Robin Hood - Sherwood Builders, il provato di un gestionale d'azione

Ecco il nostro provato di Robin Hood - Sherwood Builders, un gioco d'azione e gestionale ancora in erba e in prova attraverso lo Steam Next Fest

PROVATO di Nicola Armondi —   07/10/2021
13

Lo Steam Next Fest di ottobre 2021 ci propone una gran numero di demo da provare. Tra le molteplici, abbiamo dedicato un po' di tempo anche a Robin Hood - Sherwood Builders, un gioco d'azione sandbox con un lato gestionale ispirato ai miti del fuorilegge inglese più noto al mondo.

Ecco il nostro provato di Robin Hood - Sherwood Builders.

Boschi

Robin Hood in un bosco
Robin Hood in un bosco

L'idea di partenza è molto semplice. Siamo Robin Hood, il grande fuorilegge che ruba ai ricchi per dare ai poveri. La nostra vita non è fatta solo di grandi avventure, ma anche un sacco di lavoro quotidiano per fare in modo che una sgangherata combriccola di uomini e donne riesca a diventare una vera comunità.

La foresta di Sherwood è il nostro rifugio e, con la guida di Fra Tuck, dobbiamo ampliare il nostro accampamento. All'atto pratico questo si traduce in tutte quelle tipiche meccaniche da gioco sandbox di sopravvivenza.

Dobbiamo raccogliere pietre e legna, usando i giusti strumenti come accette e picconi. Dobbiamo anche cacciare cervi per procurarci il cibo. Spendendo questi materiali base, possiamo liberare alcuni spazi specifici nel nostro accampamento, per creare una fornace e un negozio di un fabbro. Raccogliendo del ferro grezzo possiamo creare lingotti che si trasformano poi in armi, come una spada. Dovremo anche raccogliere acqua per dissetarci così come cucinare del cibo per mantenerci sazi. Di fronte a noi vi è un ampio bosco da esplorare, con altri insediamenti dove trovare mercanti (che vendono materiali che non possiamo recuperare facilmente con la sola esplorazione) ma anche accampamenti di soldati.

La filosofia ludica di Robin Hood - Sherwood Builders sembrerebbe, per quanto provato nella demo, quella classica di un gioco sandbox. Il titolo, nella sua prima ora e mezza, è però fin troppo classico e soprattutto poco interessante. Il ritmo di gioco è molto basso e passare minuti a correre avanti e indietro nella foresta per raccogliere i soliti tre materiali non è di certo soddisfacente. Non si tratta inoltre di una mappa completamente interagibile, ma vi sono solo alcune aree specifiche dove è possibile abbattere alberi o frantumare pietre, che riappaiono rapidamente nello stesso punto. La mappa dà quindi una forte sensazione di essere un luogo vuoto, un semplice sfondo fisso che non ha nulla da darci.

Gestione del villaggio

Il menù di costruzione degli edifici
Il menù di costruzione degli edifici

Il lato gestionale della demo richiede solo di accumulare materiali e costruire (in pochi secondi) gli edifici richiesti dalla trama, per poter iniziare a fabbricare lingotti e poi spade. Bisognerà capire nel prodotto finale se la gestione del villaggio sarà ampliata: si dovranno creare case per nuovi rifugiati? Assegnare loro un lavoro? Assicurarsi che vi sia una produzione di materie prime sufficiente per sostentarli tutti? Per ora non è stato possibile provare la modalità in modo approfondito.

Il grosso della demo è infatti legato alla raccolta di materiali, una fase di microgestione che speriamo venga il più possibile limitata. Dobbiamo precisare che il personaggio può ottenere strumenti di lavoro di qualità superiore (altro classico del genere) e alcune abilità (c'è un menù dedicato, dove spendere Punti Abilità ottenuti con il level up): questi due fattori probabilmente contribuiranno a rendere più snella la fase di raccolta, o almeno speriamo.

Combattimento

Possiamo usare l'arco in Robin Hood - Sherwood Builders, sia per cacciare che per combattere
Possiamo usare l'arco in Robin Hood - Sherwood Builders, sia per cacciare che per combattere

Robin Hood è anche un guerriero, però, e infatti in Sherwood Builders si dovrà combattere. La caccia ai cervi è un semplice allenamento al tiro al bersaglio, badate, e nella demo la vera sfida è lo scontro con un orso. Tralasciando la qualità del modello e delle animazioni dell'animale, certamente da migliorare, siamo rimasti particolarmente delusi dal sistema di combattimento.

Questa missione è esplicitamente pensata per far provare una lotta corpo a corpo (le frecce fanno 1/60 di danno rispetto alla spada in questo scontro), ma risulta quasi impossibile arrivare alla vittoria. Ignorando il fatto che l'orso recuperava in automatico la vita durante la battaglia (per un bug, supponiamo), il sistema di combattimento è scomodo e legnoso. Robin può attaccare con la spada, ma si esibisce con un'animazione lenta (oltre che bruttissima) e alle volte questa non si attiva. Spesso, durante i vari tentativi di sconfiggere l'orso, Robin non reagiva alla pressione del tasto di attacco o di blocco. Sommiamoci che la potenza dell'orso era elevata e che aveva tracking e ci troviamo con una battaglia completamente rotta. Robin può anche fare delle schivate, ma si tratta di una mossa scomoda visto che è possibile solo di lato e non avanti e indietro.

L'intero sistema di combattimento, per quanto provato, andrebbe rifinito se non ricreato: speriamo che si tratti di una versione provvisoria, che sarà pesantemente modificata in tempo per la versione finale del gioco, che per il momento non ha una data di uscita.

Robin Hood - Sherwood Builders è un gioco chiaramente abbozzato, con un mix di meccaniche che per ora non ci permettono di capire su cosa vorrà realmente focalizzarsi. Le parti survival sono fin troppo classiche, lente e poco interessanti. Il lato gestionale potrebbe rendere l'intera esperienza un po' più profonda, ma la demo ce ne ha dato solo un accenno. Il sistema di combattimento è la parte peggiore per il momento. Parliamo però di una versione preliminare di un gioco che non ha ancora una data di uscita: c'è tutto il tempo per trasformare un'idea in un vero gioco completo.

CERTEZZE

  • Il lato gestionale potrebbe essere interessante
  • Un mix di meccaniche di comprovata efficacia
DUBBI
  • Per ora la maggior parte degli elementi ludici sono solo abbozzati
  • Il sistema di combattimento è da rivedere