Activision Blizzard: confermate le indagini di SEC e EEOC per la gestione degli impiegati

Altri guai per Activision Blizzard, che ha confermato di essere oggetto di nuove indagini da parte di SEC e EEOC per come ha gestito le problematiche degli impiegati.

NOTIZIA di Simone Tagliaferri   —   21/09/2021
5

Activision Blizzard ha confermato sul suo sito ufficiale per gli azionisti, quanto emerso nelle scorse ore, ossia di essere oggetto di indagini da parte della Securities and Exchange Commission (SEC) e dell'Equal Employment Opportunity Commission (EEOC), due enti pubblici statunitensi. Il motivo delle indagini è il modo in cui ha gestito le rimostranze del personale per i casi di molestie sessuali e di discriminazione sul posto di lavoro.

Il publisher ha anche confermato che alcuni dirigenti sono stati citati a giudizio per come hanno gestito la situazione. Tra questi dovrebbe esserci il CEO Bobby Kotick, come riportato dal Wall Street Journal.

La compagnia si è detta pronta a collaborare con la SEC e le sue indagini e ha dichiarato che continua a collaborare anche con la EEOC.

Il comunicato ufficiale contiene anche una nota di Bobby Kotick che ribadisce l'impegno della compagnia a diventare un dei migliori e più inclusivi posti di lavoro del mondo: "Nella nostra compagnia non c'è spazi per discriminazioni, maltrattamenti o trattamenti ingiusti di sorta."

Oltre a collaborare con le indagini, Activision Blizzard sta continuando con le sue riforme interne, per migliorare le condizioni generali dei lavoratori.