MSI, la crescente offerta gaming della compagnia 0

MSI continua a spingere sul gaming con un settore dedicato chiamato CND, nuovi prodotti e Radeon RX 5700 per tutti i gusti

SPECIALE di Mattia Armani —   11/07/2019

Qualche giorno fa abbiamo fatto una capatina in Spagna, invitati da MSI a un evento dedicato alle novità in arrivo da parte di una compagnia che lavora da tempo per rafforzare la sua posizione nel settore gaming e, anche in quest'ottica, ha tutta l'intenzione di supportare le nuove CPU AMD a piena forza. Ne sono l'evidente testimonianza schede madri come la MEG X570 GODLIKE, la ACE e la Prestige Creation, modelli di lusso presentati assieme alle classiche varianti come la Gaming Pro Carbon WiFi, MPG X570 Gaming Edge WiFi e la MPG X570 Gaming Plus. Il tutto condito da case, portatili e altri prodotti destinati ai cosiddetti content creator, utenti che spesso combinano il gioco con animazione, fotografia, design e altre attività che pretendono una potenza di calcolo elevata e schermi di livello professionale.

Msi X570 Ryzen

Una gaming compani che guarda anche ai content creator

Durante la conferenza spagnola i ragazzi di MSI hanno ripercorso la strada compiuta dalla compagnia nel gaming, dai primi prodotti fino a quelli più recenti. Parliamo di mouse, tastiere e monitor che confluiscono in un dipartimento interamente dedicato al Computing & Display (CND), un nuovo settore della compagnia dedicato anche a PC All-in-One, Mini PC, desktop da gioco come gli apprezzati Trident, case pieni di ventole illuminate, schede madri e persino sedie da gioco. Tutto il necessario per un ulteriore passo in avanti nella trasformazione della società in una gaming company, con meno prodotti OEM, scesi al 30% della produzione globale, e più prodotti unici, arrivati di conseguenza al 70%, tra i quali troviamo i laptop da gioco, un segmento in cui MSI ha superato quota 1.2 milioni di pezzi venduti nel 2018, e i preassemblati da gioco di fascia alta, il segmento da oltre mille dollari che vede i modelli MSI primeggiare. Si tratta di una porzione del totale del mercato dei desktop di questo tipo, ma si tratta anche di un segmento in crescita in un settore, quello del PC, complessivamente in calo. A calare, però, sono le soluzioni da ufficio, mentre quelle da gioco non perdono un colpo e sono in crescita anche nel campo dei monitor che vedono MSI fregiarsi del titolo di azienda con il tasso di crescita più veloce nel mondo degli schermi da gioco, impegnata a 360 gradi nel campo dei pannelli curvi ad alto refresh dell'ormai nutrita serie Optix. E tra questi, oltre al MAG321CURV che porta la filosofia Optix nel campo del 4K, ci sono anche i nuovi MPG con tecnologia SteelSeries GameSense integrata attraverso cinque barre LED frontali che possono essere usate per fornire indicazioni su salute, protezioni, munizioni e uccisioni, riducendo la necessità di un HUD nello schermo e aggiungendo qualcosa di sfizioso a monitor come l'MPG27CQ2 e l'MPG341CQR, un ultrawide con HDR 4000, risoluzione 3400X1440 e smart camera che permette di rilevare la presenza dell'utente, fornendo al contempo dati ambientali e climatici.

Optix Mpg341Cqr

Punta invece alla velocità estrema l'Oculux G-Sync NXG252R, con 240Hz, 0.5 millisecondi di tempo di risposta e look sobrio, anche se comunque dotato di illuminazione Mystic Light, una costante che segna la totale dedizione al gaming e alle build colorate che appartengono senza dubbio più a questo segmento che a quello professionale. Non a caso cambia del tutto l'estetica dedicata da MSI ai content creator, anche se parliamo di prodotti che possono essere sfruttati senza problemi per godere a pieno di determinate tipologie di gaming. Il Prestige P100, accompagnato sullo showfloor spagnolo dal monitor 5K IPS con tecnologia Nano Color Prestige PS341WU, è pensato per ospitare in un piccolo guscio bianco, con un'illuminazione dorata a impreziosire i bordi della placca frontale, fino a un Core i9-9900K, fino a 64GB di memoria overclockata e fino a una GeForce RTX 2080 Ti. Non male per un prodotto che evidenzia come la filosofia Trident possa funzionare anche in uno spazio ancora più ristretto, grazie a due ampie grate poste sulle paratie laterali che garantiscono disponibilità di aria fresca a pochi millimetri di distanza per la CPU, l'alimentatore e la GPU, che non è orientata in verticale solo per questioni estetiche. Ma tutto questo, come il mouse Clutch GM11, le Cuffie Immerse e le tastiere Vigor, l0 conoscevamo già, a differenza dei modelli custom di MSI delle Radeon RX 5700 e 5700 XT, presentate proprio durante l'evento.

Msi Periferiche

GPU, case speciali e persino sedie da gaming

MSI vanta numeri importanti nel campo GPU, in buona parte frutto di una lunga partnership con NVIDIA che risulta piuttosto evidente anche solo dagli svariati preassemblati della compagnia che sono dotati di GeForce RTX VENTUS. Ma c'è un legame forte anche con Radeon e risale a prima che AMD acquistasse ATI. Ed è un legame che con le Radeon RX 5700 e 5700 XT prende la forma di ben sette modelli suddivisi in RX 5700 e RX 5700XT. In entrambi casi troviamo infatti la Air Boost, una versione praticamente identica alla reference con dissipatore blower e in commercio da luglio, destinata essere seguita dalla versione MECH OC, in arrivo ad agosto, che fa parte di un brand che vediamo poco dalle nostre parti ma che di solito tira fuori prestazioni davvero eccellenti. Ci aspettiamo lo stesso dalla Gaming X, in arrivo ad agosto come la MECH, che fa parte di una linea ben nota, con il look rosso e nero che ha contraddistinto parecchie schede MSI di successo nel corso degli anni. Non conosciamo invece la EVOKE, una nuova variante che sarà disponibile solo in nella versione Radeon RX 5700 XT ed è stata sviluppata nel segno dei content creator, cosa che ci lascia presumere sfoggi una certa eleganza, sia per il target a cui è orientata, sia per la descrizione di MSI, al momento unico indizio, che parla di un design premium metal. Conosciamo invece piuttosto bene buona parte dei case per PC di MSI a partire dall'MSI HARPE 300X, un prodotto tutto linee spezzate che dovrebbe arrivare a fine anno dopo un lungo lavoro di rifinitura. E poi c'è anche il MEG Alchemy 700X, una peculiare soluzione curva su cui MSI sta lavorando alacremente, visti i problemi intrinseci nella particolare forma.

Msi Case 2019

Non ci sono invece problemi per l'MPG SEKIRA, anche questo ben noto, che ha una data di lancio definitiva. I modelli SEKIRA 500G e SEKIRA 500X arriveranno in agosto, mentre il SEKIRA 500P arriverà a ottobre mantenendo lo stesso form factor, lo stesso alluminio spazzolato e la stessa struttura interna degli altri due. Dovrebbe però costare meno, come il 500G, del Sekira 500X, dotato di quattro ventole di tipo Addressable RGB, con tutto quel che ne consegue in termini di spettacolo luminoso, tra cui quella posteriore e tre delle quattro da 200mm incluse nel pacchetto. Punta sul frontale da collezione la versione dell MGP SEKIRA dedicata ai 50 anni di AMD che fa il paio con una versione speciale del MAG VAMPIRIC, anche questa disponibile nel mese di agosto, dedicata ai processori Ryzen, con tanto di scritta e spaccatura frontale tinta di arancione. Torna quindi a palesarsi il legame tra MSI e AMD, anche se i preassemblati della compagnia fanno uso di GPU GeForce e processori Intel. A una domanda in merito, però, i ragazzi di AMD non hanno negato la possibilità di un cambio di marcia futuro per una compagnia che sta cambiando in fretta tra partnership, nuovi prodotti e decisioni come quella di lasciare gli AIO agli accordi B2B. Porta invece la firma della compagnia, dal logo MSI sul poggiatesta al drago rosso inciso sul sostegno lombare, la sedia da gioco MAG CH110, un pezzo su cui MSI ha giocato sul sicuro garantendo tutte le caratteristiche tipiche delle sedie da gioco più in voga, condite con uno scheletro in acciaio e una sagoma modellata in schiuma di poliuretano di alta qualità. Il tutto, cita l'ultima diapositiva con cui l'evento si è concluso, ottenibile anche gratuitamente con l'acquisto di un monitor da 34 pollici MSI.

#Hardware PC

Hardware PC