale e generazionale. L'acquisizione miliardaria del marchio e del team Mojang da parte di Microsoft sembrò quasi sovradimensionata nel 2014, ma di fatto la casa di Redmond aveva ben valutato la portata del gioco, consolidandolo come piattaforma globale attraverso PC, console e dispositivi mobile fino a raggiungere 176 milioni di copie vendute e una base di utenti attivi mensili di 91 milioni. Di fatto, si tratta a questo punto del gioco più venduto nella storia, avendo superato anche il record di Tetris, nonché uno dei più attivamente giocati su base regolare, cosa che ovviamente racchiude un potenziale devastante nelle mani di Mojang.

Minecraft Earth 05


Tra le iniziative annunciate per il decimo anniversario del gioco c'è anche Minecraft Earth, un titolo che può essere facilmente paragonato a Pokémon GO e che ha in effetti elementi in comune con la fenomenale app di Niantic ma rappresenta anche qualcosa di molto di più di una semplice emulazione, configurandosi come un notevole esperimento tecnologico, come vediamo in questa anteprima. Il marchio Minecraft può ormai competere con Pokémon, pur potendo contare di fatto su un solo titolo rispetto alla lunga e consolidata tradizione dei giochi Nintendo e l'applicazione di una formula simile può portare a grandi risultati, soprattutto considerando i milioni di giocatori attivi che rappresentano il pubblico potenziale di questa nuova app. Tutto questo si unisce anche alla ricerca attiva, effettuata da Microsoft in questi anni, sulla tecnologia della realtà aumentata. La casa di Redmond sembra aver completamente trascurato la realtà virtuale per puntare tutto sull'AR, come dimostra il progetto HoloLens, e se è vero che quest'ultimo resta al momento un pezzo di tecnologia un po' troppo avanzato e costoso per l'utenza di massa, Minecraft Earth potrebbe rappresentare la testa di ponte per la diffusione della visione di Microsoft sul futuro della Mixed Reality.

Raccolta e creazione

L'idea è di creare un adattamento di Minecraft, una sorta di digressione, più che una trasposizione totale del gioco standard o un nuovo capitolo, ma il tutto rimane strettamente legato all'universo classico essendo una derivazione diretta della versione Bedrock. Questo significa che le regole di base, le creature, i materiali e le modalità di funzionamento e relazione delle diverse componenti del mondo di Minecraft restano le stesse, rientrando in una sorta di "canone" stabilito. Minecraft Earth, insomma, trasferisce il mondo di Minecraft nella realtà senza stravolgerne le caratteristiche, proponendo una sorta di misto tra modalità Sopravvivenza e Creativa che prende ingredienti da entrambe le opzioni di gioco. L'elemento di base è ovviamente il crafting, ovvero la ricerca di materiali e la loro trasformazione come fondamento della costruzione nel comparto creativo di Minecraft. Le materie prime possono essere raccolte spostandosi nel mondo reale alla ricerca di risorse, che in Minecraft Earth si trovano in corrispondenza di punti particolari concettualmente simili ai Pokéstop: si punta lo smartphone verso il luogo adibito, si cercano gli elementi in realtà aumentata che spuntano sullo schermo e si raccolgono fin quando possibile (le modalità di disposizione e raccolta verranno precisate in seguito).

Minecraft Earth 04


Queste risorse vengono chiamate "Tapables" e possono essere creature, materiali e blocchi particolari che possono essere raccolti e impiegati nella fase costruttiva. La creazione parte dai "Build Plate", ovvero delle basi su cui è possibile costruire, che possono essere adattate a qualsiasi superficie piana e ingrandite o rimpicciolite, facendole stare sopra un tavolo o espandendole a dimensioni reali, consentendo di entrarci dentro ed esplorarle "dal vivo". Questa fase corrisponde in maniera più precisa alla struttura tradizionale di Minecraft, con la differenza di poter consentire il multiplayer cooperativo a seconda della distanza fisica con altri giocatori. Questo significa che qualsiasi persona vicina al punto in cui ci troviamo a costruire qualcosa può interagire con noi e aiutarci a portare a termine l'opera, con un massimo di dieci giocatori coinvolti contemporaneamente. Le strutture costruite possono essere poi condivise con gli amici, ma l'idea di Microsoft è di renderle visibili a tutti nei punti in cui sono state edificate, cosa che ovviamente introduce una serie di complesse gestioni sia dal punto di vista tecnologico che gestionale.

Avventura e survival

Minecraft Earth prevede anche una componente di avventura in stile survival, funzionante sempre secondo il principio della realtà aumentata. Gli sviluppatori posizioneranno vari punti d'interesse nel mondo reale disponendo delle avventure da intraprendere da soli o in multiplayer cooperativo. Anche in questo caso, il principio di base è la presenza fisica in un dato punto della mappa: se ci si trova nella zona d'interesse in più di una persona è possibile avviare un'avventura insieme, che può svolgersi in diverse maniere. In base a quanto riportato, si tratta di sfide diverse che possono andare dall'apertura di un varco nel terreno, con la possibilità di raccogliere risorse evitando lava e altri elementi di rischio alla vera e propria esplorazione di strutture più complesse, oppure al combattimento con vari mob che infestano alcune aree del mondo misto tra realtà e videogioco, probabilmente con una certa attenzione al collegamento logico tra quanto è presente nella realtà e i contenuti di gioco: per esempio, avventure disposte vicino ad un lago, un fiume o il mare avranno corrispettivi acquatici nella realtà aumentata, mentre quelle inserite in un parco, un bosco o una foresta avranno elementi legati alla vegetazione e ambientazioni analoghe.

Minecraft Earth 03


La gestione e disposizione dei contenuti nel mondo reale si basa sull'utilizzo di OpenStreetMap, cosa che dovrebbe consentire informazioni realistiche e aggiornate sulle caratteristiche dell'ambiente in cui vengono inserite le avventure. Queste possono andare da esperienze più tranquille e contemplative ad altre più rischiose, ma l'evoluzione in termini di gioco rispetto ad altre applicazioni viste finora per la realtà aumentata è sostanziale. Di fatto, attraverso lo smartphone veniamo letteralmente inseriti all'interno del mondo di gioco, con la possibilità di guardarci intorno e anche vedere gli altri giocatori e le loro azioni in tempo reale, con gli strumenti scelti in mano. Tutto questo richiede ovviamente una gestione imponente dei dati, insieme alla rilevazione delle posizioni attraverso il GPS, possibile grazie agli avanzamenti tecnologici fatti in questo ambito da Microsoft. Completare queste avventure consente di ottenere varie ricompense tra risorse per la costruzione e rubini, che si prospettano come la valuta in-game di Minecraft Earth, aprendo dunque la strada anche alle micro-transazioni anche se gli sviluppatori hanno assicurato che non saranno presenti casse premio ed elementi simili. Sono previsti anche elementi in stile RPG con una progressione costante del livello del personaggio che si riflette anche nelle fasi multiplayer.

Minecraft Earth 02

Le sfide di Minecraft Earth

L'idea di inserire elementi del mondo di Minecraft nella realtà attraverso i sistemi di AR è concettualmente semplice ma richiede, per come è stata pensata e struttrata da Microsoft e Mojang, delle risorse tecnologiche davvero all'avanguardia. Si tratta di un'evoluzione del videogioco in realtà aumentata a diversi livelli, andando dalla complessità delle avventure alla grandezza delle strutture olografiche con cui interagire, fino all'interazione tra giocatori e alla condivisione di contenuti. Non si tratta più, semplicemente, di posizionare un semplice punto di interesse su una mappa reale che faccia da interruttore per avviare un mini-game su un cellulare, ma di una costante gestione di una mole di dati impressionante e con precisione estrema in termini di geolocalizzazione. Entra a questo punto in scena l'arsenale tecnologico di Microsoft: per mettere in piedi una struttura simile sono stati impiegati i server Azure e in particolare la nuova tecnologia Azure Spatial Anchors.

Minecraft Earth 06


Questa utilizza algoritmi basati sulla rilevazione dei dati visivi per consentire il collegamento diretto con i dati digitali, fornendo delle "ancore" di collegamento tra gli elementi virtuali e quelli reali e un posizionamento preciso degli oggetti digitali nel mondo come "ologrammi" persistenti e interattivi. Questo dovrebbe consentire una condivisione su scala globale delle creazioni in Minecraft Earth, oltre alla possibilità di "entrare" nelle strutture virtuali, vedere in tempo reale gli avatar di altri giocatori e interagire in maniere molto più profonde di quanto visto finora con un gioco in realtà aumentata. Tutto questo si porta dietro anche un sacco di problematiche dal punto di vista della gestione della privacy e della proprietà privata, per non parlare del controllo sui contenuti in condivisione (è facile immaginare già l'invasione di genitali maschili in giro per il mondo) tutti elementi su cui Microsoft deve lavorare anche al di là del "semplice" aspetto tecnologico, ma è chiaro come Minecraft Earth assuma un significato più profondo di un semplice gioco mobile per sfruttare facilmente il brand di richiamo, essendo a tutti gli effetti una sperimentazione importante a diversi livelli. Il gioco dovrebbe essere disponibile in beta a numero chiuso questa estate e uscire poi verso la fine del 2019, per poter partecipare potete iscriversi a questo indirizzo sul sito ufficiale.

Minecraft Earth 01

Minecraft Earth può sembrare un semplice emulo di Pokémon GO basato su un brand altrettanto importante, ma è in verità un progetto molto più strutturato e profondo, con implicazioni interessanti anche dal punto di vista dell'evoluzione tecnologica. La poderosa base fornita da Minecraft, in termini di creatività, notorietà del mondo di riferimento e implicazioni multiplayer è già una certezza sul fronte del gioco, resta ovviamente da valutare l'effettivo funzionamento di un software così ambizioso. Anche a prescindere dalla passione per il gioco di Mojang, però, la curiosità per Minecraft Earth è veramente tanta e la sensazione è che possa essere un fenomeno di notevole portata.

CERTEZZE

  • Minecraft è già una certezza
  • Le infrastrutture di Microsoft promettono grandi cose
  • Creatività e avventura sembrano comporre un gioco profondo

DUBBI

  • Resta da vedere come il tutto sia destinato a funzionare
  • Il controllo sulle interazioni multiplayer e sulla condivisione di contenuti pone non poche problematiche