Tokyo Game Show: storia e guida al TGS 2019 0

Il Tokyo Game Show sta per iniziare: ecco la storia e una breve guida al più importante evento che ogni anno catalizza l'attenzione di tutti i fan dei videogiochi.

VIDEO di Raffaele Staccini   —   07/09/2019

Il Tokyo Game Show 2019 sta per iniziare. Il più importante evento che ogni anno catalizza l'attenzione di tutti gli appassionati di videogiochi partirà infatti giovedì 12 settembre e ci terrà compagnia fino a domenica 15. L'edizione 2019 si tiene come sempre al Makuhari Messe di Chiba, subito fuori Tokyo, per una manifestazione che va avanti ormai dal lontano 1996. Il primo TGS si è tenuto infatti ben 23 anni fa, ospitando oltre 100 mila persone e mostrando la bellezza di 365 giochi. Fu un tale successo che da allora, fino al 2001, si sono tenute due edizioni l'anno, una in primavera e una in autunno. Dal 2002 si è invece passati alla formula attuale, con una singola edizione ogni dodici mesi, generalmente a settembre. Nel frattempo il TGS ci ha regalato davvero tante sorprese, grazie alle tante novità portate ogni anno soprattutto dai publisher giapponesi.

Proprio qui nel 2005 Nintendo ha presentato al mondo il progetto Revolution, ovvero quel Nintendo Wii che sarebbe stato destinato a diventare un fenomeno mondiale. E sempre nello stesso anno, Hideo Kojima aveva mostrato per la prima volta Metal Gear Solid 4. Nelle ultime edizioni però, la rilevanza della fiera è andata un po' scemando, anche a causa della crisi di identità dell'industria dei videogiochi nipponica. Un crisi culminata proprio al TGS del 2009, quando Keiji Inafune, uno dei padri della serie MegaMan e volto storico di Capcom, dichiarò il decesso dell'industria nipponica. Un'uscita esasperata, forse, ma con il senno di poi, non troppo lontana dalla realtà, anche a causa della strordinaria crescita del mercato mobile.

Eppure il Giappone sembra ormai uscito con ritrovato smalto da quella crisi creativa, trainato proprio da Capcom. L'uscita negli ultimi anni di titoli eccezionali, come Monster Hunter: World o Devil May Cry 5, passando per Persona 5 e, ovviamente, The Legend of Zelda: Breath of the Wild, ha rilanciato l'importanza dei giochi nipponici nel mondo. E anche il TGS potrebbe beneficiare di questa rinascita, magari con qualche annuncio importante.

Come sempre non mancheranno novità da PlayStation. Ogni anno Sony partecipa in forze al TGS e pur non organizzando una vera e propria conferenza, terrà comunque una serie di live show dalla fiera per parlare dei giochi presente. Non è però da escludere che arrivino annunci dai più vicini partner della casa di Kyoto, visto che Capcom e Square Enix non mancheranno l'evento. Si parla di nuove remaster in cantiere, ma non è detto possano arrivare sorprese come porting o progetti inediti. E ancora, ci saranno Sega, Bandai Namco e, soprattutto, Spike Chunsoft. L'editore e sviluppatore giapponese, famoso principalmente per titoli come Danganronpa e Steins; Gate, si occuperà infatti della pubblicazione in Giappone di Cyberpunk 2077 e per questo il suo stand sarà completamente dedicato al titolo di CD Projekt RED.

Insomma ci sarà sicuramente tanto da vedere e provare a questo Tokyo Game Show. Per questo seguiremo come sempre l'evento con due puntate speciali del Cortocircuito, che andranno in onda dalla redazione di Terni nelle giornate di giovedì 12 e venerdì 13, dalle 16 alle 18, sul nostro canale Twitch Multiplayerit. Non mancheranno nemmeno contributi più o meno seri dai nostri inviati sul posto, visto che Vincenzo Lettera e Umberto Moioli sono pronti a svelare alcuni succosi retroscena della vita in Giappone. Vi invitiamo allora a seguirci anche sui nostri canali social e su Twitch, per non perdervi nulla ma proprio nulla di questo importante Tokyo Game Show.

#TGS 2019

La fiera di videogiochi più importante del Giappone si terrà quest'anno alla Makuhari Messe di Chiba dal 12 al 15 settembre.