Starship Troopers - Terran Command, il provato di uno strategico pieno di insetti

Abbiamo provato la demo di Starship Troopers - Terran Command, un titolo dal comparto tecnico limitato, ma che si impegna per rendere onore a un immaginario unico.

PROVATO di Mattia Armani —   09/10/2021
15

Anche questa Steam Next Fest, con la sua classica valanga di demo, ci ha permesso di toccare con mano parecchi prodotti interessanti della scena underground, quella fatta da team indipendenti e dalle software house specializzate in generi di nicchia come The Artistocrats, già finita sotto i riflettori per l'eccellente Order of Battle.

Questa volta, però, non parliamo di storia e di strategia a turni, ma di rocce aliene e fanteria a fare da inevitabili protagonisti di uno strategico in tempo reale single player che ci riporta a 24 anni or sono, quando la feroce satira di Paul Verhoeven ha rivoltato un celebre libro di Robert Heinlein trasformandolo in un particolare connubio cinematografico tra fantascienza, ironia, critica e esaltazione.

Da qui un successo strepitoso, tale da mantenere vivo un immaginario che siamo tornati a calcare per questo provato di Starship Troopers - Terran Command.

La sfida di Starship Troopers

Starship Troopers - Terran Command ci porta su Kwalasha, un altro ammasso di roccia pieno zeppo di insetti
Starship Troopers - Terran Command ci porta su Kwalasha, un altro ammasso di roccia pieno zeppo di insetti

Il primo giro di prova con Starship Troopers - Terran Command, in arrivo a marzo 2022 e già in pre-ordine su Steam per 24,99 euro, ci ha messo di fronte a un titolo che non spinge certo sul comparto tecnologico, soprattutto nel caso di esplosioni ed effetti grafici che lasciano spesso a desiderare, almeno nella demo. Ma non è il caso di sottovalutare il potenziale di questo RTS realizzato da un team che ha già dimostrato di avere talento per gli strategici e che si avvale del sostegno di Slitherine, che di strategia ci campa da ormai oltre 20 anni.

Certo, affrontare una licenza complicata come quella legata allo Starship Troopers di Verhoeven non è facile per nessuno, cosa evidente dai sequel del film e dai videogiochi realizzati nel corso degli anni, ma proprio per questo è importante che a realizzarlo sia un team che prende le cose sul serio. D'altronde il segreto dello Starship Troopers cinematografico è quello di rimanere sospeso sul filo tra un contesto militare credibile, fatto di violenza brutale e azione serrata, e una feroce ironia, che trae forza proprio dall'avere un contesto robusto a cui appoggiarsi.

L'attenzione nel riprodurre le dinamiche del film è subito evidente nella demo di Starship Troopers - Terran Command
L'attenzione nel riprodurre le dinamiche del film è subito evidente nella demo di Starship Troopers - Terran Command

Per questo ci sembra più che azzeccata la scelta di puntare su un'esperienza single player, per ora prevista solo in inglese, che si rifà direttamente all'immaginario e alla violenza del film, sia nella narrativa che non cerca saggiamente di inventare nulla o complicare le cose, sia nelle meccaniche pensate per trovare il giusto equilibrio tra le dinamiche messe in scena da Verhoeven e un'esperienza strategica in grado di offrire un certo grado di sfida. Ed è proprio quello che abbiamo trovato nelle tre missioni di una demo limitata per numero di nemici, unità disponibili e relative abilità, ma capace di mostrarci come un titolo all'apparenza semplice possa diventare complesso grazie a una manciata di meccaniche azzeccate.

Il gameplay

In Starship Troopers - Terran Command utilizzare gli ingegneri con attenzione è vitale per evitare di essere spazzati via da insetti che si fanno troppo vicini
In Starship Troopers - Terran Command utilizzare gli ingegneri con attenzione è vitale per evitare di essere spazzati via da insetti che si fanno troppo vicini

Catapultati su Kwalasha, un pianeta molto simile al Klendathu del film, ci troviamo a controllare, com'è ovvio che sia, la fanteria dello spazio pronta a morire sotto i colpi degli aracnidi pur di garantire gloria all'aviazione e vittoria al genere umano. Ma non è composta da soli soldati semplici lanciati allo sbaraglio. Già dalle prime missioni, quelle disponibili nella demo, può contare sul supporto degli ingegneri che nelle strettoie rappresentano una risorsa vitale grazie al lanciafiamme e grazie alla possibilità di piazzare torrette come abilità speciali sono fondamentali per creare dei presidi, soprattutto sfruttando le alture in un titolo che tiene conto del reale punto di vista delle unità per gestire la visibilità dei nemici e, di conseguenza, la possibilità di colpirli. Ma se i nemici sono tanti, la federazione può contare sulla potenza di fuoco che aumenta facendo sopravvivere le unità, in modo che conquistino esperienza e acquisiscano nuove abilità speciali. Naturalmente è più facile dirlo che farlo.

La mortalità per la fanteria è inevitabilmente levata. In pochi attimi un insetto può inforchettare un soldato, smembrandolo di fronte ai compagni e costringendoci a prestare molta attenzione al nostro perimetro difensivo. La precisione è, infatti, vitale e non solo per evitare che una zona scoperta permetta a una valanga di insetti di assalirci a corta distanza, ma perché le unità nelle retrovie non sparano se rischiano di colpire i compagni e basta una distrazione perché un intero contingente venga spazzato via.

Starship Troopers - Terran Command include meccaniche di rifornimento e trasporto truppe
Starship Troopers - Terran Command include meccaniche di rifornimento e trasporto truppe

Talvolta è possibile salvarsi utilizzando le granate che, implementate come abilità speciali e vincolate a cooldown, possono spazzare via in un colpo solo un bel gruppo di aracnidi, ma in generale il segreto è quello di piazzare il più rapidamente possibile le giuste unità nella formazione giusta, tenendo conto di vicoli, sporgenze, strettoie e alture. Ed è una meccanica importante anche per spostarsi nella mappa. Non è infatti possibile limitarsi alla difesa. Gli insetti sono in numero soverchiante e continuano a uscire e sbucare da tane, nidi e dai confini della mappa. Inoltre sono più veloci dei nostri soldati e per questo non è quasi mai una buona idea arretrare. Meglio avanzare disponendo con attenzione le unità per superare ponti, canyon e assalti in modo da raggiungere rifornimenti, alleati e stazioni radio, altro tassello fondamentale che permette di chiamare truppe, spostarle rapidamente per la mappa e far atterrare uomini per rimpolpare le unità, cosa fondamentale per mantenere i gradi conquistati fino a quel momento.

Prospettive

Starship Troopers - Terran Command non ci fa mancare avamposti da difendere
Starship Troopers - Terran Command non ci fa mancare avamposti da difendere

La demo include anche un assaggio delle meccaniche di costruzione che con il procedere delle missioni dovrebbero farsi più complesse. Ma Starship Trooper - Terran Command non è un titolo incentrato su risorse, generatori e basi titaniche. Il cuore dell'esperienza, su cui viaggiano azione e narrazione, è l'esplorazione delle mappe ambientate su Kwalasha, una palla di roccia zeppa di aracnidi da stanare, di avamposti da conquistare e di civili da salvare sfruttando meccaniche che funzionano anche con le poche unità iniziali e che evidenziano un design decisamente intelligente. Tanto da non aver limitato la distanza di tiro delle armi da fuoco, spesso nei giochi strategici irrealistiche a causa di una portata ridicola, variandone però la precisione quando i nemici entrano nella zona di influenza della nostra unità che può essere resa visibile premendo un tasto.

Tutto questo questo, come i numerosi obiettivi da raggiungere sotto i continui attacchi degli aracnidi, contribuisce a dare vita a quello che potremmo definire un RTS d'azione che promette varietà e sfida. Potrebbe risultare troppo debole dal punto di vista della narrazione, affidata a frasi altisonanti e scene di intermezzo fatte di disegni statici che si limitano a seguire il solco tracciato dal film, ma tra il notiziario FED, il buon doppiaggio in inglese e le musiche sinfoniche l'atmosfera è quella a cui siamo affezionati ed è un fattore molto importante in un titolo di questo tipo.

La fanteria è l'inevitabile protagonista di Starship Troopers - Terran Command
La fanteria è l'inevitabile protagonista di Starship Troopers - Terran Command

Inoltre, considerando che le meccaniche funzionano già con una manciata di unità e tre missioni che fanno da grosso tutorial, per quanto dalla seconda in poi la sfida si faccia decisamente più corposa, non vediamo l'ora di vedere all'opera il titolo completo che includerà 20 missioni e promette decine di unità, svariati personaggi non giocanti da incontrare, missioni notturni, bombardamenti e una valanga di strumenti incluse granate a frammentazione, lanciarazzi, barricate e persino mech e alieni visti nei sequel del film o nella serie, per quanto inseriti in un immaginario chiaramente fedele film di Verhoeven.

Starship Troopers - Terran Command non punta su grafica da urlo e si affida a meccaniche base tutto sommato semplici, ma già con la piccola demo dello Steam Next Festival riesce a riportare in vita l'immaginario reinterpretato da Verhoeven, mettendoci di fronte a strategico in tempo reale che punta sulla dimensione single player proprio per riportarci nel bel mezzo del film del 1997, feroce ironia inclusa. Il tutto combinato con dinamiche che lasciano intravedere la possibilità di una sfida impegnativa e la promessa di un'esperienza ricca, varia e bilanciata, le tre vere incognite di un titolo che non si affida certo a effetti speciali, scene di intermezzo o scenari spettacolari.

CERTEZZE

  • Atmosfera azzeccata
  • Anche le meccaniche riprendono il film, con intelligenza
  • Potenziale in quantità e prezzo interessante
DUBBI
  • Alcuni effetti grafici sono decisamente troppo modesti
  • Tre missioni sono poche per valutare varietà e qualità del design