Activision Blizzard sta perdendo alcuni sponsor della Overwatch League per colpa della causa legale

In questo ore sembra che Activision Blizzard stia perdendo alcuni importanti sponsor della Overwatch League per colpa della causa legale.

NOTIZIA di Luca Forte   —   03/08/2021
32

Se ai danni all'immagine o alle proteste del personale in qualche modo si può porre rimedio, attraverso contrattazioni o compensazioni, i danni economici sono quelli che danneggiano di più un'azienda e sono difficile da rimediare. Per questo il primo grosso risultato delle proteste dei lavoratori di Activision Blizzard potrebbe essere quello di aver fatto perdere la sponsorizzazione di T-Mobile, uno dei principali operatori telefonici degli USA, alla Overwatch League e alla Call of Duty League.

La causa che alcuni dipendenti hanno intentato nei confronti di Activision Blizzard sta diventando ogni giorno più grossa. Si è passati dalla stonata risposta dell'azienda alle dimissioni del presidente di Blizzard J. Allen Brack. Adesso sembra che alcune aziende importanti stiano lasciando l'azienda per paura di ripercussioni sulla loro immagine.

Il logo di T-Mobile, infatti, il 21 luglio capeggiava ancora sulle pagine ufficiali della Overwatch League e della Call of Duty League, tra il 21 e il 30 del mese ogni riferimento è sparito. Anche i New York Subliners, un team Call of Duty, ha dovuto cancellare ogni riferimento all'operatore telefonico.

Date che fanno pensare che sia una reazione diretta alla causa del California Department of Fair Employment and Housing, pubblicata il 20 luglio, che fa riferimento alla cultura distorta all'interno di Activision Blizzard, cultura fatta di maltrattamenti e abusi sessuali.