Uncharted: The Lost Legacy sarà differente da Uncharted 4 come tono e meccaniche di gameplay 86

Due sviluppatori Naughty Dog spiegano le differenze tra Uncharted: The Lost Legacy e il capitolo principale

NOTIZIA di Giorgio Melani   —   19/01/2017

Il creative director di Naughty Dog, Shaun Escayg, ha recentemente riferito a Official PlayStation Magazine UK alcune informazioni relative ad Uncharted: The Lost Legacy, la nuova espansione stand-alone di Uncharted 4: Fine di un Ladro presentata nel corso della PlayStation Experience.

"Avrà un tono diverso, ma nello stesso contesto del mondo di Uncharted", ha riferito Escayg sul nuovo titolo in questione, ambientato in India e con protagoniste Chloe e Nadine. "L'India contiene un'iconografia molto interessante: templi nascosti e divinità bizzarre si trovano dappertutto, dunque è un'ambientazione perfetta per Uncharted: The Lost Legacy", ha spiegato il creative director. Il game director Kurt Margenau ha aggiunto il suo punto di vista, ovviamente più incentrato sul gameplay, indicando anche lui alcune differenze tra la nuova espansione e il gioco principale: "Direi che stiamo esplorando una maggiore ampiezza", ha affermato, riferendosi alle meccaniche del gameplay. "È qualcosa per cui siamo molto emozionati sul fronte del gameplay, questa sorta di contrasto tra ambientazione urbana e rurale, tra un'esperienza più lineare e una più aperta".

Escayg ha inoltre spiegato cosa ha spinto il team a pubblicare Uncharted: The Lost Legacy come espansione stand-alone piuttosto che come contenuto scaricabile classico, e a quanto pare il tutto è dovuto alla dimensione degli elementi che lo compongono. Il progetto era partito come DLC standard, ma c'era bisogno di più spazio e tempo per sviluppare la storia, che è crescita fino a caratterizzare una sorta di gioco a sé stante. Ulteriori informazioni sono giunte nel corso della PlayStation Experience insieme a varie immagini.