PlayStation VR non è venduto in perdita, conferma Sony  53

PlayStation VR ha un prezzo competitivo ma viene venduto comunque in attivo per Sony

NOTIZIA di Giorgio Melani   —  un anno fa

Nonostante il suo prezzo sia decisamente competitivo, essendo parecchio più basso di quello dei concorrenti diretti, il visore PlayStation VR non viene venduto in perdita, e le previsioni di diffusione sul mercato sono anche decisamente alte.

L'ha confermato il presidente di Sony Interactive Entertainment Worldwide Studios, Shawn Layden, in un'intervista a Polygon: "otteniamo un profitto dalla vendita del dispositivo VR", ha affermato. Viene ribadito dunque quanto affermato in precedenza anche da Adam Boyes di Sony, che mesi fa aveva riferito: "Ovviamente dobbiamo fare soldi dalla vendita dell'unità, ma siamo nel business dell'elettronica di consumo da tanto tempo e abbiamo l'abilità di costruire componenti di alta qualità", confermando che "ogni dispositivo che vendiamo da PlayStation 4 in poi è in attivo".

Considerando che PlayStation VR viene venduto come base a 400 euro, rispetto ai circa 700 euro di Oculus Rift e ai circa 900 euro di HTC Vive, è piuttosto sorprendente che Sony sia riuscita a far rientrare anche un margine di guadagno all'interno del prezzo di vendita.