La scienza mette fine alla console war: i possessori di Xbox fanno più sesso e lo fanno meglio 196

I giocatori PC sono i peggiori sotto le coperte

NOTIZIA di Simone Tagliaferri   —   05/04/2013

In redazione qualche sospetto c'era già venuto, visto che il tavolino si sollevava ogni volta che il Barone si metteva seduto, ma ora abbiamo in conforto della scienza, che ci ha appena spiegato la causa dello strano fenomeno, da noi precedentemente attribuito a forze spiritiche.

Per la gioia di Palmisano e Tanzen, ma come vedremo soprattutto di Umberto e Pierpaolo, uno studio scientifico inglese, condotto da VoucherCodesPro su un campione di 1747 persone, ha dimostrato che i migliori amanti tra i videogiocatori sono i possessori di Xbox 360.

La ricerca è stata condotta in merito a uno studio più generale su come i videogiochi influiscono sulle relazioni interpersonali.

Stabilita la console posseduta dai partner, è stato chiesto di dare un giudizio sul comportamento sotto le coperte. I migliori sono risultati essere i possessori di Xbox 360.

In generale, l'11% ha dato un giudizio eccellente del proprio partner, il 27% un giudizio buono, il 26% un giudizio medio e il 20% un giudizio negativo. Pare che lo 0,1% abbia risposto con un semplice "Barone", leccandosi poi le labbra e raggiungendo un orgasmo fulminante. Quest'ultima percentuale è stata tolta dallo studio perché gli scienziati non sono riusciti a spiegarla.

Dei giocatori Xbox, il 54% è stato definito buono e il 22% eccellente. Seguono i giocatori Wii, dei quali il 47% ha ricevuto giudizi positivi. I peggiori sono risultati essere i giocatori PC (Umberto, Pierpaolo, posate quelle pistole, c'è altro per cui vivere...), dei quali solo il 3% è risultato essere eccellente e l'8% buono (capite poi perché stanno sempre lì a misurare la potenza delle schede grafiche e a contare i frame al secondo?)

Lo studio ha anche posto domande sulla frequenza dei rapporti, chiedendone un giudizio. Il 21% ha risposto che vorrebbe che il partner facesse più sesso e giocasse di meno, con solo l'11% che vorrebbe giocare di più e fare meno sesso.

Fonte: Metro