Borderlands 3 modificherà una caratteristica chiave del precedente episodio 15

Randy Pitchford ha confermato che uno dei tratti caratteristici di Borderlands 2 è stato ridefinito durante lo sviluppo di Borderlands 3. Ecco di cosa si tratta.

NOTIZIA di Davide Spotti —   19/04/2019

Presentato ufficialmente il mese scorso, Borderlands 3 sarà protagonista di un nuovo live stream fissato su Twitch per il 1° maggio. In attesa di vedere di nuovo il gioco in azione, apprendiamo che è stata cambiata una caratteristica distintiva del precedente capitolo.

Come ha rivelato il CEO di Gearbox, Randy Pitchford, non saranno più presenti le scorie di Borderlands 2; al loro posto subentrerà un nuovo elemento. In passato questa sostanza ricopriva gli avversari di un colore viola, in grado di generare un quantitativo di danni superiore alla norma. Al loro posto è stato introdotto un "effetto da radiazioni nucleari" che infliggerà danno nel corso del tempo.

"Non ci saranno scorie: le abbiamo sostituite con qualcosa che in realtà ha un senso. Un nuovo tipo danno che è come un effetto da radiazioni nucleari, ha un esito simile alle scorie (la maggiore vulnerabilità di coloro che ne sono colpiti) e una componente di danno distribuita nel tempo", ha spiegato Pitchford in un tweet. Stando ai rumor questo nuovo elemento dovrebbe semplicemente chiamarsi "Radiazione", ma finora non ci sono state ancora conferme ufficiali in tal senso.

La data d'uscita di Borderlands 3 è fissata per il 13 settembre su PC, PlayStation 4 e Xbox One. Per il momento non ci sono indicazioni su una possibile conversione per Nintendo Switch, anche se l'eventualità non è stata esclusa a priori. Qui di seguito il filmato con la storia dei precedenti episodi.