Apple: il visore VR/AR non avrà nulla a che fare con il metaverso, per Bloomberg

Stando alle fonti di Mark Gurman di Bloomberg, Apple non intende supportare l'idea di metaverso con il suo visore per la realtà virtuale/aumentata.

NOTIZIA di Stefano Paglia   —   10/01/2022
14

Il nuovo visore per la realtà virtuale/aumentata a cui sta lavorando Apple non abbraccerà l'idea di "metaverso", al contrario di quanto sta facendo Meta, perlomeno stando a quanto affermato da Mark Gurman di Bloomberg in una mail inviata agli iscritti alla newsletter "Power On".

Stando alle fonti di Gurman, Apple al momento non sembra assolutamente intenzionata a supportare il metaverso per il suo visore VR/AR, di cui rumor e indiscrezioni circolano oramai da mesi.

Apple
Apple

Secondo Gurman, in netta contrapposizione con i piani di Meta e la sua piattaforma, la casa di Cupertino intende realizzare un dispositivo da utilizzare in maniera occasionale e perlopiù per la visione di contenuti multimediali, come film e serie TV, e il gaming, piuttosto che per un uso intensivo e strettamente correlato alla possibilità di immergersi in mondi virtuali.

Stando al noto analista Ming-Chi Kuo, il visore a realtà aumentata e virtuale di Apple dovrebbe arrivare nei negozi nel tardo 2022 e avrà un hardware capace di generare una potenza computazionale paragonabile a quella di un Mac. Secondo Kuo, il visore monterà due display 4K micro OLED realizzati da Sony e avrà due processori, uno con caratteristiche simile a quello degli M1 e l'altro interamente dedicato alle funzioni dei sensori della periferica.