Monster Hunter Rise, lo abbiamo provato su PC!

Monster Hunter Rise sta per arrivare anche su PC: abbiamo provato la sua demo, nella gloria dei 60 fotogrammi al secondo

PROVATO di Aligi Comandini —   12/10/2021
59

Monster Hunter Rise ha venduto tantissimo su Switch. E, per carità, la cosa era praticamente scontata se si prendono in considerazione il successo della saga, il suo legame con le console Nintendo e l'esplosione di notorietà avvenuta anche in occidente negli ultimi anni, principalmente grazie a Monster Hunter World e alla sua espansione Iceborne. Per quanto il lavoro di Ichinose e compagnia bella sia un mezzo miracolo tecnico sulla console ibrida di Nintendo, la sua esclusività ne ha comunque limitato la possibile diffusione, portando una grossa fetta della fanbase dei predecessori a battere nervosamente i piedi in attesa di una conversione di qualche tipo.

Quel port ora sta per arrivare: è la versione PC del gioco, con tanto di espansione già prevista. Capcom ormai da tempo lavora molto bene sulla piattaforma e quindi ci aspettavamo ottime conferme dalla prova diretta di Monster Hunter Rise su PC. Beh, sarete felici di sapere che quelle conferme sono arrivate, anche se c'è ancora molto da testare.

Gameplay: potere illimitato

Monster Hunter RISE: non è il caso di accogliere un Valstrax a braccia aperte
Monster Hunter RISE: non è il caso di accogliere un Valstrax a braccia aperte

Mettiamo le cose in chiaro da subito: che sia su PC o meno, Monster Hunter Rise vanta comunque uno dei migliori gameplay, se non il migliore, della saga Monster Hunter. La mobilità offerta ai cacciatori con gli insetti filo è un'aggiunta eccezionale al sistema e le mosse fildiseta offrono a campagna inoltrata delle possibilità di personalizzazione che ricordano da vicino gli stili di Generations.

Avvicinarsi ad un tale banchetto di meccaniche su PC, però, rende il pasto estremamente più gustoso e il tutto per un semplice, quanto fondamentale condimento: il frame rate sbloccato (vi sono varie opzioni selezionabili, dai 30 fps fino all'illimitato). La risposta immediata dei comandi su computer è una manna dal cielo per un sistema di combattimento tra i più rapidi e fluidi della serie e vi assicuriamo che migliora l'esperienza persino più di quanto pensassimo.

Monster Hunter RISE: il set "regale" del Teostra
Monster Hunter RISE: il set "regale" del Teostra

La demo da noi provata purtroppo era quella classica: una battaglia a scelta contro Mizutsune, Great Izuchi o Magnamalo (con quest'ultimo sempre in grado di eliminarvi con una singola botta in allegria) nella prima mappa del gioco, eppure è riuscita comunque a trasmetterci un'esaltazione rara grazie al comparto tecnico migliorato. Anche perché il lavoro fatto non sembra limitarsi alla fluidità generale, ma va a toccare vari aspetti della grafica, mantenendo all'apparenza la stessa impressionante ottimizzazione legata al RE Engine (che ha ormai dimostrato ampiamente di essere uno dei motori grafici più flessibili e scalabili in circolazione).

Comparto tecnico: un engine da veri cacciatori

Monster Hunter RISE: lo strambo Chameleos
Monster Hunter RISE: lo strambo Chameleos

Se si parte dall'ottimizzazione della versione PC, le notizie sono già ottime. Per carità, abbiamo testato la demo su una configurazione di fascia alta - un i7 3.80 Ghz con una Geforce 3070 - ma non abbiamo mai avuto il benché minimo singhiozzo tecnico, anche con ogni settaggio al massimo. D'altronde il motore di gioco ha già dimostrato di adattarsi perfettamente alla piattaforma e risulta ormai impossibile dubitare della sua validità.

Persino le opzioni di personalizzazione grafica non sono male, pur non addentrandosi in reami eccessivamente oscuri. Oltre allo sblocco del frame rate, sono infatti disponibili opzioni per attivare le texture in alta risoluzione - che migliorano in modo significativo l'impatto visivo del gioco - settare la qualità del filtro texture, eliminare la sfocatura sulla distanza e persino levare la riduzione del carico di lavoro derivante dai modelli tridimensionali "nascosti" quando superano una certa distanza. Ne deriva un look generale molto più dettagliato e pulito, con visibilità praticamente perfetta nonostante dal punto di vista del dettaglio poligonale non sembri esserci stato alcun cambiamento.

L'unico problema? Per il momento nel gioco non sembra previsto il cross play con gli utenti Switch, né alcuna opzione cross save. Ce lo aspettavamo, dato che è stato così anche in passato con Capcom, ma per chi ha spolpato il gioco sulla console Nintendo dover recuperare tutti i contenuti per poter giocare Sunbreak a un frame rate superiore potrebbe risultare difficile, senza contare che - pur comprendendo le differenze sensibili derivanti dal frame rate migliorato - un'opzione cross play calcolata degnamente a nostro parere non rovinerebbe certo il titolo. Vedremo se per la data d'uscita Capcom deciderà di fare qualcosa in quest'ambito. La speranza è l'ultima a morire.

Monster Hunter Rise + MSI

Capcom ha collaborato con MSI per far provare la versione PC di Monster Hunter Rise su un monitor da gioco MSI Optix MAG274QRF-QD. Il monitor in questione monta un pannello IPS con risoluzione 2560 x 1440 e refresh di 165 Hz che punta sulla combinazione ideale tra reattività e qualità dell'immagine, grazie a tempi di risposta decisamente bassi. Inoltre la bassa latenza elimina il rischio di artefatti e va a migliorare ulteriormente la pulizia dell'immagine che si fregia di una resa dei colori eccellente, un'ottima uniformità del pannello e un contrasto niente male parlando di tecnologia IPS. Il tutto condito dal supporto per NIVIDA G-Sync e AMD FreeSync Premium che consente di ottenere una perfetta sincronizzazione dell'immagine con le GPU GeForce e le GPU Radeon. Da non sottovalutare infine le tre porte USB, di cui una Type-C, e l'ergonomia completa che include la modalità di orientamento in verticale dello schermo. Per maggiori informazioni su questo monitor vi rimandiamo alla nostra recensione del display MSI Optix MAG274QRF-QD.

Come prevedibile, la versione PC di Monster Hunter Rise ci ha dato l'impressione di essere ben ottimizzata e visivamente pulitissima, con un buon numero di sensibili migliorie legate al comparto tecnico, e la gioia assoluta offerta dalla possibilità di sbloccare il frame rate. Ci aspettiamo grandi cose da questo port, e chissà che Capcom non decida di implementare in qualche modo anche il recupero dei dati di salvataggio, o perlomeno un'opzione Cross play. Sarebbe fantastico.

CERTEZZE

  • Ancor meglio da giocare, grazie al frame rate sbloccato
  • Ottimizzato alla grande su PC, e molto più pulito graficamente
DUBBI
  • Niente cross play e cross save apparentemente