Assalto al Congresso USA, complottisti scambiano il marchio di Disohonored per falce e martello e parlano di infiltrati comunisti

L'assalto al Congresso USA ha anche i suoi lati ridicoli, con i complottisti che hanno scambiato il marchio di Dishonored per falce e martello.

NOTIZIA di Simone Tagliaferri   —   07/01/2021
94
Coglione Trump

L'assalto al Congresso USA di ieri è un fatto drammatico, ma ha anche dei risvolti ridicoli: alcuni complottisti hanno infatti iniziato a parlare di infiltrati comunisti dopo aver scambiato il tatuaggio di uno di uno dei coloriti figuri che hanno fatto irruzione in Campidoglio, per il simbolo di falce e martello. Purtroppo per loro si trattava solo del Marchio dell'Esterno preso dal videogioco Dishonored.

Il fatto che qualcuno si infiltri tra dei terroristi di destra sfoggiando in bella vista un tatuaggio che richiama al comunismo è abbastanza ridicolo anche solo da ipotizzare, ma in fondo stiamo parlando di complottisti, quindi non c'è da stupirsi che non riescano a portare il loro ragionamento più in là di una semplice associazione mentale.

Per chi non sapesse di cosa stiamo parlando, ieri un nutrito gruppo di supporter di Donald Trump ha preso d'assalto il Congresso USA durante i lavori per la ratifica dell'elezione di Biden, spinto da un comizio di Trump stesso, che continua impunemente a parlare di furto elettorale, nonostante i riconteggi delle schede.

Dispiace però vedere un videogioco come Dishonored finire in mezzo a questa storia, che ha causato quattro morti, nonché il blocco degli account social di Donald Trump e la cancellazione dell'emote PogChamp da Twitch.