Apple avrebbe minacciato di togliere Twitter dall'App Store, secondo Elon Musk

Secondo Elon Musk, Apple avrebbe minacciato di rimuovere Twitter dall'App Store.

Apple avrebbe minacciato di togliere Twitter dall'App Store, secondo Elon Musk
NOTIZIA di Simone Tagliaferri   —   28/11/2022
46

L'affare Twitter si sta rivelando più complicato del previsto per Elon Musk, tra utenti e investitori in fuga e ora anche la minaccia da parte di Apple di rimuovere l'applicazione del social dei cinguettii dall'App Store. A raccontarlo è stato Musk stesso, che sembra stia facendo di tutto per distruggere definitivamente il suo social.

In data 28 novembre 2022 Musk ha pubblicato due tweet diretti ad Apple usando i suoi soliti toni da spaccone, per denunciare il fatto che la casa di Cupertino avrebbe deciso di non investire più in pubblicità sul social.

Nel primo tweet possiamo leggere: "Apple ha smesso di pubblicare inserzioni su Twitter. Che odino la libertà di parola in America?"

Nel secondo, invece, viene attaccato direttamente Tim Cook, il CEO di Apple: "Che sta succedendo, Tim Cook?"

A stretto giro Musk ha pubblicato un terzo tweet, dove ha svelato che Apple avrebbe minacciato di rimuovere Twitter dall'App Store, senza però spiegare il perché.

Evidentemente dalle parti di Apple non devono aver preso molto bene l'apertura di Musk al peggiore estremismo di destra americano e, come tanti altri inserzionisti, non vogliono vedere il loro marchio associato a certi contenuti. Dubitiamo che portare la questione in pubblica piazza aiuti ad aprire un dialogo costruttivo sulla questione.

Rimane il problema di fondo della gestione di Twitter da parte di Musk, che appare sempre più dissennata e incurante delle richieste non solo degli utenti, ma anche di chi finora ha aiutato a tenere il social a galla pagando le inserzioni.

Comunque sia i fan di Musk hanno sottolineato come il comportamento di Apple sia da monopolista e ricordi quanto fatto con Fortnite al momento della causa con Epic Games Store. Musk ha apprezzato il riferimento, tanto da citare la video parodia dello spot 1984 di Ridley Scott rifatta in Fortnite con cui Epic Games lanciò la sua campagna contro Apple.

A questo punto rimane da capire se le accuse di Musk siano o no fondate. Nel caso lo fossero, è probabile che chi naviga su Twitter da un apparecchio di Apple dovrà presto rinunciarci.