AMD: FidelityFX Super Resolution arriva a marzo, la risposta al DLSS di Nvidia è quasi qui

Secondo le ultime indiscrezioni AMD potrebbe presentare la tecnologia FidelityFX Super Resolution, la risposta al di Nvidia DLSS, già a marzo.

NOTIZIA di Luca Forte   —   09/02/2021
141

Nonostante stia facendo letteralmente passi da gigante sia nel campo delle CPU che in quello delle GPU, AMD ha ancora diversi margini di miglioramento, soprattutto per quanto riguarda le sue soluzioni gaming. Coloro che stanno aspettando l'implementazione del FidelityFX Super Resolution, in altre parole la sua versione della tecnologia DLSS di Nvidia, dovranno aspettare ancora poco, se questi rumor si confermassero veritieri. Secondo El Chapuzas Informatico, il colosso americano lancerà la sua tecnologia in primavera, più precisamente a marzo 2021.

Secondo queste voci di corridoio il prossimo mese AMD pubblicherà un aggiornamento sostanziale del suo programma di gestione dei driver delle GPU, l'Adrenaline Software, e con lui arriveranno due tecnologie molto importanti: FidelityFX SR e Radeon Boost.

Radeon Boost è una tecnologia che abbassa la risoluzione di un frame di un oggetto in movimento, così da migliorare le prestazioni con un minimo impatto sulla grafica. Si tratterebbe di una soluzione che dovrebbe migliorare la risoluzione dinamica: in questo caso, infatti, si abbasserebbe la risoluzione solo nelle scene d'azione e non anche quando la scena è statica.

Render

FidelityFX SR, invece, grazie all'IA riesce automaticamente ad aumentare il livello di dettaglio partendo da risoluzioni minori. In questo modo l'immagine mostrata, come resa si avvicina molto a quella di un gioco nativo, pur essendo stata calcolata ad una risoluzione inferiore.

Secondo la fonte FidelityFX SR non fa parte direttamente dei driver grafici, ma funziona come un effetto aggiuntivo da introdurre nei videogiochi. Tutto quello che deve fare il driver grafico è supportare le DirectML API. Questa differenza è possibile grazie alla Infinity Cache delle GPU Radeon.

Questa tecnologia sarà quindi multipiattaforma, una cosa che andrà a migliorare anche le prestazioni dei giochi sulle console dotate di GPU RDNA-2, ma potrà essere sfruttata anche sui PC che equipaggiano GPU Intel o Nvidia. Avete letto la nostra recensione della Radeon RX 6800?