Call of Duty, per David Vonderhaar di Treyarch il prossimo CoD non avrà i jetpack

Per il director di Treyarch David Vonderhaar il prossimo Call of Duty non avrà i jetpack o cose del genere. Le reazioni dei fan gli hanno causato un disturbo da stress post-traumatico.

NOTIZIA di Luca Forte   —   06/01/2020
8

Il director di Treyarch David "Vahn" Vonderhaar ha detto su Twitter che il prossimo Call of Duty non avrà i jetpack o cose del genere. Starebbe, infatti, ancora soffrendo per un disturbo da stress post-traumatico per averli introdotti in Call of Duty: Black Ops 3.

Tra il serio e il faceto uno dei volti più celebri di Treyarch, uno degli studi impegnati da Activision per garantire un'uscita regolare a Call of Duty, il prossimo capitolo della serie non avrà Jetpack o cose del genere. Prima ha risposto con un secco "no" a chi gli chiedeva se ci sarebbero stati questi gadget nel prossimo gioco.

Dopo pochi minuti ha argomentato un po' più approfonditamente il suo pensiero: "Avete proprio la memori corta [riferito a quelli che chiedevano con insistenza i jetpack per "resuscitare la serie"]. Mi impicchereste dal ramo più alto. No. NO. Ho ancora disturbi da stress post traumatico."

Nella speranza che David "Vahn" Vonderhaar non abbia avuto realmente questo genere di problemi, l asua posizione appare chiara. Nonostante non sia una dichiarazione ufficiale di Activision o Treyarch, Vonderhaar è una voce sufficientemente attendibile da farci dire con molta sicurezza che il prossimo CoD avrà nuovamente i "boots on the ground."