Forza Horizon 5 è più next-gen dei titoli solo next-gen

Stando a quanto è emerso dalle ultime prove del gioco, Forza Horizon 5 è uno dei titoli che sfrutta meglio la next-gen, pur essendo cross-gen.

NOTIZIA di Simone Tagliaferri   —   12/10/2021
207

Secondo molti di quelli che l'hanno provato, compreso il nostro Francesco Serino, Forza Horizon 5 è il titolo graficamente migliore per le console next-gen, pur essendo un titolo essenzialmente cross-gen. Proprio Francesco ci dice che "Forza Horizon 5 è destinato ad essere uno dei titoli più spettacolari di questo fine 2021. Forse è il primo gioco per le nuove console a trasmettere quel brivido nextgen che in tanti stavano ancora aspettando", facendo capire non solo la qualità del lavoro di Playground Games, ma anche quanto i cantori della filosofia "a morte i titoli cross-gen" vivano dei pregiudizi che semplicemente non hanno motivo di esistere.

Forza Horizon 5 è un titolo bellissimo da vedere su Xbox Series X, dove fa cose impossibili da realizzare sul vecchio hardware. Nonostante ciò la scalabilità dei moderni motori grafici ha consentito agli sviluppatori di realizzare anche una versione Xbox One, sfruttandone al massimo l'hardware ormai vetusto (ma non necessariamente da disprezzare). Anzi, probabilmente l'hardware di riferimento per lo sviluppo è stato proprio quello dell'anziana console, con le versioni next-gen che sono state curate a parte, con risultati comunque meravigliosi. Per inciso, ciò non ha impedito di creare un piccolo gioiello dal punto di vista tecnico, superiore anche a titoli lanciati esclusivamente su console di nuova generazione (almeno stando alle impressioni avute dalla stampa, che sono condivise un po' da tutti). Come riferimento, quando parlate di questi argomenti, pensate sempre a come funzionano le cose su PC: lo stesso gioco è graficamente diverso a seconda delle configurazione posseduta.

Con questo non vogliamo dire che realizzare un gioco per il solo hardware più potente non abbia i suoi vantaggi, primo fra tutti quello di potergli dedicare più risorse a livello di sviluppo (meno piattaforme, più concentrazione). Aggiungiamo anche che sicuramente i titoli che usciranno da metà generazione in poi per Xbox Series X e PS5 saranno più belli da vedere rispetto a quelli attuali (almeno quelli con un alto budget). La questione è che non vedremo mai dei salti in avanti iperbolici come avveniva in passato, perché non è più così che funziona. Inoltre non vedremo mai dei titoli che non potrebbero esistere senza un determinato hardware, perché il mercato sta spingendo in una direzione completamente diversa, che è quella di una maggiore apertura degli ecosistemi.