PlayStation 5: problemi in casa Sony dietro l'uscita di Shawn Layden? 178

L'uscita di scena di Layden sembra più il risultato di una piccola battaglia intestina interna a Sony all'alba dell'uscita di PS5: facciamo il punto in questo video.

VIDEO di Raffaele Staccini   —   03/10/2019

L'uscita di scena di Shawn Layden, l'ex amministratore delegato di Sony Interactive Entertainment Worldwide Studios sembra più il risultato di una piccola battaglia intestina interna a Sony. Una ricostruzione che poi sta emergendo attraverso diverse gole profonde dell'industria dei videogiochi avvolte nell'anonimato. Qualunque sia la verità, parliamo di rumor del resto, Sony sembra ancora nel pieno di una riorganizzazione interna il cui processo sarebbe dovuto terminare già molti mesi fa, e che oggi desta giustamente qualche preoccupazione.

Ricordate il vecchio film Highlander con Sean Connery e Cristopher Lambert? Parlava di essere immortali costretti a uccidersi tra di loro fino a quando, dicevano nel film, "non ne rimarrà soltanto uno". Cosa c'entra con l'uscita di Shawn Layden da Sony? Beh, basta guardare la foto scattata durante i Videogame Award del 2018, dove Layden e i suoi pari di Microsoft e Nintendo posavano insieme nel nome di una pax che è già nell'aria, ma che solo Phil Spencer sta cercando di concretizzare. Ed è infatti Spencer a proporre l'entrata a tre immortalata in tante immagini, la stessa che si sta rivelando essere una sorta di bacio della morte per i sue due amici/nemici. Di quel trio, infatti, nel giro di un anno non rimarrà che il solo Spencer, saldamente al comando di una divisione Xbox che sembra tornata a vivere di idee e strategie. Fils Aimee, lo saprete, ha lasciato Nintendo pochi mesi fa, per un cambio al vertice necessario: Reggie non è un uomo per tutte le stagioni, e forse è stato proprio lui il primo a capirlo. Ora tocca anche a Shawn Layden abbandonare Sony, ma in questo specifico caso il divorzio non sembra affatto indolore, né consensuale.

Negli ultimi tempi anche noi abbiamo avuto la percezione che qualcosa non andasse proprio secondo i piani, che ci fosse una certa confusione nella comunicazione solitamente perfetta di Sony. La sovrapposizione mediatica tra Death Stranding e The Last of Us Parte 2 ne è un perfetto esempio, come i dettagli su PlayStation 5 rivelati in sordina da Mark Cerny, quasi a dover colmare velocemente un buco, attraverso l'intervista concessa alla rivista Wired.

Nel frattempo, quest caos non sembra comunque fermare i leak sulle nuove console. Anche qui, da quanto emerge, sembra che molti sviluppatori si stiano lamentando della lentezza di Sony: i kit di sviluppo di PS5 sono stati consegnati a pochi selezionatissimi studi soltanto questa estate. Ma il rumor più importante degli ultimi giorni è un altro, ci parla di una telecamera pensata appositamente per lo streaming che Microsoft e Sony hanno deciso di integrare sui loro nuovi prodotti. Chissà quanto di vero c'è dietro, di certo c'è solo che la battaglia per vincere la next gen è appena iniziata e già promette scintille e faville. Non ci resta che goderci lo spettacolo!