Abandoned, l'app PS5 è un disastro al punto che potrebbe essere tutto voluto

L'app PS5 di Abandoned ha avuto un debutto disastroso, dopo una lunga attesa e una serie di problemi tecnici: le cose stanno andando così male che potrebbe essere davvero tutto voluto.

NOTIZIA di Tommaso Pugliese   —   17/08/2021
133

Abandoned nasconde in realtà il ritorno di Silent Hill o di Metal Gear Solid? Ormai pochi sostengono ancora questa teoria, fatto sta che il lancio dell'app per PS5 è stato un disastro talmente eclatante che, per assurdo, potrebbe esserci davvero dietro qualcosa.

Pensateci: c'è qualcosa che torna di tutta questa storia? Al di là degli indizi che potrebbero essere stati lasciati ad arte dal fantomatico Hasan Kahraman nel corso dei mesi per tenere alta l'attenzione sul gioco, da quando in qua un team di sviluppo indipendente e sconosciuto ha la facoltà di promuovere i propri progetti direttamente con un'app per PlayStation 5?

Abandoned, una delle poche immagini del gioco
Abandoned, una delle poche immagini del gioco

Sui social ci sono ormai diversi utenti che denunciano come tutta questa storia potrebbe essere un'invenzione, e che Blue Box Game Studios non è nuovo a situazioni del genere, con titoli prima annunciati e poi cancellati, passati ad altri team e scomparsi nel nulla. Dunque, a maggior ragione, quali sarebbero i presupposti per una collaborazione con Sony?

Qualche giorno fa abbiamo ragionato sul fatto che Abandoned potrebbe rivelarsi un fail clamoroso o un esperimento promozionale di successo, ma a questo punto potrebbero essere vere entrambe le cose. Ebbene sì, ci troviamo all'interno di uno scenario fondamentalmente inedito.

È letteralmente incredibile che tutta l'attenzione degli utenti sia stata indirizzata verso un'app che alla fine ha partorito nient'altro che lo stesso, brevissimo teaser già pubblicato in precedenza dal team di sviluppo. Un uomo che cammina su di un pavimento in legno, tutto qui, e lo stesso Kahraman ha bollato l'operazione come un disastro.

Arriveranno altri contenuti? Blue Box la tirerà per le lunghe, ma quanto potrà durare? Torniamo dunque alla questione di partenza: se dietro questa operazione così stramba e traballante non si celano davvero il nuovo Silent Hill o il nuovo Metal Gear Solid, quanto piuttosto un titolo magari anche scadente, sarà impossibile per Kahraman recuperare credibilità e di riflesso anche Sony potrebbe subire un contraccolpo, avendo consentito tutto ciò.

Voi che ne pensate? Parliamone.