Call of Duty: Microsoft e Sony potrebbero aver trovato un accordo

Stando a un report, Microsoft e Sony si sono incontrate per trovare un accordo in merito a Call of Duty, in vista del responso della FTC che arriverà a gennaio.

Call of Duty: Microsoft e Sony potrebbero aver trovato un accordo
NOTIZIA di Tommaso Pugliese   —   01/12/2022
109

Microsoft e Sony potrebbero aver trovato un accordo in merito a Call of Duty: stando a un nuovo report, le due aziende si sarebbero incontrate per discutere la questione e trovare una soluzione prima del responso della FTC, che a quanto pare si farà attendere fino a gennaio.

Come riportato nei giorni scorsi, pare che Microsoft abbia offerto a Sony un accordo da 10 anni per Call of Duty ed è possibile che durante l'incontro si sia discusso proprio di tale eventualità o addirittura ci sia stato un rilancio da parte della casa di Redmond, con condizioni ancora più vantaggiose per le piattaforme PlayStation.

L'esito di un ipotetico accordo verrà probabilmente reso noto nelle prossime settimane, se non in maniera esplicita attraverso una comunicazione molto meno aggressiva fra le due compagnie. Laddove lo scontro dovesse continuare, potremo dedurre che non si sia trovato un punto d'incontro.

Dicevamo in apertura che la FTC, la commissione antitrust americana, avrà bisogno di più tempo del previsto per esprimersi sull'acquisizione di Activision Blizzard: il responso arriverà nel mese di gennaio e tutti gli occhi sono puntati in tale direzione, visto che l'antitrust USA potrebbe influenzare le decisioni dei corrispettivi europei.

Nel frattempo, il franchise di Call of Duty continua a macinare numeri mostruosi, con oltre 25 milioni di giocatori per Warzone 2.0 e incassi per 800 milioni di dollari per il lancio di Modern Warfare 2.