Quale potrebbe essere l’ambientazione più adatta per il prossimo capitolo di Assassin’s Creed? 65

Ubisoft sta sondando il gradimento dei fan e molte proposte sono affascinanti

NOTIZIA di Davide Spotti —   19/02/2018

In oltre dieci anni di vita, la saga di Assassin's Creed ha già avuto modo di sondare la Storia alla ricerca di luoghi, personaggi realmente esistiti e avvenimenti capaci di stimolare l'interesse e l'entusiasmo del grande pubblico. Gli appassionati hanno vissuto l'epoca delle crociate in compagnia dell'integerrimo Altair e la lunga epopea di Ezio Auditore nel cuore dell'Italia rinascimentale; si sono resi partecipi dei moti indipendentisti statunitensi e hanno solcato i mari alla guida di un manipolo di pirati senza tanti scrupoli; c'è stato spazio persino per una fugace esperienza dalla prospettiva della fazione avversaria in quell'Assassin's Creed Rogue che si appresta a tornare in versione rimasterizzata su PlayStation 4 e Xbox One.

Nel passato più recente abbiamo avuto l'occasione di vivere il tumulti parigini della rivoluzione francese tardo settecentesca, per poi attraversare il canale della manica e approdare nella Londra della Rivoluzione Industriale. A completare il quadro i vari capitoli portatili e gli spin-off 2D ambientati in Cina, Russia e India. Come sappiamo, i malumori palesati da una parte della community hanno indotto Ubisoft a fare un passo indietro e a prendersi più tempo per la realizzazione di un ulteriore capitolo che finalmente fosse interpretabile come nuovo inizio per il brand. Così siamo tornati alle origini del Credo, nell'assolato e affascinante Egitto, quando ancora la disperata lotta per le mele dell'Eden della Prima Civilizzazione non aveva avuto inizio.

Di fatto Assassin's Creed Origins è stato interpretato come un punto di ripartenza della saga, complice una decisa deriva verso il genere action RPG, ormai sempre più sdoganato nel panorama contemporaneo. Se si considera che in precedenza Ubisoft ha sondato esclusivamente il periodo storico compreso tra l'anno mille e il diciottesimo secolo, questo ritorno a ritroso alle origini della civiltà umana apre tutto un nuovo spettro di possibilità ed ipotesi che appaiono allettanti per il proseguo del marchio.

Sembra peraltro che di recente la casa francese abbia interpellato alcuni giocatori per provare a capire quale possa essere l'ambientazione più plausibile su cui lavorare nel prossimo futuro. L'elenco completo include molte fasi storiche importanti e luoghi ricchi di fascino, che a ben vedere potrebbero sposarsi a meraviglia con le rinnovate caratteristiche acquisite dalla serie nella sua ultima incarnazione.

Il publisher francese ha accennato alle seguenti ipotesi: la Guerra del Peloponneso tra Atene e Sparta nell'antica Grecia, i conflitti interni all'epoca del Giappone feudale, l'invasione di Roma ad opera di Annibale, le conquiste mongole di Gengis Khan, l'invasione dell'Inghilterra ad opera di Guglielmo il Conquistatore, la guerra dei cento anni e le battaglie a fianco di Giovanna d'Arco, i conflitti tra dinastie imperiali nella Cina medievale, la rivoluzione russa per rovesciare il dominio degli Zar, la dirompente e altrettanto fugace espansione dell'impero di Alessandro Magno, l'epoca di maggior espansione nel Mediterraneo dell'Impero Romano, le invasioni Vichinghe, la conquista delle americhe da parte degli spagnoli, il periodo della Sacra Inquisizione e infine l'epoca del leggendario Re Artù.

Insomma, le alternative non mancano di certo e molte di esse sembrano essere davvero ricche di potenziale. Se dovessimo tenere in conto l'approccio adottato in passato, le mete più plausibili dovrebbero essere l'antica grecia o l'antica roma, mentre tutto il periodo medievale sarebbe sfruttabile successivamente. Ciò nondimeno Ubisoft sembra intenzionata a dare voce ai desideri del suo pubblico prima di prendere una decisione definitiva. Forse sapremo qualcosa già al prossimo E3? A nostro personale avviso, nell'elenco indicato poc'anzi le mete più affascinanti rimarrebbero comunque quelle nei territori asiatici, soprattutto per andare a distanziarsi sul piano estetico dagli altri episodi principali della serie.

Voi che ne pensate? Qual è l'epoca che vi affascina di più tra quelle suggerite? Avreste inserito qualche altra alternativa? Fatecelo sapere nei commenti!