Un nuovo videoconfronto chiarisce la questione degli asset e del frame rate di Payday 2 su Nintendo Switch  32

Non uno splendido port per Payday 2, ma i problemi erano già a monte

NOTIZIA di Tommaso Pugliese   —   25/02/2018

Ha fatto molto discutere il videoconfronto realizzato da GameXplain relativo a Payday 2, messo fianco a fianco nelle sue versioni PlayStation 4, Xbox 360 e Nintendo Switch. Ebbene, la nuova comparativa realizzata da Candyland sembra confermare le nostre impressioni sugli asset e la fluidità del gioco.

Curata da Sumo Digital, la versione Switch di Payday 2 utilizza texture a bassa risoluzione rispetto a quelle presenti su PlayStation 4, che a sua volta inevitabilmente impiegava asset inferiori all'originale per PC. Ciò appare evidente nella prima carrellata sul marciapiedi, mentre nelle inquadrature dalla distanza risulta meno chiaro, com'è normale che sia.

Sul fronte del frame rate, i trenta fotogrammi al secondo risultano nominalmente costanti, ma ci sono fluttuazioni che sembrano indicare frame "strappati", ovverosia tearing, che si palesano quando c'è un minimo di confusione sullo schermo e trasmettono una sensazione di scattosità, pur limitata a pochi istanti. Purtroppo il videoconfronto non mostra gli scenari più aperti del gioco, dove effettivamente il problema si fa sentire maggiormente.

Per ulteriori dettagli sulla versione Nintendo Switch di Payday 2, ecco la nostra recensione.