Assassin's Creed Origins uscirà il 27 ottobre: tutti i dettagli da Game Informer 78

Ormai crediamo di poter dare il gioco per certo

NOTIZIA di Simone Tagliaferri   —   10/06/2017

La copertina del numero di luglio 2017 della rivista americana Game Informer è trapelata online prima del dovuto, svelando una ricca anteprima di Assassin's Creed Origins, titolo non ancora annunciato da Ubisoft ma di cui tutti ormai conoscono l'esistenza (sarà sicuramente mostrato il 12 giugno durante la conferenza E3 del publisher).

Stando a Game Informer, Assassin's Creed Origins è in sviluppo per PC, Xbox One e PlayStation 4. La data d'uscita è il 27 ottobre. Il gioco sarebbe in produzione dalla chiusura di Assassin's Creed Unity.

Trapelate anche alcune caratteristiche del gioco. Ad esempio si parla di un nuovo sistema di combattimento con una nuova intelligenza artificiale e di una minimappa con bussola in cima per esplorare. Non c'è più il tasto per scattare, con la velocità della corsa affidata allo stick analogico. Ci si potrà abbassare, ma è stato rimosso il tasto per la corsa libera. Tutti gli oggetti del gioco potranno essere scalati, incluse rocce e montagne. Tornerà la Visione dell'Aquila, uno degli elementi iconici della serie, legata a un'aquila chiamata Senu, che però ora evidenzierà anche gli oggetti. Torneranno anche i puzzle, ma a quanto pare saranno più difficili e meno basati sulla pressione di leve.

Per ora la storia è un segreto. Si sa soltanto che è ambientata durante l'ascesa al potere della regina Cleopatra. Il protagonista si chiama Bayek, un Medjay (sostanzialmente una guardia) di trent'anni che fonderà la confraternita degli assassini. Non sarà l'unico personaggio giocabile, ma gli altri sono stati tenuti segreti.

L'ambientazione comprenderà città piccole e grandi come Memphis e Alessandria. I personaggi non giocanti seguiranno un ciclo giorno/notte in cui mangeranno, dormiranno, lavoreranno e risponderanno alla chiamata della natura (faranno cacca e pipì). Ci saranno battaglie tra gladiatori che si combatteranno dentro le arene.

Il combattimento sarà free-form, più incentrato sugli hit box e senza contrattacchi. I tasti dorsali di destra saranno utilizzati per attaccare, mentre quelli di sinistra per parare. I nemici non attaccheranno più a turno, Mentre si combatte crescerà una barra dell'adrenalina che potrà essere usata per portare potenti colpi premendo entrambi i tasti di attacco. I nemici più potenti del personaggio non potranno più essere uccisi con un singolo colpo della lama nascosta, che di suo potrà essere potenziata. Le frecce dei nemici potranno essere respinte con uno scudo e quelle che ci rimarranno attaccate sopra potranno essere prese e aggiunte all'inventario. Si potranno anche avvelenare i cadaveri, attirare i nemici e addomesticare gli animali.

In fondo agli specchi d'acqua si potranno trovare dei tesori, magari dentro al relitto di una nave o in qualche antica rovina dimenticata. Ci saranno anche degli oggetti leggendari da raccogliere. Sono state rimosse le statistiche della personalizzazione, il che significa che si potrà modificare l'aspetto del personaggio senza toccarne le statistiche. È stato introdotto un nuovo sistema di artigianato per migliorare i singoli pezzi dell'equipaggiamento.

Potranno essere equipaggiati contemporaneamente due armi dalla lunga distanza e si potranno sparare più frecce alla volta, anche stando su un cammello in movimento. Si potrà raggiungere massimo il quarantesimo livello, migliorando il personaggio con dei classici schemi ad albero (Seer, Warrior e Hunter).